I ricercatori identificano il nuovo meccanismo per resistere alla micosi in celle

I ricercatori di Indiana University hanno identificato un meccanismo che comprende la capacità dell'organismo di resistere alla micosi. Il lavoro potrebbe aiutare la ricerca di avanzamento sulle terapie del cancro che utilizzano il proprio sistema immunitario dell'organismo per combattere la malattia.

In uno studio il 18 novembre pubblicato nel giornale degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, dello scienziato Yan Yu di IU e dei colleghi ha trovato che due ricevitori immuni -- Dectin-1 e TLR2 nominati -- deve lavorare insieme per avviare una risposta infiammatoria che resiste alla micosi.

Le guide dello studio hanno confrontato l'uso di due ricevitori alla risposta immunitaria di grilletto all'uso di due codici di identificazione, contro una singola password, nell'obbligazione online -- un modulo di autenticazione conosciuto popolare come “login doppio.„

“Precedentemente è stato conosciuto che Dectin-1 e TLR2 hanno migliorato la funzione di ciascuno per raggiungere la risposta immunitaria massima contro micosi,„ ha detto Yu, un professore nell'istituto universitario di IU Bloomington delle arti e del dipartimento delle scienze di chimica. “Ma nessuno aveva potuto segnare il meccanismo con esattezza da cui le celle immuni riescono i ricevitori per regolamentare la risposta infiammatoria antifungosa.„

per combattere le infezioni, celle immuni -- anche conosciuto come globuli bianchi -- deve in primo luogo identificare gli agenti patogeni esterni, che avvia “una ricerca e distrugge„ la risposta in tutto l'organismo. Come componente di questo trattamento, le celle immuni rispondono sopra le combinazioni specifiche di immunoreceptors ad esattamente e efficacemente individuano i corpi estranei.

Se questo trattamento viene a mancare, Yu ha detto, la gente è lasciato vulnerabile alle malattie vita-threating. Ha aggiunto quella che identifica i ricevitori specifici di cui “password„ lavori insieme per regolamentare le risposte immunitarie adeguate può contribuire a piombo ai nuovi trattamenti per queste malattie come pure migliorano le immunoterapie attuali del cancro.

Per capire specificamente come Dectin-1 e TLR2 avviano una risposta immunitaria, il gruppo di Yu ha creato due microparticelle -- travestito come funghi -- con differenti reticoli obbligatori sulla loro superficie che attivano questi ricevitori. Poi hanno osservato come i reticoli differenti hanno avviato i livelli differenti di risposta immunitaria.

Confrontando i reticoli differenti contro la risposta al loro “fungo del faux,„ Yu ed i colleghi potrebbero vedere che i globuli bianchi hanno montato la più forte difesa quando le molecole che legano a Dectin-1 e a TLR2 sono state collocate 500 nanometri a parte.

Entrambi questi ricevitori sono considerati importanti per immunità di stimolazione nel trattamento del cancro. Questa scoperta suggerisce che l'immunoterapia del cancro potrebbe essere resa più efficace sviluppando le droghe che mirano ad entrambi i ricevitori in un singolo composto.„

Yan Yu, scienziato di IU

Yu ha aggiunto che la scoperta è stata permessa in parte mediante l'uso delle Janus-particelle, una nanotecnologia nominata dopo il dio a due facce della mitologia romana, in cui due ricevitori sono collocati dai lati opposti della stessa particella. I ricercatori hanno trovato che queste particelle hanno avviato una risposta immunitaria più debole dovuto la loro separazione confrontata alle particelle in cui i ricevitori sono stati accoppiati anche attraverso la loro superficie. Di conseguenza, Yu ed i colleghi hanno concluso che la grande prossimità ha svolto un ruolo importante nell'avviamento della risposta immunitaria “massima„.

“I beni unici delle particelle di Janus ci hanno lasciati “disaccoppiare„ i ricevitori senza pregiudicare il resto dell'esperimento, che era tasto,„ lei hanno detto. “Nessuno aveva rivelato questo meccanismo prima del nostro lavoro.„

Dopo, Yu ha detto le sue pianificazioni del gruppo per usare i metodi dello studio per capire come il sistema immunitario resiste ad altre infezioni nonfungal -- così come infine lavoro verso la creazione dei nanomaterials nuovi per migliorare immunoterapia del cancro.