Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le pompe del cuore si sono collegate alle complicazioni in alcuni pazienti che hanno subito le procedure dello stent

In pazienti criticamente malati che richiedono una pompa del cuore di supportare la circolazione sanguigna come componente delle procedure dello stent, le pompe specifiche del cuore sono state associate con le complicazioni serie, secondo un nuovo studio piombo dai cardiologi alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis.

Comunque lo studio d'osservazione non prova che il cuore pompa -- unità di aiuto ventricolari -- è la causa delle complicazioni, suggerisce che con i reticoli correnti di pratica, c'è un'associazione fra l'uso delle pompe e un rischio aumentato di spurgo, di problemi del rene, di colpo e di morte in pazienti che subiscono le procedure dello stent. Gli autori di studio stanno richiedendo la più ricerca che esaminano le pompe del cuore di marketing nell'ambito della marca Impella.

I risultati dallo studio sono stati presentati il 17 novembre alle sessioni scientifiche 2019 dell'associazione americana del cuore in Filadelfia e sono stati pubblicati simultaneamente nella circolazione del giornale.

Dopo statisticamente avere registrato per ottenere determinate variabili, i ricercatori hanno trovato un rischio aumentato di morte, di spurgo, di lesione acuta del rene e di colpo fra i pazienti mentre ancora sono stati ospedalizzati dopo la ricezione delle pompe di Impella contro le pompe del pallone. In particolare, la pompa di Impella è stata associata con un elevato rischio di 24% della morte di quanto veduto con le pompe del pallone e un 34% ha aumentato il rischio di colpo rispetto alla pompa del pallone. Entrambe differenze sono statisticamente significative. In nessuna categoria era la pompa di Impella connessa con i risultati migliori.

Questi risultati meritano uno sguardo più attento per provare a capire meglio il collegamento fra l'unità e le sue complicazioni. Suggeriscono che forse un approccio misurato -- uno che salda i rischi ed i vantaggi -- è necessario in questa popolazione criticamente malata. Questi dati sono d'osservazione, in modo da non possono provare la causa. Ma sottolineano la necessità per i grandi, test clinici ripartiti con scelta casuale e le registrazioni future di capire e guidare meglio l'uso delle unità cardiache di sostegno.„

Amit P. Amin, MD, autore principale, cardiologo dell'università di Washington e professore associato di medicina

I ricercatori hanno analizzato i dati dal database primo di sanità che le informazioni incluse da 48.000 pazienti hanno trattato a 432 ospedali degli Stati Uniti. Ogni paziente nello studio ha subito una procedura dello stent del cuore, che comprende aprire un'arteria bloccata nel cuore per migliorare il flusso sanguigno. Alcuni pazienti che subiscono la procedura dello stent sono seriamente malati, spesso avendo altre condizioni mediche compreso infarto, l'ipotensione, i bloccaggi complessi ed altri problemi cardiaci che potrebbero piombo medici decidere di aggiungere un'unità di aiuto meccanica durante la procedura per aiutare il cuore per pompare un maggior volume di sangue. Dei pazienti in questo studio, appena sotto 10% (4.782 pazienti) ha ricevuto una pompa del cuore di Impella. Il 90% rimanente (43.524 pazienti) ha ricevuto una pompa intra-aortica del pallone.

La maggior parte dei pazienti che subiscono le procedure dello stent non hanno bisogno di un'unità di aiuto ventricolare. Questo studio è messo a fuoco sul piccolo segmento (approssimativamente 3% - 5%) dei pazienti che subiscono le procedure dello stent per i problemi più avanzati del cuore -- quali i bloccaggi o infarto o shock cardiogeno complesso, in cui il cuore perde la sua capacità di pompare il sangue sufficiente -- ed abbia bisogno di un'unità di aiuto ventricolare. La maggior parte dei pazienti ricevono una pompa intra-aortica del pallone, che ritmico gonfia e deflaziona in coordinazione con il ritmo naturale del cuore, per contribuire a spingere il sangue tramite le imbarcazioni. Queste pompe sono state in uso dagli anni 60. Ma dal 2008, una percentuale di pazienti costantemente aumentante riceve le pompe più recentemente approvate di Impella, che hanno piccoli rotori che creano un flusso di sangue continuo.

I dati sono venuto dai pazienti curati dal 2004 al 2016. La pompa di Impella è stata presentata in pratica clinica nel 2008, tenendo conto i confronti a partire dai periodi di tempo prima e dopo questo tipo di pompa ha entrato in uso. L'uso di Impella è aumentato costantemente da circa 1% dei pazienti che ricevono una pompa nel 2008 a quasi 32% di tutti i pazienti nel 2016 che subiscono le procedure dello stent con le unità di sostegno.

I ricercatori egualmente hanno trovato le grandi variazioni in ogni quanto tempo pompe di Impella utilizzate ospedali. Gli ospedali che Impella usato pompa di più hanno avuti frequentemente più alti risultati avversi come pure gli più alti costi si sono associati con occuparsi di questi pazienti, malgrado gestire per i fattori clinici. I ricercatori hanno analizzato la possibilità che i pazienti più malati erano più probabili ricevere la pompa di Impella, forse spieganti almeno la parte di quell'associazione. Invece, hanno scoperto che una tendenza mostra l'uso più basso di Impella fra i pazienti più criticamente malati.

Gli autori avvertono che ci sono limitazioni a questo studio d'osservazione, quale la preferenza del medico per uso di Impella o delle pompe del pallone, o incapacità di rappresentare i fattori che non sono stati misurati nello studio d'osservazione. Ma poiché la maggior parte dei dati non suggerisce miglioramento nei risultati collegati all'uso della pompa di Impella come pure delle complicazioni serie, Amin ed i suoi colleghi richiedono la ricerca più definitiva per capire meglio il ruolo appropriato per le unità circolatorie di sostegno nella pratica clinica.

“Queste unità meccaniche di sostegno sono innovarici e possono pompare efficientemente il sangue all'organismo, ma in questo studio, non abbiamo trovato associazione con i risultati migliori con le pompe di Impella,„ Amin ha detto. “Questo autorizza più studio in modo da possiamo capire quali pazienti sono probabili trarre giovamento da queste unità di aiuto cardiache e quale sono più probabili sviluppare i problemi.„

Source:
Journal reference:

Amin, A.P., et al. (2019) The evolving landscape of Impella use in the United States among patients undergoing percutaneous coronary intervention with mechanical circulatory support. Circulation. doi.org/10.1161/CIRCULATIONAHA.119.044007.