Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Piacere musicale collegato alla giusta combinazione di incertezza e di sorpresa

Perché è così irresistibile canzoni di quel ritrovamento della gente quali le strade campestri di James Taylor “, vino rosso rosso e„ di UB40 “,„ o i Ob'-La-Di del Beatles “, Ob'-La-Da„ piacevole? In uno studio riferito nella biologia corrente del giornale il 7 novembre, i ricercatori analizzano 80.000 corde in 745 canzoni classiche di schiocco del tabellone per le affissioni degli Stati Uniti--compreso quei tre--e trovi che il piacere musicale viene dalla giusta combinazione di incertezza e di sorpresa.

“È affascinante che gli esseri umani possono derivare il piacere da un pezzo di musica appena da come i suoni sono ordinati col passare del tempo,„ dice Vincent Cheung del Max Planck Institute per le scienze umane di cervello e conoscitive, Germania. “Le canzoni che troviamo piacevole sono probabili quelli che stendono un buon bilancio fra conoscere che cosa sta andando accadere seguente e sorprendente noi con qualcosa noi non hanno preveduto. La comprensione come la musica attiva del nostro sistema di piacere nel cervello potrebbe spiegare perché ascoltare la musica potrebbe aiutarci a ritenere migliori quando stiamo ritenendo blu.„

Cheung ed i colleghi compreso Stefan Koelsch (@StefanKoelsch), università di Bergen, Norvegia, hanno usato un modello di apprendimento automatico per quantificare matematicamente l'incertezza e la sorpresa di 80.000 corde nelle canzoni di schiocco del tabellone per le affissioni degli Stati Uniti. Per eliminare altre associazioni alle canzoni che gli ascoltatori potrebbero avere, i ricercatori le hanno spogliate di altri elementi compreso le liriche e la melodia, tenendo soltanto le progressioni della corda.

La prova ha indicato che quando le persone erano relativamente sicure circa che corda da prevedere dopo, la hanno trovata piacevole quando invece sono state sorprese (cioè, quando le loro aspettative sono state violate). D'altra parte, quando le persone erano incerte circa cui prevedere dopo, lo hanno trovato piacevole quando le corde successive non erano sorprendenti.

Sebbene i compositori lo conoscano intuitivo, il trattamento dietro come l'aspettativa nella musica suscita il piacere era ancora sconosciuto. Una motivazione importante era perché la maggior parte dei studi nel passato hanno esaminato soltanto gli effetti della sorpresa su piacere ma non sull'incertezza delle previsioni degli ascoltatori.„

Stefan Koelsch, università di Bergen, Norvegia

Gli studi della rappresentazione di cervello facendo uso di imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI) hanno trovato che l'esperienza in piacere musicale è stata riflessa in tre regioni del cervello: l'amigdala, l'ippocampo e la corteccia uditiva. Quelle regioni del cervello svolgono un ruolo nelle emozioni, nell'apprendimento e nella memoria e nell'elaboranti di trattamento il suono, rispettivamente. Al contrario, attività nel nucleus accumbens--un'area del cervello che i trattamenti ricompensano le aspettative e precedentemente erano stati creduti per svolgere un ruolo nel piacere musicale--soltanto incertezza riflessa.

“Riassumendo,„ i ricercatori scrivono, “mostriamo… che il piacere musicale dipende dall'interazione dinamica fra gli stati futuri e retrospettivi di aspettativa. La nostra capacità fondamentale di predire è quindi un meccanismo importante attraverso cui le sequenze sane astratte acquistano il significato affettivo e trasformano in un fenomeno culturale universale che chiamiamo “musica. “„

Sulla base di nuovi risultati, i ricercatori dicono che la ricerca futura del cervello potrebbe considerare i ruoli combinati di incertezza e della sorpresa sull'apprezzamento degli esseri umani per altre forme di arte quali il ballo e la pellicola. I risultati hanno potuto anche essere messi per lavorare per il miglioramento degli algoritmi artificiali della generazione di musica, l'aiuto dei compositori nella musica di scrittura, o persino la predizione delle tendenze musicali.

Il loro punto seguente è di esaminare come flussi di informazioni attraverso le parti differenti del cervello col passare del tempo. Vogliono sapere perché ed è che la gente che ascolta la musica a volte ottiene il pelle d'oca. Cheung dice:

Pensiamo che ci sia grande potenziale nella combinazione della rappresentazione di calcolo di cervello e di modellistica più ulteriormente per capire non solo perché godiamo della musica, ma anche che cosa significa essere umano.„

Source:
Journal reference:

Cheung, V.KM., et al. (2019) Uncertainty and Surprise Jointly Predict Musical Pleasure and Amygdala, Hippocampus, and Auditory Cortex Activity. Current Biology. doi.org/10.1016/j.cub.2019.09.067.