I Messico-Americani più anziani che avvertono il dolore più probabilmente per diventare delicati, studio mostra

I ricercatori costituiti un fondo per dagli istituti della sanità nazionali hanno trovato che i Messico-Americani più anziani che soffrono da dolore erano 1,7 volte più probabilmente diventare delicati, confrontato ai partecipanti di studio che non hanno riferito il dolore. Lo studio pubblicato nel giornale di dolore dai ricercatori al ramo medico dell'università del Texas, Galveston, dolore guardato come preannunciatore della debolezza in adulti messico-americani più anziani in un periodo di seguito di 18 anni. Tutti i partecipanti erano non delicati all'inizio dello studio.

Debolezza - definita da perdita di peso, dalla debolezza, dall'esaurimento e dalla lentezza involontari - può piombo ai risultati difficili di salubrità. I fattori che quello piombo ad un'più alta probabilità di diventare delicata erano vecchiaia, frattura del cinorrodo, sintomi depressivi e la difficoltà nell'esecuzione delle attività della vita quotidiana. I partecipanti con i livelli, le femmine e quelle di istruzione superiore con lo stato mentale più sano erano a debolezza di sviluppo meno incline, secondo i ricercatori.

100 milione di persone stimato negli Stati Uniti hanno certo modulo di dolore, rendentegli uno delle emissioni mediche più prevalenti e più costose in America. In adulti più anziani, il dolore cronico è un fattore di rischio per la debolezza ma non c' è abbastanza conoscenza della relazione fra dolore e la debolezza in popolazioni ispane più anziane negli Stati Uniti, che sono il segmento più a crescita rapida della nazione degli adulti più anziani. Gli adulti messico-americani più anziani sono specialmente a fattori di rischio inclini connessi con dolore, quali il diabete, l'obesità e l'inabilità. Egualmente sono più probabili avere accesso difficile ad assistenza medica ed avere livelli più bassi di saper leggere e scrivere di salubrità.

I Messico-Americani più anziani sono una popolazione underserved con le disparità nell'accesso e nella consegna di sanità e rischi sanitari associati al loro gruppo demografico. Questo studio accerta la necessità efficacemente gestire il dolore nelle popolazioni del latino tramite gli interventi culturalmente appropriati.„

Eliseo J. Pérez-Stabile, M.D, Direttore di NIMHD

I dati di studio erano originari dal latino-americano hanno stabilito le popolazioni per lo studio epidemiologico degli anziani (H-EPESE), uno studio longitudinale in corso di 3.050 Messico-Americani di 65 anni e più vecchi e risiedendo in cinque stati sudoccidentali. I dati sono stati raccolti dal 1995 /96 e 2012/13.

All'inizio della raccolta di dati, ai partecipanti sono stati chiesti se avvertissero il dolore nel mese precedente. I partecipanti categorizzati come delicato non sono stati inclusi nello studio. Come fattori sociali e demografici, quale l'età, il sesso, lo stato civile, il saper leggere e scrivere, la salute mentale, l'inabilità e le condizioni mediche attuali possono influenzare la debolezza, partecipanti egualmente sono stati categorizzati lungo queste variabili.

“La relazione fra i fattori determinanti sociali, il diabete, la funzione fisica, la mobilità, la debolezza ed il dolore in Messico-Americani più anziani è complessa e capita male. La valutazione iniziale e la migliore gestione di dolore possono impedire l'inizio iniziale della debolezza in questo gruppo,„ ha detto Kenneth Ottenbacher, Ph.D., studiano il ricercatore principale a UTMB - Galveston.

Source:
Journal reference:

Sodhi, J., et al. (2019) Pain as a predictor of frailty over time among older Mexican Americans. Journal of Pain. doi.org/10.1097/j.pain.0000000000001711.