Le sfide sostanziali di comprensione causate dalla sostanza usano, uso improprio e dipendenza

Questa settimana vede la pubblicazione delle prime pubblicazioni che faranno parte numero speciale della medicina di PLOS di ultimo, che è votato alla comprensione delle sfide sostanziali causate tramite uso ed uso improprio della sostanza ed alla ricerca informare le risposte nel settore di salubrità e di là. Il contenuto per il numero speciale è stato selezionato con la margarita Alegria, Steffanie Strathdee ed Alexander Tsai degli editori di ospite.

Le sfide sostanziali di comprensione causate dalla sostanza usano, uso improprio e dipendenza
Credito di immagine: Jacksoncam, Flickr

L'uso della sostanza è una minaccia in quasi tutte le impostazioni universalmente ed il risultato nuocere-compreso la trasmissione di uso della droga delle malattie infettive per iniezione, morti dalla dose eccessiva e le emissioni complesse causate dai problemi gravi a lungo termine di dipendenza-posa non solo per la gente influenzata e le loro famiglie ma anche per i fornitori, i responsabili della politica, quelli che lavorano in sistemi di giustizia penale ed altri di salubrità.

L'epidemia corrente di uso dell'opioide e la morbosità e la mortalità seguenti, considerevolmente il carico crescente delle morti della dose eccessiva, negli Stati Uniti ed altri paesi è stata riconosciuta bene in recente anno-con il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti che evidenzia un tributo quotidiano di circa 190 morti dell'overdose. In una pubblicazione nel numero speciale, l'asina Wei di Yu-Jung dell'università di Florida, Gainesville ed i co-author riferiscono sulle prescrizioni documentate dell'opioide in un gruppo di 227.000 adulti con una diagnosi di disordine di uso dell'opioide o in dose eccessiva negli Stati Uniti durante il periodo 2005-16. Gli sforzi per porre freno l'uso degli opioidi di prescrizione sono concentrati generalmente sulla gente che riceve 90 mg di equivalenti della morfina per giorno o più. Tuttavia, gli autori hanno trovato che quello circa 35% dei partecipanti di studio non ha ricevuto opioidi di prescrizione durante l'anno prima che la diagnosi di uso o della dose eccessiva dell'opioide e due terzi ricevessero gli opioidi ad un livello sotto la soglia riconosciuta per il rischio. Commentano che i programmi che cercano di limitare l'uso degli opioidi di prescrizione potrebbero mancare una percentuale crescente di gente a rischio di danno da uso improprio dell'opioide.

In un secondo lo studio pubblicato, Joel Hudgins dell'ospedale pediatrico di Boston e colleghi, riferisce su uso e su uso improprio dell'opioide di prescrizione dagli adolescenti e dai giovani adulti, in base ad un'analisi dell'indagine nazionale degli Stati Uniti su uso della droga e della salubrità per 2015 e 2016. Gli autori hanno trovato che 21% degli adolescenti (fra circa 28.000 partecipanti di 12-17 anni) ed intorno 32% di giovani adulti (fra circa 28.000 partecipanti di 18-25 anni) aveva utilizzato gli opioidi di prescrizione nell'anno prima, corrispondente a 32,8 milione di persone stimato nella popolazione degli Stati Uniti in cumulo. L'uso dell'opioide era più comune in donne che negli uomini e l'uso improprio dell'opioide è stato riferito da 3,8% degli adolescenti e da 7,8% di giovani adulti. “Gli sforzi del trattamento e di prevenzione dovrebbero considerare che maggior della metà delle gioventù che abusano degli opioidi di prescrizione ottenga questi farmaci attraverso gli amici ed i parenti„, gli autori dicono.

In uno studio nazionale effettuato in Svezia, James Kirkbride dell'University College di Londra e colleghi dall'istituto di Karolinska, Svezia, riferisce sui disordini di uso della sostanza nei gruppi del migrante del non rifugiato e del rifugiato. Sebbene i rifugiati siano conosciuti per essere all'elevato rischio di disordine post - traumatico di sforzo che la gente nella popolazione in genere, per esempio, c'è stato la meno ricerca su uso della sostanza. I dati da più di 1,2 milione di persone erano inclusi, compreso 17.700 rifugiati ed altri 104.200 migranti, con Medio Oriente e l'Africa del Nord che sono la regione di origine per le più grandi percentuali di rifugiati e migranti. I ricercatori hanno trovato che i rifugiati erano sostanzialmente meno probabili che le persone Svedese-nate essere diagnosticati con un disordine di uso della sostanza (rapporto 0,52 [ci 0.46-0.60 di rischio di regolato di 95%]), come erano migranti del non rifugiato (0,46, 0.43-0.49). I rischi sono sembrato convergere col passare del tempo con quelli della popolazione svedese, tuttavia, con le differenze meno pronunciate nella gente che aveva migrato a 0-6 anni rispetto a quelle che migrano dopo 20 anni.

Ulteriori documenti di commento e della ricerca per il numero speciale saranno pubblicati nelle prossime settimane e guardiamo in avanti all'impegno in corso nella ricerca messa a fuoco sulla comprensione ed indirizzando la crisi globale fondamentalmente usi ed abusi di.

Source:
Journal reference:

Wei, Y-J.J., et al. (2019) Trends in prescription opioid use and dose trajectories before opioid use disorder or overdose in US adults from 2006 to 2016: A cross-sectional study. PLOS Medicine. doi.org/10.1371/journal.pmed.1002941.