Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano il collegamento fra disordine di ansia generalizzata all'età 18 ed uso successivo dell'alcool

I ricercatori all'università di Bristol hanno trovato la prova di un'associazione fra disordine di ansia generalizzata all'età 18 e nocivo bevendo tre anni più successivamente, grazie alla salubrità a lungo termine studiano i bambini degli anni 90.

Lo studio, pubblicato oggi (lunedì 11 novembre) nella dipendenza dell'alcool e della droga all'inizio della settimana di consapevolezza dell'alcool (11-17 novembre) rinforza la prova per una relazione fra ansia ed uso successivo dell'alcool come i ricercatori hanno rappresentato altri fattori quale uso adolescente della cannabis e di fumo e l'uso parentale dell'alcool e di ansia.

I ricercatori hanno usato una progettazione longitudinale per contribuire a districare l'ordine delle associazioni fra disordine di ansia generalizzata ed uso dell'alcool. Egualmente hanno provato se bevendo per fare fronte, un motivo per l'alcool bevente, ha influenzato queste associazioni.

Facendo uso dei dati di intervista clinica e del questionario da più di 2000 partecipanti, hanno trovato che il disordine di ansia generalizzata all'età 18 è stato collegato per frequentare bevendo, frequente bingeing, bevendo pericoloso e bevendo nocivo all'età 18. Il disordine di ansia generalizzata ha continuato ad essere associato con bere nocivo all'età 21.

Bevendo per fare fronte egualmente è stato associato forte con bere più nocivo, ma non è sembrato influenzare le associazioni fra ansia ed uso dell'alcool. Bere nocivo è stato misurato facendo uso di una prova speciale sviluppata dall'associazione di salubrità del mondo. In media, gli adolescenti con ansia hanno bevuto ai livelli più nocivi indipendentemente da se hanno teso a bere l'alcool per le ragioni facenti fronte oppure no.

Il tintoriale di Maddy, studente di PhD all'università di Bristol, ha commentato:

La nostra individuazione più importante era che la relazione fra disordine di ansia generalizzata e bere nocivo all'età 18 persiste nell'età adulta iniziale. Gli adolescenti d'aiuto per sviluppare le strategie positive per fare fronte all'ansia, invece dell'alcool bevente, possono diminuire il rischio di bere nocivo futuro. Tuttavia, non possiamo determinare se la relazione è causale, perché abbiamo usato una progettazione d'osservazione di studio.„

Tracci Leyshon, polizza senior ed il gestore della ricerca al cambiamento Regno Unito dell'alcool, ha detto:

La nostra propria ricerca ha indicato che i collegamenti fra i problemi sanitari di salute mentale, quali i disordini di ansia e l'alcool sono comuni e complessi. Per esempio, l'ansia può essere sia un risultato di fermata che beve che un fattore di rischio nell'inizio per bere troppo, come questo nuovo studio suggerisce.

Abbiamo bisogno della più ricerca di aiutarci meglio a capire le connessioni fra l'alcool e la salute mentale come pure del contributo di alta qualità, accessibile, integrato ad uso improprio della sostanza e delle emissioni di salute mentale.„

Source:
Journal reference:

Dyer, M.L., et al. (2019) Alcohol use in late adolescence and early adulthood: The role of generalized anxiety disorder and drinking to cope motives. Drug and Alcohol Dependence. doi.org/10.1016/j.drugalcdep.2019.04.044.