Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vantaggio di copertura di assicurazione di U-M. si è associato con aumento nelle tariffe di IVF

Per le coppie che vogliono avere un bambino, una diagnosi della sterilità può essere devastante. E mentre i trattamenti della sterilità, quale fertilizzazione in vitro (IVF), offrono la speranza per i genitori potenziali, la procedura viene con un alto prezzo da pagare. In media, un ciclo di IVF costa più di $12.000 e tipicamente non è coperto da assicurazione sanitaria.

Infatti, secondo la società per la gestione di risorse umane, nel 2018 appena un quarto dei datori di lavoro ha offerto la copertura dell'indennità-malattia per IVF. Nel 2015, l'università del Michigan ha unito questo gruppo ristretto, aggiungente la copertura per i trattamenti della sterilità, compreso IVF, ai sui regimi assicurativi di assicurazione sanitaria auto-gestiti.

Proviamo ad essere rispondenti per quanto riguarda i vantaggi che sono importanti ai nostri impiegati. La discussione circa IVF ha provenuto da una campagna dell'avvocatura delle basi ed ha passato con un processo decisionale che ha compreso il benchmarking, l'input dai nostri portafili medici e l'input dai nostri esperti in polizza e medici.„

Personale equipaggiato di Marsha, gestore dei vantaggi medici e strategia per l'università del Michigan

Lo spostamento ha offerto un'occasione unica di un gruppo interdisciplinare di ricercatori di U-M interessati all'accesso ed all'azione ordinaria riproduttivi. In una nuova lettera della ricerca che compare nel JAMA che dettaglia uno studio primo de suo gentile, il gruppo ha confrontato l'uso di IVF fra gli impiegati dell'università prima e dopo l'aggiunta del vantaggio di copertura di assicurazione.

Facendo uso dei dati dei reclami di assicurazione per più di 18.000 impiegati dell'università,

Abbiamo identificato le donne che hanno usato IVF prima e dopo la nuova polizza iniziata nel 2015 e poiché IVF non era un vantaggio coperto prima del 2015, abbiamo contato su determinati reticoli degli ultrasuoni e dei farmaci che erano vantaggi coperti ed erano specifici a IVF identificare l'uso di IVF.„

James Dupree, M.D., M.P.H., professore associato di urologia alla medicina del Michigan

Facendo uso del loro algoritmo, il gruppo ha trovato un aumento quasi triplo nell'uso di IVF che segue l'istituzione del vantaggio. Che cosa è più, l'uso di IVF ha aumentato più di nove volte fra le donne nella parentesi dello basso-stipendio dell'università. “La copertura di U-M. di fertilizzazione in vitro è stata associata con un aumento drammatico nell'azione delle donne che subiscono questa procedura costosa,„ ha detto Zach Levinson, un candidato di Ph.D. nell'economia e l'organizzazione e polizza di servizi sanitari che piombo l'analisi di dati.

Prima che il vantaggio entri in effetto, 65 per cento delle donne che ottengono IVF erano nell'più alta classe di reddito con appena sei per cento dal gruppo di reddito basso. “Dopo la polizza, la distribuzione di stipendio delle donne che ottengono IVF era molta più vicino alla distribuzione di stipendio dell'impiegato che la popolazione, che da un punto di vista di azione ordinaria direzione,„ dice Dupree, che era egualmente l'autore principale per lo studio.

Mentre il gruppo ha preso atto di un aumento generale, hanno notato che tariffe di IVF continuate per essere la più alte fra le donne nella parentesi più con reddito elevato. Una spiegazione, suppongono, sono che la coassicurazione di 20 per cento, che può eseguire $2000-3000, potrebbe ancora essere troppa affinchè qualche gente permetta.

Eppure, il vantaggio ha fatto tutta la differenza per un impiegato di U-M. “il U-M è una delle poche società che so per fornire 80/20 di copertura per la tecnologia riproduttiva assistita. IVF non sarebbe stato possibile per il mio marito ed I senza questo vantaggio,„ dice l'impiegato, che vuole rimanere anonimo.

“Sapere che anche la parte della nostra cura è stata coperta ha fornito la comodità nei periodi altrimenti incerti. Si in 8 coppie avverte la sterilità e spero che il U-M possa servire da modello affinchè altre società riconosca questa lotta ed incoraggiare il contributo finanziario per gli impiegati che provano semplicemente a costruire le loro famiglie.„