Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

microbi micidiali di interazioni di uccisione Bio--nana di guida

La nanotecnologia ha fa parte del mondo di cambiamento oggi. Le nanoparticelle, per esempio, possono contribuire a fare l'accendino dei materiali e più forte. Sono state ampiamente usate attraverso parecchie industrie, quali i computer e la tecnologia medica.

Un nuovo studio dai ricercatori alla Monash University ha fornito le comprensioni su come le nanoparticelle possono contribuire a sviluppare un biosensore per impedire le malattie potenziale-interne acquistate attrezzatura medica, compreso i cateteri. Uno degli agenti patogeni temuti, albicans del candida, è un problema grave per le persone che sono seriamente malate o immunosuppressed.

I albicans del candida è un fungo diploide che coltiva entrambi come lievito e celle filamentose e un agente causale delle infezioni orali e genitali opportunistiche in esseri umani - credito dell
I albicans del candida è un fungo diploide che coltiva entrambi come lievito e celle filamentose e un agente causale delle infezioni orali e genitali opportunistiche in esseri umani - credito dell'illustrazione: Tatiana Shepeleva/Shutterstock

Le infezioni nosocomiali sono quelle contratte mentre limitate nell'ospedale o a causa di attrezzatura medica fissata all'organismo. Le micosi dilaganti sono sempre più comuni nelle impostazioni di sanità e poiché i fattori di rischio continuano ad aumentare, le infezioni possono anche salire nelle decadi venenti. Gli agenti causativi fungosi nosocomiali più comuni includono le specie del candida, le speci di aspergillus, le speci di Fusarium, Mucorales ed altro modella.

I albicans del candida è un microrganismo comunemente trovato, ma può essere pericoloso se comincia invadere gli apparecchi medici come cateteri che sono presentati nell'organismo. Malgrado normalmente l'individuazione nelle persone in buona salute, il microbo può causare i problemi gravi per coloro che è malato o quelli con immunosoppressione.

Pubblicato nel giornale della società di prodotto chimico americano, ACS ha applicato le interfacce ed il materiale, lo studio evidenzia come le nanoparticelle possono contribuire ad impedire le micosi in pazienti che per mezzo dei cateteri. Il microrganismo, quando contamina il catetere o un altro apparecchio medico, forma un biofilm e può spargersi nella circolazione sanguigna e, finalmente, raggiungere gli organi interni vitali.

“Il tasso di mortalità in alcune popolazioni pazienti può essere alto quanto 30 - 40 per cento, anche se curate la gente. Quando colonizza, è altamente resistente ai trattamenti antifungosi,„ il professor Ana Traven dal Discovery Institute della biomedicina di Monash (BDI), ha detto.

Il principio è, se le infezioni sono individuate presto e trattate, c'è un'più alta probabilità di diventare più sana.

“L'idea è che se potete diagnosticare presto questa infezione, quindi potete avere una probabilità molto più grande di trattamento con successo con le droghe antifungose correnti e di fermata dell'infezione sistematica completa, ma i nostri metodi diagnostici correnti stanno mancando di. Un biosensore per individuare le fasi iniziali di colonizzazione sarebbe altamente utile,„ ha aggiunto.

Per sbarcare ai loro risultati, il gruppo ha studiato gli effetti delle nanoparticelle di organosilica di varie dimensioni, dei rivestimenti di superficie e delle concentrazioni sull'attuabilità di C. Albicans. Egualmente hanno studiato come queste nanoparticelle influenzate ed interagite con sia l'agente patogeno che le celle immuni nel sangue. I risultati indicano che le nanoparticelle relative alle celle fungose ma non erano tossiche a loro.

Inoltre, le nanoparticelle non uccidono l'agente patogeno, ma possono creare una particella antifungosa attraverso l'associazione di questi materiali ad una droga antifungosa popolare.

“Abbiamo identificato che queste nanoparticelle e dall'illazione una serie di tipi differenti di nanoparticelle, possono essere fatte per essere interattive con le celle di interesse,„ il Dott. Simon Corrie dal dipartimento dell'università di Monash dell'ingegneria chimica, abbiamo detto.

“Possiamo realmente cambiare i beni di superficie fissando le cose differenti; quindi possiamo realmente cambiare le interazioni che hanno con queste celle - che è abbastanza significativo,„ lui hanno aggiunto.

I ricercatori hanno aggiunto che le nanoparticelle possono essere usate through utilizzando alle le tecnologie basate a nanoparticella nelle malattie contagiose e contagiose. Tuttavia, queste tecnologie ritarda dietro altri campi.

“L'altra cosa unica in questo studio è che piuttosto che facendo uso delle celle sviluppate nella cultura, egualmente stiamo esaminando come le particelle agiscono nell'intero sangue umano e con i neutrofili estratti da sangue umano fresco,„ prof. Traven, abbiamo detto.

“Abbiamo riunito i laboratori con competenza nell'infezione, microbiologia ed immunologia con un laboratorio che ha competenza nell'assistenza tecnica, fare gli esperimenti avanzati,„ ha aggiunto.

Il gruppo ha concluso che lo studio fornisce le buone fondamenta per la definizione delle nanoparticelle e come questi possono essere progettati per le applicazioni cliniche circa l'agente patogeno.

“Gli sviluppi futuri possibili comprendono la progettazione dei biomateriali che potrebbero individuare, impedire, o trattare le infezioni dei albicans della circolazione sanguigna C., che attualmente hanno mortalità paziente molto alta,„ lei hanno aggiunto.

Legga il documento pieno in interfacce applicate ACS e materiali, nominati caratterizzazione delle interazioni Bio--Nane chiave fra i albicans di nanoparticelle e del candida di Organosilica.

Journal reference:

Kaserwani, V., Kelly, H., Shankar, J., Robinson, K., Kent, S., Traven, K.A, and Corrie, S. (2019). Characterization of Key Bio–Nano Interactions between Organosilica Nanoparticles and Candida albicans. ACS Applied Interfaces and Material. https://pubs.acs.org/doi/10.1021/acsami.9b10853

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2019, November 11). microbi micidiali di interazioni di uccisione Bio--nana di guida. News-Medical. Retrieved on May 10, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191111/Bionano-interactions-help-kill-deadly-microbes.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "microbi micidiali di interazioni di uccisione Bio--nana di guida". News-Medical. 10 May 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191111/Bionano-interactions-help-kill-deadly-microbes.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "microbi micidiali di interazioni di uccisione Bio--nana di guida". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191111/Bionano-interactions-help-kill-deadly-microbes.aspx. (accessed May 10, 2021).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2019. microbi micidiali di interazioni di uccisione Bio--nana di guida. News-Medical, viewed 10 May 2021, https://www.news-medical.net/news/20191111/Bionano-interactions-help-kill-deadly-microbes.aspx.