Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La barriera ematomeningea trasversale dei liposomi, ha potuto ottenere le droghe curative al cervello colpo-commovente

Un nuovo studio dall'università di ricercatori di Manchester, pubblicata in ACS neuro, mostra un'alta possibilità di cura dei pazienti del colpo che usando i sacchi molto piccoli delle cellule chiamati i liposomi per oltrepassare la barriera ematomeningea e per portare le droghe di salvataggio al cervello per impedire il danno che segue un colpo. Queste particelle rendono il sembrare dei portaspilli gigantesco, essendo soltanto 1/15,000 della loro dimensione ad un diametro di 100 nanometro. Il loro di piccola dimensione e capacità per usare le vie intrinseche di trasporto per renderle capaci di passare la barriera ematomeningea.

Lipsomes sotto il microscopio elettronico
Lipsomes sotto il microscopio elettronico

La barriera ematomeningea

La barriera ematomeningea si riferisce ad una rete molto attentamente imballata dei vasi sanguigni con le celle endoteliali incuneate strettamente per formare le giunzioni strette, con altri tipi di componenti cellulari quali i piedi dell'estremità dei astrocytes del cervello, dei pericytes, del microglia e di una membrana basale a base di proteine. Questi si combinano per formare una membrana o una barriera a permeabilità selettiva che lascia soltanto alcune molecole stabilire il contatto diretto con il cervello. Tiene anche fare circolare il sangue ed il liquido extracellulare a partire dal sistema nervoso centrale. Soltanto le piccole molecole, le molecole che si dissolvono in grasso ed alcuni gas possono passare liberamente tramite la parete del vaso sanguigno per raggiungere il cervello. Il glucosio può attivamente essere trasportato attraverso la barriera dalle proteine di trasporto specializzate progettate a questo fine. La barriera ematomeningea quindi funge da sistema di sicurezza per impedire di entrare le sostanze indesiderabili dal cervello.

Perché la barriera è importante nel colpo

Il problema imprevisto con questa barriera immenso utile è che egualmente impedisce il trattamento dei neuroni colpo-nocivi del cervello impedendo di entrare le droghe cruciali. Sia le celle che le componenti noncellular posano le sfide immense per il movimento delle droghe nel cervello. Attualmente, il colpo può essere trattato soltanto dai grumo-fenomeni o tramite rimozione del grumo, in 4,5 ore del colpo. Non c'è efficace terapia da occuparsi delle centinaia di trattamenti offensivi che continuano a danneggiare da allora in poi le cellule cerebrali, compreso l'ossidazione e l'infiammazione. Se le efficaci droghe potessero ottenere in qualche modo al punto, potrebbero cambiare il corso degli eventi.

Liposomi

I liposomi, come il nome suggerisce, sono sacchi minuscoli composti di lipidi o di grassi, catene lunghe delle molecole grasse e sono trovati in tutti gli organismi viventi. Queste piccole molecole hanno rivoluzionato nel 1965 il trattamento nei cancri, affezioni polmonari e dell'interfaccia come pure la consegna vaccino da quando in primo luogo sono state scoperte dallo specialista britannico Alec Bangham di sangue.

Descrivendole come “metodo sperimentate di consegna drogano all'organismo,„ Al-Ahmady di Zahraa dello scienziato dice, “sono facili da fabbricare ed usato attraverso NHS. Ma la nostra ricerca indica che i liposomi hanno implicazioni importanti per i neurologi anche.„ Questi nanoparticelle viventi già sono stati usati per mirare ai tumori con le droghe anticancro, aumentanti la concentrazione locale delle droghe altamente tossiche mentre minimizzano il loro impatto su altre parti del corpo in buona salute.

Lo studio

La nuova ricerca ha utilizzato la rappresentazione avanzata in un modello del mouse del colpo per prevedere il trasporto di queste droghe nel cervello facendo uso dei liposomi. Gli scienziati si sono rivelati che il danneggiamento della barriera ematomeningea causata dal colpo ha tenuto conto l'entrata dei liposomi, che hanno usato le vescicole, o sacchi, chiamati caveolae, ottenere attraverso le celle endoteliali e penetrare la barriera. Potrebbero servire così da portafili della droga l'un giorno, una volta che le droghe sono a disposizione impedire e trattare l'ipossia nelle cellule cerebrali. Ciò è un punto chiave nell'evitare ulteriore trauma cranico e nella limitazione delle conseguenze di un colpo.

