Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

MRI Gadolinio-migliorati delle guide delle spalle predicono la ricorrenza del rheumatica di polymyalgia

Secondo la nuova ricerca i risultati hanno presentato questa settimana alla riunione annuale di 2019 ACR/ARP, l'uso di imaging a risonanza magnetica gadolinio-migliorato (MRI) in spalle dei pazienti con il rheumatica di polymyalgia può contribuire alla diagnosi ed alla previsione più accurate della ricorrenza.

MRI Gadolinio-migliorato video il capsulitis, la tendinite del polsino di rotatore e il osteitis focale in spalle che era relativamente specifico ai pazienti con il rheumatica di polymyalgia.

Il rheumatica di Polymyalgia (PMR) è un disordine osteomuscolare cronico che causa fare male e la rigidezza circa i braccia, il collo, il più lombo-sacrale e coscie. È una causa comune fare male e di rigidezza diffuse che pregiudica gli adulti sopra l'età di 50, particolarmente Caucasians.

Può anche accadere con arterite gigante delle cellule. Poiché PMR non causa spesso le giunzioni gonfiate, può essere duro da riconoscere.

PMR clinicamente è diagnosticato basato sui sintomi, ma la diagnosi accurata è difficile perché i sintomi possono accadere in molte altre malattie reumatiche. La ricerca recente suggerisce che l'ecografia utilizzata in articolazioni scapolo-omerali potrebbe individuare i risultati specifici a PMR, quali la tenosinovite del bicipite e la borsite del subdeltoid.

Mentre MRI può visualizzare le lesioni del muscolo e dell'osso, la sua applicazione in PMR non è stata stabilita, in modo da questo a sezione trasversale, risultati gadolinio-migliorati di MRI valutati studio di approfondimento nella spalla dei pazienti di PMR per valutare se potrebbe migliorare la previsione diagnostica di prognosi e di accuratezza.

La diagnosi di PMR rimane provocatoria. I criteri di classificazione dell'uccello composti di combinazione di sintomi clinici è altamente sensibili individuare PMR ma è bassi nella specificità e richiede la diagnosi attenta dell'esclusione.

I criteri di classificazione provvisori di EULAR/ACR facendo uso dei risultati di ultrasuono hanno migliorato la specificità, ma la sensibilità non era abbastanza. Così, abbiamo bisogno di nuovo strumento diagnostico con l'alte specificità e sensibilità per PMR.„

Kazuro Kamada, MD

Kamada è un reumatologo all'ospedale della città di Tomakomai nel Giappone e l'autore principale dello studio.

I partecipanti allo studio hanno incluso 175 pazienti con dolore bilaterale della spalla che ha compiuto i criteri di classificazione dell'uccello per PMR fra giugno 2012 e giugno 2018 all'ospedale della città di Tomakomai.

Da questi, 137 pazienti hanno ricevuto entrambi i MRI ed ecografia gadolinio-migliorati sulle loro spalle. Almeno due reumatologi hanno diagnosticato PMR in 58 dei pazienti ed i radiologi indipendenti hanno valutato i loro risultati di ecografia e di MRI.

I pazienti diagnosticati con PMR sono stati prescritti 20 mg/giorno di prednisone inizialmente e poi questa dose è stata affusolata dopo la remissione. I ricercatori hanno seguito fino a giugno 2019 i pazienti per determinare tutte le ricorrenze dei sintomi di PMR.

I risultati di MRI nel potenziamento incluso pazienti dello studio della capsula unita, tendine del polsino di rotatore o tendine del bicipite, ipertrofia sinoviale, versamento dell'articolazione scapolo-omerale, potenziamento della giunzione glenohumeral e/o edema focale o diffuso dell'osso nell'omero si dirige.

Questi risultati hanno indicato che i pazienti di PMR hanno avuti potenziamento significativamente frequente del tendine unito del polsino di rotatore o della capsula e dell'edema focale dell'osso in teste dell'omero.

Quando i ricercatori hanno usato questi tre risultati in associazione per diagnosticare PMR, MRI ha avuto la sensibilità di 76 per cento e specificità di 85 per cento, più su confrontate ai risultati di ecografia, che hanno avuti la sensibilità di 50 per cento e specificità di 72 per cento.

Durante il seguito, 24 o 44 per cento dei pazienti hanno avuti una ricorrenza di PMR. I pazienti con PMR ricorrente erano più giovani nell'età, hanno avuti meno potenziamento del loro tendine del polsino di rotatore e risultati più sinoviali dell'ipertrofia sul loro MRI.

Questi risultati piombo gli autori dello studio concludere che MRI Gadolinio-migliorato della spalla può svolgere un ruolo clinico utile in pazienti con PMR, contribuendo all'accuratezza ed alla previsione diagnostiche della ricorrenza in pazienti con questa malattia reumatica.

“I reumatologi diagnosticheranno PMR con fiducia facendo uso di MRI gadolinio-migliorato con l'alta sensibilità e la specificità, che piombo a diagnosi sbagliata diminuente di PMR,„ dice il Dott. Kamada.

“Inoltre, i reumatologi possono studiare la possibilità di usando le droghe anti-reumatiche dimodificazione dalla fase iniziale per i pazienti di PMR se le ricorrenze possono essere prevedute da MRI gadolinio-migliorato. Stiamo andando convalidare dopo i risultati in un più grande gruppo per ottimizzare e standardizzare la procedura gadolinio-migliorata di MRI affinchè PMR ci applichiamo nella pratica clinica nell'ambiente.„