Lo studio esamina l'efficacia dei nutraceuticals per gestire il diabete

Ogni cinque minuti, qualcuno in Australia è diagnosticato con il diabete. È lo stato cronico più a crescita rapida dell'Australia, ma poichè la sua prevalenza si sviluppa più gente sta aggiungendo i supplementi dietetici alle loro diete nella speranza di diminuzione del loro rischio della malattia. Ma quanto efficaci sono i supplementi dietetici?

Ogni cinque minuti, qualcuno in Australia è diagnosticato con il diabete. È lo stato cronico più a crescita rapida dell'Australia, ma poichè la sua prevalenza si sviluppa più gente sta aggiungendo i supplementi dietetici alle loro diete nella speranza di diminuzione del loro rischio della malattia. Ma quanto efficaci sono i supplementi dietetici?

In un nuovo studio dall'università di Australia del sud, i ricercatori hanno esaminato l'efficacia di alcuni dei supplementi più comunemente usati (nutraceuticals del `') per gestire il diabete ed i sui fattori di rischio.

L'esame ha trovato che il resveratrol di nutraceuticals (un composto dall'uva), curcumina (da curcuma) e la cannella era tutta efficace nel combattimento degli elementi vari del diabete, compreso glucosio di regolamentazione, migliorando l'insulino-resistenza e diminuendo il colesterolo.

Il diabete è uno stato cronico tracciato dagli alti livelli di glucosio nel sangue. Mentre il diabete di tipo 1 non può essere impedito, il diabete di tipo 2 è più comune ed evitabile in fino a quasi 60 per cento dei casi mantenendo un peso sano, essendo fisicamente attivo e dopo una pianificazione sana del cibo.

L'organizzazione mondiale della sanità stima che 422 milione di persone (o uno in 11) abbiano diabete, costante ogni anno $986 miliardo nelle spese sanitarie globali. In Australia, circa 1,7 milione di persone hanno diabete, costante all'economia un $14,6 miliardo stimati. Con le complicazioni che causano la cecità, malattia di cuore ed amputazioni, è il sistema di salubrità del confronto Australia di più grande sfida.

Ricercatore di UniSA, il Dott. Evangeline Mantzioris dice che è importante riconoscere i nutraceuticals di ruolo ha nella società moderna, data particolarmente la loro popolarità fra i consumatori.

“Più di 40 per cento degli adulti australiani usano regolarmente i supplementi dietetici per migliorare e migliorare le loro diete,„ il Dott. Mantzioris dice.

“Sono facilmente disponibili, accessibili ed accessibili ed a differenza dei prodotti farmaceutici, non hanno bisogno di una prescrizione, rendente li straordinario popolari.

“La sfida, tuttavia, sta conoscendo quali nutraceuticals consegneranno sulle loro promesse.

“La nostra ricerca ha cercato di stabilire l'efficacia dei tipi più popolari di nutraceuticals e per il diabete, i nutraceuticals che hanno usato la cannella dei principi attivi, la curcumina o il resveratrol erano tutta efficaci, ma nei modi diversi.

“Abbiamo trovato che la cannella può diminuire i livelli della glicemia a digiuno in diabete di tipo 2; la curcumina può migliorare l'insulino-resistenza in pre-diabetico e diabete di tipo 2 ed il resveratrol può diminuire i livelli del glucosio e migliorare l'insulino-resistenza.

“Egualmente abbiamo verificato l'efficacia dei nutraceuticals sull'obesità, un fattore di rischio chiave per il diabete e, malgrado tutta la campagna pubblicitaria, nessuno hanno avuti tutto l'impatto significativo per perdita di peso.„

Il Dott. Mantzioris dice mentre i nutraceuticals hanno loro posto, una dieta sana e lo stile di vita è la maggior parte del fattore importante che influenza la salubrità.

La gente dovrebbe investire in una dieta riempita di interi alimenti - verdure e frutta, cereali, carni magre, pesce, uova, noci e semi come pure latticini - come raccomandato dalla guida australiana al cibo sano. Ciò dovrebbe fornire loro abbastanza delle sostanze nutrienti essenziali per i buona salute. Tuttavia, se state considerando i nutraceuticals di gestire o impedire il diabete, raccomandiamo sempre di parlare con il vostro medico. Nutraceuticals può avere un posto nella sanità, ma ci sono ancora molto noi devono imparare circa loro.„

Dott. Evangeline Mantzioris, ricercatore di UniSA

La giornata mondiale del diabete è il 14 novembre 2019.