Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Primo unità unità, terapia della non droga per il trattamento del ADHD in bambini

La decisione come trattare il disordine dell'iperattività di deficit di attenzione in bambini può essere una decisione difficile per i genitori. Gli stimolanti, quali Adderall e Ritalin, sono i trattamenti il più comunemente prescritti di ADHD -; e sono considerati come il più efficace.

Ma ad aprile, l'approvato dalla FDA il primo unità unità, terapia della non droga per trattare ADHD in bambini. La decisione di FDA ha seguito il completamento di uno studio del UCLA che dimostra l'efficacia e la sicurezza di un'unità di stimolo del nervo trigemino che potrebbe essere una nuova opzione per il trattamento del disordine.

L'unità collaudata nello studio è stata sviluppata facendo uso della tecnologia inventata al UCLA e conceduta una licenza a da NeuroSigma, ad una società basata a Angeles di Los messa a fuoco sullo sviluppare gli apparecchi medici elettronici.

ETNS chiamato di Monarch, tratta i sintomi di ADHD inviando gli impulsi elettrici delicati al nervo trigemino, che trasporta la sensazione dalla fronte di taglio e dalla testa al cervello ed indirettamente piombo a stimolo delle regioni multiple del cervello.

L'unità, che è circa la dimensione di un telefono cellulare, è fissata senza bloccare ai pigiami del bambino ed a ha due collegare che connettono ad una toppa adesiva che è indossata sulla fronte durante il sonno.

I ricercatori co-principali dello studio erano gabinetto di Sandra, una professore-in-residenza della psichiatria e scienze biobehavioral alla scuola di medicina di David Geffen al UCLA e ad un membro della Jane e dell'istituto di Terry Semel per la neuroscienza ed il comportamento umano; e Dott. James McGough, co-direttore della clinica di ADHD a Stewart ed ospedale neuropsichiatrico di Lynda Resnick al UCLA.

Il Dott. Ian Cook, professore emerito della psichiatria e della bioingegneria al UCLA, è co-inventori di stimolo del nervo trigemino e un autore dello studio; egualmente è vice presidente senior e capo ispettore sanitario a NeuroSigma.

Il gabinetto ha discusso l'unità ed il suo potenziale nel trattamento di ADHD.

Come determinate quali bambini dovrebbero essere curati con stimolo del nervo trigemino?

Corrente, non c'è modo empirico predire se un bambino risponderà meglio all'un trattamento rispetto ad un altro. Per ora, la decisione è presa secondo la competenza clinica del professionista di trattamento insieme con i desideri del genitore.

Ma c'è un buon numero dei genitori che vorrebbero evitare il trattamento farmacologico, particolarmente dopo che un bambino recentemente è diagnosticato. E ci sono bambini che non reagiscono bene, o affatto, agli stimolanti, o che avvertono gli effetti secondari indesiderati. Eventualmente, la ricerca futura ci aiuterà ad identificare le diverse caratteristiche che predicono il quale trattamento probabilmente funzionerà per quella persona.

Come l'unità differisce da altri trattamenti?

Ciò è il primo approvato dalla FDA, unità del trattamento per ADHD che può essere usato a casa mentre il bambino dorme. TNS è non farmacologico e non invadente ed ha molto pochi effetti secondari, nessuno di cui è clinicamente significativo o severo.

Uno stimolo molto delicato è consegnato alla fronte per notturno otto ore mentre il bambino dorme. La direzione che diamo i genitori è di girarlo su finché il bambino non lo ritenga e poi lo gira giù un punto. È non invadente ed è niente come elettroshockterapia.

L'unità stimola indirettamente il cervello tramite i nervi cranici, che poi inviano i segnali alle varie aree nel cervello che pensiamo possiamo partecipare a ADHD.

Confrontato ha confrontato agli stimolanti come Ritalin e Adderall, quanto efficace è l'unità per ADHD?

Uno studio testa a testa non è stato fatto, in modo da possiamo confrontare soltanto quanto efficace i trattamenti erano nei loro propri test clinici. Lo stimolo del nervo trigemino eseguito meglio di altri trattamenti della non droga, come la terapia di comportamento ed è approssimativamente equivalente ai farmaci non stimolanti usati per trattare ADHD, quali il guanfacine e il atomoxetine.

Gli stimolanti hanno eseguito leggermente meglio nei loro test clinici. Così sembrerebbe che gli stimolanti rimanessero il trattamento più efficace per ADHD, eccetto nei bambini che avvertono gli effetti secondari avversi con il farmaco dello stimolante.

Lo studio ha mostrato un effetto su qualità di sonno?

Durante il nostro primo studio sull'unità, i genitori hanno riferito i miglioramenti significativi nel sonno dei loro bambini. Nel secondo test clinico, non abbiamo veduto alcun miglioramento o peggioramento del sonno nei partecipanti di studio. Nessuno ha fermato il trattamento a causa del sonno della difficoltà. Stiamo facendo ulteriori analisi per capire meglio l'effetto del trattamento di TNS su sonno.