Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Vaping demolisce la funzione delle cellule immuni, aumenta il rischio di infezione

Un nuovo studio pubblicato in fisiologia cellulare del giornale indica che le e-sigarette hanno effetti tossici sulla funzione dei neutrofili, rendente loro una minaccia contro le sanità aumentando la probabilità dell'infezione con i batteri gram-negativi. le E-sigarette sono oggi nell'ampio uso, fra 7% - 12% degli adulti e fino a 37% degli adolescenti/nuovi adulti. Mentre sollecitata come alternativa più sicura al fumo convenzionale, la prova indica che possono essere estremamente nocive ed infatti, letale, mentre il flusso recente delle morti vaping-collegate in America mostra.

Neutrofili ed immunità

I neutrofili sono la componente più abbondante dei globuli bianchi nel sangue a 50% - 70% e fa parte della risposta immunitaria innata dell'organismo, la prima difesa contro gli intrusi microbici. Sono così determinanti per le infezioni gestenti e l'eliminazione degli organismi dall'organismo. Quando sono esposti agli antigeni batterici, avanzano verso il sito, seguente la traccia piuttosto come un segugio che odora fuori l'obiettivo. Ciò è chiamata chemiotassi - attrazione verso i prodotti chimici batterici.

Neutrofilo nel sangue, un globulo bianco, credito di illustratio 3D: Kateryna Kon/SHutterstock
Neutrofilo nel sangue, un globulo bianco, credito di illustratio 3D: Kateryna Kon/Shutterstock

Le pseduomonas è un organismo gram-negativo conosciuto affinchè la sua capacità causino l'infezione di sangue, la polmonite, le infezioni urinarie ed altre infezioni nell'addome. La ricerca priore ha indicato che il vapore dalle e-sigarette piombo all'uccisione diminuita di questi organismi dai neutrofili isolati dai volontari sani.

Vaping - non un'alternativa sicura

le E-sigarette si sono trasformate in in un argomento di controversia calda, con qualche gente che discute le loro sigarette vis-à-vis convenzionali della sicurezza ed altri che precisano la mancanza quasi completa di conoscenza per quanto riguarda la sicurezza dei prodotti chimici inalati nel fumo della e-sigaretta e nei loro effetti fisiologici. La prova sta montando che mostra che quel le E-sigarette possono nuocere al sistema immunitario nel host, sebbene tutti i meccanismi completamente non siano stati delucidati finora. Il loro uso è stato collegato a polmonite eosinofila acuta, a polmonite del lipoide, ad ipersensibilità, ad asma, alla bronchite, alla distanza mucociliary diminuita delle gallerie di ventilazione, alla lesione di polmone acuta severa ed alla sindrome di emergenza respiratoria acuta - severamente pregiudicando la loro immagine come alternative sicure e d'avanguardia al fumo.

Lo studio ed i sui risultati

I ricercatori hanno usato i liquidi vaping commerciali e un'unità vaping comunemente usata per esporre le serie di neutrofili nella cultura ai soffi freschi della e-sigaretta vapor. Egualmente hanno iniettato le pseduomonas nei mouse sani, li hanno esposti al fumo della e-sigaretta nel lungo termine ed hanno esaminato la migrazione del neutrofilo come pure il caricamento batterico.

Neutrofili nella cultura

I ricercatori hanno trovato una riduzione quadruplo della chemiotassi in neutrofili umani esposti al vapore della e-sigaretta. Normalmente, la loro attrazione ai batteri gram-negativi si presenta in risposta al f-Incontrare-Leu-Phe della componente della parete cellulare.

La rigidità aumentata anche indicata della membrana dei neutrofili e meno polarizzazione hanno mediato da F-actina, una molecola citoscheletrica, che forma il bordo di attacco della cella mobile. Entrambi questi cambiamenti pregiudicano la capacità delle cellule di muoversi liberamente.

Egualmente parzialmente sono stati disarmati dal fumo della e-sigaretta, che ha ridotto la produzione reattiva di specie (ROS) dell'ossigeno all'interno delle celle immuni di 48%. Il ROS è al centro dell'attacco del neutrofilo da cui i biologi chiamano il neutrofilo trappola extracellulare (NET). Queste armi antibatteriche affascinanti sono strutture create dai fili del DNA ricoperti di proteine o peptidi appiccicosi che combattono i microbi.

