Studio: 28 paesi in Africa potrebbero affrontare la penuria dell'acqua da ora al 2050

Ventotto paesi in Africa potrebbero affrontare lo sforzo o la penuria dell'acqua da ora al 2050, secondo la ricerca piombo dalla facoltà all'università di Binghamton, State University di New York.

I geografi Emad Hasan e Aondover Tarhule dell'università di Binghamton hanno predetto che da ora al 2050, senza cambiamento nelle risorse idriche disponibili, 19 paesi in Africa affronteranno la penuria dell'acqua, mentre altri nove paesi acqua saranno sollecitati. Tuttavia, se il mutamento climatico facesse diminuire le risorse idriche dell'Africa da 10 per cento, 85 per cento della popolazione del continente sperimenterebbero una situazione della penuria dell'acqua pericolosa.

L'Africa ha bisogno criticamente dell'informazione esatta sul suo stato della penuria dell'acqua. Come il secondo continente popolato, l'Africa è aggettata da ora al 2050 avere una popolazione di 2,4 miliardo, la popolazione stimata corrente approssimativamente doppia.

Tale crescita demografica rapida eserciterà il considerevole sforzo sulle risorse idriche disponibili del continente, peggioranti la situazione già acuta della penuria dell'acqua. Così, valutare le risorse idriche potenzialmente disponibili è essenziale per il futuro.„

Emad Hasan

Hasan ha detto che è importante determinare se una regione ha acqua sufficiente per soddisfare i bisogni della sua gente, ma è un trattamento complicato.

Per stimare la penuria e la disponibilità dell'acqua in un paese, gli idrologi sviluppano “un bilancio idrologico„ che calcola tutta acqua che entra in un paese, se proviene dai fiumi, dalla pioggia, dall'acqua freatica o dalle sorgenti artificiali e poi sottrarre tutta l'acqua che lascia il paese.

Dividendo l'acqua disponibile dalla popolazione di una regione, gli idrologi possono determinare se c'è abbastanza acqua per soddisfare le esigenze di People's Daily.

Da una prospettiva globale, un paese avvertirà la penuria dell'acqua se ha meno di 500.000 litri di acqua a persona all'anno per soddisfare il quotidiano e le esigenze agricole.

Il trattamento del bilancio idrologico funziona soltanto se ci sono dati accurati per ogni sorgente dell'acqua e Tarhule ha detto che nelle regioni in via di sviluppo gradisca l'Africa, dati richiesti è mancante o insufficiente, che pongono un problema enorme.

Facendo uso delle centinaia dei satelliti di miglia nello spazio, i ricercatori hanno misurato la penuria dell'acqua in Africa. Hanno usato pubblicamente - i dati disponibili da due missioni satelliti, dalla missione di misurazione di pioggia tropicale (TRMM) e dai satelliti di esperimento di ripristino e di clima (GRACE) di gravità.

Combinando i dati da questi due sistemi, i ricercatori hanno calcolato l'acqua disponibile potenziale mensile per ogni paese in Africa. Poi, hanno diviso lo stoccaggio disponibile potenziale dell'acqua dalla popolazione di ogni paese per sviluppare una nuova misura di stoccaggio disponibile dell'acqua per capita.

I ricercatori hanno paragonato i loro risultati ai dati usati dall'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle nazioni unite, che classifica i paesi in una di quattro categorie: acqua sufficiente, vulnerabile, acqua sollecitato o acqua insufficiente.

Su 48 paesi africani studiati, il loro metodo ha classificato 26 nella stessa categoria del metodo del U.N.

Hasan ha detto che sebbene l'accuratezza del loro nuovo metodo potesse essere distorta dalla dimensione del paese, ancora ha un vantaggio sopra altri approcci poiché rappresenta l'acqua in strati acquiferi in profondità in sotterraneo.

“Pensiamo generalmente che il nostro metodo presenti parecchi vantaggi sopra i metodi esistenti. Aggira molte delle limitazioni relative all'indisponibilità di dati ed affidabilità in Africa,„ ha detto. “I dati sono più temporaneamente e nello spazio continuo come pure più facile affinchè i ricercatori accedano a. Di conseguenza, i preventivi della penuria dell'acqua possono essere effettuati molto più rapido per l'intero continente.„

Tarhule ha detto spera che potessero migliorare il nuovo metodo in modo da può valutare la penuria dell'acqua su scala globale.

“I satelliti riuniranno i nuovi dati nei prossimi anni,„ ha detto Tarhule. “Pianificazione approfittare di tali miglioramenti di dati come diventano disponibili per raffinare il nostro metodo in termini di accuratezza e valutazione della penuria dell'acqua al livello del sotto-paese, non solo in Africa ma globalmente.„

Source:
Journal reference:

Hasan, I. et al. (2019) Assessment of Physical Water Scarcity in Africa Using GRACE and TRMM Satellite Data. Remote Sensing. doi.org/10.3390/rs11080904.