Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo stimolo sociale pertinente può diminuire la preferenza alle droghe

I ricercatori della facoltà della psicologia dell'università di Malaga (UMA), specializzata nei disordini inducenti al vizio, hanno dimostrato in un modello animale che la presenza di stimolo sociale pertinente diminuisce l'interesse in cocaina.

Questi membri “la neuropsicofarmacologia applicata al gruppo di disordini neurologici e neuropsichiatrici„ dell'istituto della ricerca biomedica a Malaga (IBIMA), hanno provato quello che fornisce agli animali un positivo e lo stimolo pertinente, come interazione sociale con un altro animale, può diminuire la preferenza verso questa droga.

Per questo studio, hanno usato il paradigma di condizionamento di cosiddetta “preferenza del posto„ quello, secondo il ricercatore Patricia Sampedro, autore principale dello studio, permettono loro di studiare la preferenza animale verso due contesti differenti, uno di loro ha accoppiato con l'amministrazione della cocaina e l'opposto dove l'animale riceve salino. “Dopo i quattro giorni dell'osservazione, abbiamo individuato che gli animali hanno preferito spendere più tempo nel compartimento droga accoppiato„, diciamo l'esperto.

Stimolo positivo

Nella fase seguente dello studio, gli scienziati hanno presentato un mouse giovanile, uno stimolo altamente positivo per i mouse, nel compartimento in cui gli animali avevano ricevuto salino ed analizzato se hanno preferito spendere più tempo in questo posto o nel compartimento si fossero associati con l'effetto della droga. “Abbiamo rend contoere che la maggior parte degli animali hanno preferito spendere più tempo in questo stimolo sociale ad esplorare il contesto dove avevano ricevuto la cocaina„, dicono Sampedro, che sottolinea, quindi, il ruolo chiave che l'interazione sociale svolge nella diminuzione alla ricerca di cocaina e la sporgenza della droga.

Le conclusioni di questo articolo scientifico, pubblicate in giornale della psicofarmacologia, mostrano risultati simili sia nei modelli animali che in tensione indipendente che quelli che vivono nel gruppo, anche tenendo conto del fattore della novità.

Abbiamo effettuato lo stesso esperimento ma usando un oggetto inanimato come stimolo - il cubo e, questo volta, noi di un Rubik hanno osservato che gli animali hanno preferito il compartimento droga accoppiato, in modo da significa che lo stimolo sociale è in sé una componente altamente pertinente per catturare la loro attenzione.„

Patricia Sampedro, autore principale dello studio

Questo gruppo di ricerca propone il supporto sociale come strumento chiave nel trattamento di tossicodipendenza. Nelle fasi future, i ricercatori cercano di progredire nelle nuove strategie che diminuiscono l'attrattiva della droga e cambiano le preferenze verso le attività più sane, quale l'esercizio fisico.

“La neuropsicofarmacologia si è applicata a neurologico ed il gruppo di disordini neuropsichiatrici„ piombo dai professori della facoltà di UMA della psicologia Luis Javier Santín e Carmen Pedraza. Patricia Sampedro, autore principale di questo articolo, è La Cierva di Juan de del ricercatore post-dottorato del dipartimento di psicobiologia e della metodologia delle scienze comportamentistiche. Le sue righe principali di studio comprendono la neurobiologia di dipendenza e l'impatto delle strategie comportamentistiche sui disordini di uso della sostanza.

Source:
Journal reference:

Sampedro-Piquero, P., et al. (2019) The presence of a social stimulus reduces cocaine-seeking in a place preference conditioning paradigm. Journal of Psychopharmacology. doi.org/10.1177/0269881119874414.