I ricercatori hanno valutato quantitativamente la produzione NETTA ed hanno trovato che una volta esposto al vapore della e-sigaretta, è andato giù entro 3,5 volte, pricipalmente, compare in risposta al glicol di propilene nel liquido vaping. Questi effetti sembrano essere indipendenti da nicotina poiché è veduto in neutrofili esposti al vapore puro del glicol di propilene e ad una miscela del glicol di propilene e della glicerina come pure ad una simile miscela anche che contiene il nicotina. I meccanismi alternativi di produzione NETTA rimangono intatti, tuttavia.

Ancora un altro effetto tossico era il più a tariffa ridotta della fagocitosi in neutrofili, il trattamento tramite cui queste celle immuni inghiottono le particelle batteriche. Ciò ha mostrato una riduzione notevole a poco più della metà del valore originale. Gli studi precedenti hanno indicato che i macrofagi non possono egualmente ai batteri del phagocytose efficacemente.

Neutrofili in mouse infettati

I ricercatori anche esaminati come i neutrofili si sono comportati in un modello animale, con i mouse hanno esposto il lungo termine (per un'ora ogni giorno, oltre un mese) al fumo della e-sigaretta e l'infezione con i batteri gram-negativi. Hanno trovato che meno neutrofili in questi animali hanno migrato nell'organismo gli spazi che hanno contenuto gli organismi contagiosi e c'era quindi un'più alta concentrazione delle pseduomonas del batterio. Il loro RNA che ordina gli studi sul tessuto polmonare da questi animali egualmente indica che le celle endoteliali possono essere urtate dal vapore della e-sigaretta, tali che hanno una produzione più bassa delle proteine che stimolano il passaggio dei leucociti dal vaso sanguigno nel sito infettato.

Conclusione

Lo studio suggerisce forte che l'uso della e-sigaretta inumidisca molto significativamente la risposta immunitaria e predispone gli utenti per rallentare le difese immuni deboli contro le infezioni batteriche dilaganti. Aggiunge alla prova che come il tabagismo e BPA, vapore della e-sigaretta svolge un ruolo nell'alterazione delle difese ospite via il suo atto sui neutrofili. La gente che il vape può mettere stessi a rischio dei numeri aumentati dei batteri nocivi nei loro organismi come pure immunità alterata del neutrofilo per entrare nei siti infettati e per uccidere i batteri.  Il risultato può essere la vulnerabilità aumentata alle infezioni come pure all'infezione più seria.

I prodotti chimici del condimento in liquidi vaping possono avere un effetto ancora più forte. Inoltre, mentre l'esposizione acuta dai neutrofili direttamente a questo vapore provoca l'incapacità di combattere l'infezione efficacemente, l'esposizione sistematica con il sangue potrebbe promuovere l'infiammazione che aumenta la produzione NETTA.

Journal reference:

E-cigarette use increases susceptibility to bacterial infection by impairment of human 1 neutrophil chemotaxis, phagocytosis and NET formation. Ross Corridena, Alexander Moshensky, Christine M. Bojanowski, Angela Meier, Jason Chiena, Ryan K. Nelson, and Laura E. Crotty Alexander. American Journal of Physiology – Cell, 2019. www.physiology.org/journal/ajpcell (203.040.096.254) on November 14, 2019.

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, November 17). Vaping demolisce la funzione delle cellule immuni, aumenta il rischio di infezione. News-Medical. Retrieved on November 27, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191117/Vaping-wrecks-immune-cell-function-increases-infection-risk.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Vaping demolisce la funzione delle cellule immuni, aumenta il rischio di infezione". News-Medical. 27 November 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191117/Vaping-wrecks-immune-cell-function-increases-infection-risk.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Vaping demolisce la funzione delle cellule immuni, aumenta il rischio di infezione". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191117/Vaping-wrecks-immune-cell-function-increases-infection-risk.aspx. (accessed November 27, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Vaping demolisce la funzione delle cellule immuni, aumenta il rischio di infezione. News-Medical, viewed 27 November 2021, https://www.news-medical.net/news/20191117/Vaping-wrecks-immune-cell-function-increases-infection-risk.aspx.