I pazienti adulti di SMA hanno trattato con miglioramento di manifestazione di Nusinersen nella funzione di motore

Uno studio ha pubblicato nel giornale dei presente neuromuscolari di malattie la prima prova di miglioramento delicato o la stabilizzazione del motore e della funzione respiratoria in adulti con il tipo muscolare spinale 3 (SMA3) di atrofia ha trattato con Nusinersen, che era il caso anche in pazienti che hanno avuti la malattia per 20 anni o più. Questi risultati provano l'efficacia di Nusinersen oltre i tipi e le fasce d'età, aprente la strada per il trattamento adulto.

Nel giugno 2017, gli Stati Uniti e l'europeo drogano le agenzie regolarici Nusinersen approvato per il trattamento di tutti i sottotipi di SMA senza restrizioni dell'età. Tuttavia, finora, non c'erano dati per supportare il suo uso per gli adulti con SMA3. Di conseguenza e malgrado vasta approvazione, Nusinersen è stato prescritto soltanto ai pazienti al di sotto di 18 anni in alcuni paesi.

Senza i dati dai test clinici o i dati in vivo nei pazienti adulti di SMA, i sistemi sanitari in parecchi paesi stanno coprendo il costo di Nusinersen soltanto per i pazienti di SMA fino a 18 anni o persino più giovani. Questa esclusione dei pazienti adulti con SMA ha provocato la continuazione di alto bisogno insoddisfatto. La nostra ricerca indica un effetto delicato del trattamento in adulti con SMA3 di lunga durata dopo 10 mesi del trattamento con Nusinersen con conseguente cambiamento positivo nelle misure funzionali, che non erano state vedute mai in storia naturale della malattia.„

Maggie C. Walter, MD, mA, professore associato per neurologia, Friedrich-Baur-Istituto, dipartimento di neurologia, Ludwig-Maximilians-Università, Monaco di Baviera, Germania

In questo futuro, il aperto contrassegno, lo studio d'osservazione, 17 di 19 pazienti con SMA3 ha completato un periodo di osservazione di dieci mesi. I pazienti hanno variato nell'età da 18 a 59 anni e la durata di malattia ha variato da 6 a 53 anni. La maggior parte (63%) dei pazienti potrebbe camminare mentre 37% non potrebbe. Nusinersen è stato amministrato intrathecally (nel liquido spinale) ai giorni 1, 14, 28 e 63, seguiti dalle dosi di manutenzione ogni quattro mesi i fino a 300 giorni. La prova funzionale è stata eseguita al riferimento e poi è stata ripetuta dopo che 2 (visita 4), 6 (visita 5) e 10 (mesi di visita 6).

I risultati dello studio hanno indicato che anche in pazienti con un corso di lunga durata di malattia - fino a 53 anni prima dell'inizio del trattamento - il miglioramento della funzione di motore ha superato le aspettative dei ricercatori di mera stabilizzazione di malattia, giustificando il trattamento oltre l'infanzia e l'adolescenza iniziale.

I miglioramenti significativi sono stati notati sul 6-Minute-Walk-Test (6MWT) una volta valutati a 6 e 10 mesi. Il miglioramento nella distanza ha variato da 24 metri a 83 metri in 7 pazienti. Il miglioramento medio nel 11 paziente ambulatorio era di 8,25 metri (mediana 40,5 metri). Confrontato alla storia naturale della malattia, dove un declino annuale di 9,7 metri è stato descritto (Montes J et al., PLoSOne 2018; 13: e0199657), la differenza aggiunge a quasi 18 metri.

Il trattamento di Nusinersen egualmente ha mostrato i cambiamenti significativi nella prova superiore riveduta dell'arto (RULM), migliorante la funzione di motore superiore dell'arto in 6 di 17 pazienti sulla visita 6 mentre 9 pazienti sono rimanere stabili. Flusso di punta di tosse, una misura della funzione respiratoria, migliore significativamente sulla visita 5.

Negli studi di biomarcatore, un declino significativo in enolase neurone-specifico (NSE) e il pTAU sono stati osservati. Questi biomarcatori sono probabilmente indicativi di danno di neuroaxonal nelle malattie neurodegenerative.

“Nelle ultime decadi, potremmo vedere progressivamente i nostri pazienti deteriorarci nel corso degli anni e la nostra soltanto opzione era di raccomandare la fisioterapia. Ora, per la prima volta, c'è speranza che la progressione di malattia può essere rallentata o persino interrotta ed il miglioramento è possibile, anche in pazienti con la malattia di lunga durata, se c'è funzione di motore conservata ancora residua,„ il Dott. commentato Walter.

SMA è una malattia recessiva autosomica progressiva del motoneurone che pregiudica 1 per 8.000 a 10,000 persone universalmente. Mentre le persone con SMA possono inizialmente stare e camminare senza guida, finalmente la debolezza di muscolo peggiora finché l'assistenza della sedia a rotelle non sia necessaria. SMA è causato da perdita o da danneggiamento del gene del motoneurone 1 di sopravvivenza (SMN1) che produce la proteina di SMN. La severità della malattia è collegata con il numero delle copie del gene SMN2. Questa malattia si manifesta come lo spreco muscolare severo e progressivo (atrofia) e debolezza causata dalla perdita di motoneuroni. Dei cinque sottotipi di SMA, SMA3 è sulla conclusione più delicata dello spettro e può cominciare fra 18 mesi fino a 12 anni o più.

Nusinersen è un farmaco destinato per trattare SMA causato dalle mutazioni in cromosoma 5q. È un oligonucleotide antisenso (ASO) quella carenza proteica sormontata guide di SMN dal punto di vista funzionale convertendo il gene SMN2 in gene SMN1, permettendo che più proteina di SMN sia prodotta. È amministrato tipicamente intrathecally come serie di dosi di manutenzione e di caricamento.

Source:
Journal reference:

Walter, M., et al. (2019) Safety and Treatment Effects of Nusinersen in Longstanding Adult 5q-SMA Type 3 – A Prospective Observational Study. Journal of Neuromuscular Diseases. doi.org/10.3233/JND-190416.