Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori di CHLA scoprono un meccanismo di rigenerazione del cuore in zebrafish

Una delle ragioni che la coronaropatia è così micidiale è che l'accumulazione fluida e sfregiare possono svilupparsi nel tessuto del cuore. Ciò impedisce il cuore il contratto correttamente, urtando la sua capacità di fornire all'organismo sangue fresco. Se sfregiare è esteso, l'infarto può risultare.

“Siamo interessati in zebrafish a causa della loro capacità incredibile per rigenerazione,„ dice Michael Harrison, il PhD, un socio di ricerca nell'istituto di ricerca del Saban di CHLA. Queste creature lunghe pollice sono studiate spesso nel campo della riparazione cardiaca perché possono recuperare dopo l'estesa lesione del cuore. “Zebrafish può rimuovere il tessuto nocivo e sostituirlo con il muscolo di cuore fresco e di funzionamento,„ dice. La domanda è: Come possono fare questo?

Il Dott. Harrison lavora nel laboratorio di Ching-Ling (Ellen) Lien, PhD, dove lo scopo globale della ricerca è di scoprire i meccanismi usati dagli zebrafish per recuperare dalla lesione. Le risposte guadagnate da questa ricerca potrebbero contribuire a sviluppare i nuovi trattamenti per i bambini con i difetti congeniti o le persone del cuore che hanno subito l'attacco di cuore o l'altra lesione cardiaca.

Oltre alle arterie ed ai filoni, molti animali - compreso gli esseri umani - hanno una rete dei vasi linfatici. Questo sistema rimuove il liquido ed i detriti dal tessuto. La loro disfunzione può causare l'accumulazione fluida o lo schiarimento limitato delle cellule danneggiate dopo la lesione del cuore in esseri umani. “Non vediamo che accadendo negli zebrafish,„ dice il Dott. Harrison, “in modo da abbiamo cominciato a studiare il sistema linfatico cardiaco nel nostro laboratorio.„

I vasi linfatici sono chiari, a differenza delle loro più grandi e controparti più variopinte del vaso sanguigno. Oltre ad essere duri da vedere letteralmente, egualmente hanno volato sotto il radar nella ricerca cardiaca di rigenerazione. Infatti, non è stato conosciuto se gli zebrafish anche hanno vasi linfatici cardiaci. Il Dott. Harrison ed il Dott. Lien hanno determinato che gli zebrafish hanno queste imbarcazioni e che potrebbero essere un fattore critico nell'intervento di cardiochirurgia. Questi risultati suggeriscono che il sistema linfatico cardiaco potrebbe essere un fuoco importante della ricerca nel campo della riparazione cardiaca.

In zebrafish con cuore danneggi, il gruppo reso ad un'osservazione notevole - i vasi linfatici cardiaci si sono sviluppati e si espanti per riguardare l'area della ferita. Quando i ricercatori hanno bloccato questo trattamento, il pesce non poteva riparare il loro danno del cuore. “Questi esperimenti hanno indicato che i vasi linfatici nel cuore di zebrafish stanno facendo qualche cosa di critico,„ dice il Dott. Harrison, “c'è definitivamente un ruolo importante là.„

La caratterizzazione del questo ruolo sarà l'argomento di ricerca in corso. La comprensione come i vasi linfatici stanno aiutando nella riparazione potrebbe indicare gli scienziati verso un obiettivo del trattamento.

Stiamo esaminando molto da vicino queste imbarcazioni. Pensiamo che questa sia forse una nuova frontiera nella ricerca di rigenerazione del cuore.„

Dott. Ching-Ling (Ellen) Lien, autore senior

Source:
Journal reference:

Harrison, M.R.M., et al. (2019) Late developing cardiac lymphatic vasculature supports adult zebrafish heart function and regeneration. eLife. doi.org/10.7554/eLife.42762.