La nuova ricerca fa sorgere il dubbio sulla credibilità dei gruppi di dati del trapianto di organi della Cina

Il governo cinese può misreporting sistematicamente il numero degli organi che lo reclama volontariamente si è raccolto dal 2010, secondo la nuova ricerca pubblicata nell'etica medica di BMC.

Nel 2015 la Cina ha promesso il mondo che non non più organi dai prigionieri - la loro quasi sola sorgente di sorgente precedentemente.

Lo studio, piombo dallo studioso Matthew Robertson di PhD dall'Australian National University (ANU), ha usato la dialettica statistica sui gruppi di dati cinesi ufficiali.

I numeri riferiti di donazione di organo di nostra della ricerca Pechino di manifestazioni non impilano su e c'è prova altamente coercitiva che stanno falsificandi.„

Matthew Robertson, studioso di PhD, l'Australian National University

“Le figure sembrano essere basate su una formula matematica semplice, una funzione quadratica, che sarebbe abituata a molti studenti della High School.

“Quando date uno sguardo da vicino ai numeri degli organi apparentemente le avete raccolte quasi abbinate questo punto artificiale di equazione per punto, ha anno dopo anno. Sono troppo ordinate per essere vere.

“Queste figure non sembrano essere dati reali dalle donazioni reali. Sono numeri generati facendo uso di un'equazione.

“È difficile da immaginare come questo modello potrebbe essere arrivato dalla mera probabilità, sollevando la possibilità distinta che è stato inteso per ingannare.„

Lo studio ha esaminato i dati agli sugli organi donati basati a ospedale volontari fra 2010 e 2018 pubblicati dal sistema di risposta del trapianto di organi della Cina e dalla società della croce rossa di China*.

“Abbiamo trovato le anomalie importanti con i gruppi di dati, con i rapporti incoerente alti dei trapianti per donatore e disadattamento quando i due insiemi dei dati sono stati destinati per essere identici,„ il sig. Robertson abbiamo detto.

“Di dati provinciali e livelli dell'ospedale abbiamo esaminato le anomalie anche indicate che sono estremamente difficili da spiegare.

“L'implicazione è che è altamente probabile i numeri che il governo cinese ha messo fuori non era realmente figure reali ha creato dalle donazioni di organo reali, ma invece generato da una formula matematica semplice.„

I ricercatori egualmente hanno trovato l'errata classificazione dei donatori di organo non volontari come atto volontario.

“Questa è tutta la prova altamente indicativa di fabbricazione di dati e manipolazione che potrebbe essere fatta soltanto mediante intervento umano,„ il sig. Robertson ha detto.

“I reticoli che abbiamo osservato nei dati possono essere spiegati soltanto plausibilmente tramite la falsificazione delle figure ufficiali del trapianto di organi.„

Il sistema di risposta del trapianto di organi della Cina (COTRS) costituisce la base delle riforme volontarie correnti di donazione di organo della Cina, con ogni trapianto di organi assegnato solamente attraverso.

La società della croce rossa della Cina è affidata per verificare e testimoniare ogni tale donazione di organo.

Mentre i dati da COTRS non sono solitamente pubblicamente - disponibile, i dati da sono stati pubblicati due volte - nel 2014 e nel 2017.

I dati dalla società della croce rossa della Cina erano precedentemente disponibili su quattro siti Web, con tre dei siti Web recentemente catturati fuori linea. Il gruppo di dati è attualmente disponibile a http://www.codac.org.cn.

I risultati dei ricercatori sono stati esaminati da uno degli statistici principali del mondo - sir David Spiegelhalter, ex presidente della società statistica reale nel Regno Unito.

“Le anomalie nei dati esaminati… seguono un sistematico ed il reticolo sorprendente,„ Spiegelhalter ha scritto.

“L'accordo vicino dei numeri dei donatori e dei trapianti con una funzione quadratica è notevole ed è nel forte contrasto ad altri paesi che hanno aumentato la loro attività per questo periodo… Non posso pensare ad alcun buon motivo per così tendenza quadratica che sorge naturalmente.„

Il sig. Robertson e la ricerca del suo gruppo viene pochi mesi dopo i risultati del tribunale della Cina, piombo dall'ex sir Geoffrey Nice il QC del procuratore di crimini di guerra di ONU.

Il tribunale ha concluso che “in Cina ha forzato l'organo che raccoglie dai prigionieri della coscienza è stato praticato per un periodo sostanziale che comprende un numero molto sostanziale delle vittime„.

Il sig. Robertson ha detto che i risultati dello studio erano globalmente significativi.

“Il programma molto annunciato di riforma del trapianto di organi della Cina è stato supposto per essere il punto durante di una decade di pressione internazionale, dove definitivo erano riformanti e cessanti l'uso degli organi dai prigionieri,„ il sig. Robertson ha detto.

“Come conseguenza di queste promesse riformare, gli stessi funzionari cinesi che hanno promulgato questi dati sono stati accolti favorevolmente nella forza convenzionale del trapianto dell'organizzazione mondiale della sanità e nei chirurghi cinesi hanno cominciato a presentare nelle conferenze mediche ancora.

“Ora abbiamo trovato che i dati si sono composti semplicemente, in base ad un'equazione.

“Con cui il nostro studio mostra, pensiamo che sia importante il mondo dia uno sguardo più attento al sistema di trapianto dell'organo della Cina.„

Source:
Journal reference:

Robertson, M.P., et al. (2019) Analysis of official deceased organ donation data casts doubt on the credibility of China’s organ transplant reform. BMC Medical Ethics. doi.org/10.1186/s12910-019-0406-6.