Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le diete altamenti proteiche possono pregiudicare la salubrità del rene

Una dieta altamente proteica è creduta per essere sana. È suggerito che vi tenga si sia adattato, guide voi per perdere il grasso e conservare il Massachusetts magro del muscolo che evita i carboidrati e che li sostituisce con le proteine si è trasformata in in un dogma principale per tutti i coloro che si preoccupa per i loro sguardi e salubrità.

Kamyar Kalantar-Zadeh, agrifoglio m. Kramer e Denis Fouque ora lo considera necessario mettere in discussione questa credenza e mettere un'etichetta di avvertimento dura sulle nostre abitudini alimentari moderne. “Possiamo salvare le calorie, ma possiamo anche rischiare la salubrità dei nostri reni.„ La promessa delle calorie di risparmio e del peso perdente è perché una dieta altamente proteica è raccomandata molto spesso alla gente che soffre dal diabete o che è obesa. Ma il nocciolo della questione è che questi gruppi di persone sono particolarmente vulnerabili agli effetti didanno di un'assunzione ad alta percentuale proteica.

Una dieta altamente proteica induce l'iperfiltrazione glomerulare, che, secondo il nostro stato corrente di conoscenza, può amplificare una malattia renale cronica di qualità inferiore preesistente, che, a proposito, è spesso prevalente nella gente con il diabete. Potrebbe anche aumentare il rischio di malattie renali di de novo. per metterla in breve: Per raccomandare una dieta altamente proteica ad un paziente di peso eccessivo del diabete può effettivamente provocare nella perdita di peso, ma anche una perdita severa di funzione del rene. Vogliamo uno, ma egualmente otteniamo l'altro.„

Prof. Denis Fouque, dopo-presidenza del gruppo di lavoro renale europeo di nutrizione

In considerazione del numero aumentante della gente influenzata dal diabete di tipo 2 e del fatto che almeno 30% dei pazienti con il diabete soffrono da una malattia renale cronica di fondo, gli esperti credi che sia ora che la popolazione del diabete ed il grande pubblico sono avvertiti. “Consigliando la gente - particolarmente quelle con un ad alto rischio per la malattia renale cronica, vale a dire pazienti con diabete, gente obesa, la gente con un rene isolato e probabilmente anche anziani - di mangiare una dieta ricca in proteine, stiamo suonando il segnalatore acustico di morte per la loro salubrità del rene e portando loro un grande punto più vicino ad avere bisogno della terapia renale della sostituzione„, dice Fouque. Ciò è l'essenza dell'editoriale dai tre autori detti precedentemente, che è stato pubblicato con due nuovi studi su quell'argomento nella questione attuale di NDT. L'analisi di un gruppo olandese ha mostrato un'associazione rigorosamente lineare fra l'assunzione della proteina ed il declino quotidiani nella funzione del rene. Più alta l'assunzione, più veloce il declino. Il risultato degli studi epidemiologici intrapresi in Corea del Sud indica la stessa direzione: Le persone con l'assunzione ad alta percentuale proteica hanno avute un elevato rischio 1,3 di perdita più veloce di GFR. L'individuazione non è nuova. Molti studi precedenti hanno indicato che una dieta altamente proteica può nuocere alla funzione del rene ed ecco perché i pazienti con una malattia renale cronica conosciuta della fase iniziale sono raccomandati una dieta povera in proteine dai loro nefrologi. Finchè è poco chiara se fa qualunque differenza se le proteine sono animali o impiante impianto, la raccomandazione è di astenersi in generale da un'assunzione ad alta percentuale proteica.

Tuttavia, poichè Fouque ed i suoi colleghi precisano, il problema è la gente che ha una malattia renale cronica delicata di cui sono completamente ignari e che seguono la tendenza del cibo della dieta ricca in proteine perché credono sono in buona salute. “Questa gente non sa che stanno catturando la corsia veloce ad insufficienza renale irreversibile„. Prof. Fouque ed i suoi colleghi di ERA-EDTA vuole iniziare una campagna di informazioni e sollevare la consapevolezza per questo problema fra la popolazione in genere. “È essenziale che la gente sappia che c'è un altro lato alle diete altamenti proteiche e che la malattia renale incipiente dovrebbe escludersi sempre prima che una cambi le abitudini alimentari una ed adotta una dieta altamente proteica.„

Source:
Journal reference:

Kalantar-Zadeh, K., et al. (2019) High-protein diet is bad for kidney health: unleashing the taboo. Nephrology Dialysis Transplantation. doi.org/10.1093/ndt/gfz216.