Gli scienziati hanno iniettato i liposomi fluorescenti nei mouse che avevano fatti attraversare un taglio temporaneo di sangue un'arteria importante del cervello, per imitare gli effetti di un colpo. Le iniezioni si sono presentate ai seguenti punti di tempo: 30 minuti, 4 ore, 24 ore e 48 ore a partire dal taglio circolatorio. Ciò era di studiare gli effetti iniziali e recenti del colpo sul passaggio dei liposomi.

I liposomi fluorescente contrassegnati hanno spostato selettivamente nella parte di sinistra di area del colpo del cervello 1
I liposomi fluorescente contrassegnati hanno spostato selettivamente nella parte di sinistra di area del colpo del cervello

I risultati

I ricercatori hanno trovato che i liposomi si sono accumulati nel cervello ischemico dopo un colpo, approfittante della rottura temporanea della barriera ematomeningea. Questa ripartizione della barriera cellulare si presenta in un modo bifase e si combina con una ripartizione recente della barriera paracellulare, composta di membrana basale e di altre componenti. Questi cambiamenti della barriera ematomeningea accadono prima che il danno neurologico acuto abbia collocato dentro.

Il risultato è la capitalizzazione a lungo termine dei liposomi all'interno dell'area commovente.  Queste particelle poi hanno migliorato i processi di riparazione di un neurone dopo un colpo. Le celle glial del cervello all'interno dell'area di flusso sanguigno limitato egualmente prendono selettivamente tardi i più liposomi nel corso del colpo, ai 2-3 giorni.

Le implicazioni

Ciò ha potuto essere un'opportunità meravigliosa per impedire le risposte infiammatorie recenti potenzialmente nocive, o indurre il macrofago e le risposte microglial diretti alla riparazione del cervello. Così l'entrata liposomica a due punti di volta indica due opportunità separate di intervenire nel trattamento del colpo del cervello, nella guarigione incoraggiante e nella riparazione.

Il ricercatore Stuart Allan dice, “la scoperta che i nanomaterials possono potere facilitare il trattamento del colpo è emozionanti: gli scienziati lungamente stanno affrontando with le difficoltà di trattamento i traumi cranici e delle malattie. La barriera di sangue del cervello è una frontiera importante in neurologia, in modo dalla prospettiva di potere attraversarla può avere applicazioni ad altre circostanze pure - comunque chiaramente, molto più lavoro deve essere fatto.„

Chiamandolo “una pietra miliare importante sull'uso dei liposomi per ancora un altra malattia debilitante, quale il colpo,„ i ricercatori sono entusiasmati chiaramente circa le implicazioni della loro scoperta.

Source:
Journal reference:

Selective Liposomal Transport through Blood Brain Barrier Disruption in Ischemic Stroke Reveals Two Distinct Therapeutic Opportunities Zahraa S. Al-Ahmady, Dhifaf Jasim, Sabahuddin Syed Ahmad, Raymond Wong, Michael Haley, Graham Coutts, Ingo Schiessl, Stuart M. Allan, and Kostas Kostarelos ACS Nano Article ASAP DOI: 10.1021/acsnano.9b01808, https://pubs.acs.org/doi/10.1021/acsnano.9b01808

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, November 07). La barriera ematomeningea trasversale dei liposomi, ha potuto ottenere le droghe curative al cervello colpo-commovente. News-Medical. Retrieved on January 28, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191107/Liposomes-cross-blood-brain-barrier-could-get-healing-drugs-to-stroke-affected-brain.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La barriera ematomeningea trasversale dei liposomi, ha potuto ottenere le droghe curative al cervello colpo-commovente". News-Medical. 28 January 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191107/Liposomes-cross-blood-brain-barrier-could-get-healing-drugs-to-stroke-affected-brain.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La barriera ematomeningea trasversale dei liposomi, ha potuto ottenere le droghe curative al cervello colpo-commovente". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191107/Liposomes-cross-blood-brain-barrier-could-get-healing-drugs-to-stroke-affected-brain.aspx. (accessed January 28, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. La barriera ematomeningea trasversale dei liposomi, ha potuto ottenere le droghe curative al cervello colpo-commovente. News-Medical, viewed 28 January 2021, https://www.news-medical.net/news/20191107/Liposomes-cross-blood-brain-barrier-could-get-healing-drugs-to-stroke-affected-brain.aspx.