Il disordine alimentare può pregiudicare il risultato di gravidanza e la salubrità della prole

Una donna incinta con un disordine alimentare (ED) deve essere schermata per le complicazioni più con attenzione perché fa parte di una popolazione ad alto rischio, dice un nuovo studio pubblicato in psichiatria di JAMA del giornale il 20 novembre 2019. I rischi per il feto comprendono essere sopportato con una piccola testa e la nascita prematura.

disordine alimentare di gravidanzaCredito di immagine: nd3000/Shutterstock.com

Milioni di persone intorno al mondo hanno ED e la maggior parte di questi sono donne nell'età riproduttiva. Tuttavia, ci non sono molte informazioni su come disordini alimentari nella prole di influenza di gravidanza.

Lo studio

Lo studio corrente è puntato su che esplora l'impatto dei disordini alimentari sulla prole delle madri commoventi. Ha esaminato 1,2 milione madri in Svezia che ha consegnato i bambini fra 2003 e 2014. Il numero delle donne con i disordini alimentari era circa 7600, di cui circa 2800 hanno avuti anoressia, bulimia 1400 e 3400 ED non specificato.

I ricercatori hanno esaminato il rischio comportato da ED determinato come pure dal rischio globale. Egualmente hanno esplorato la differenza nel rischio quando la madre ha avuta un disordine alimentare attivo o una cronologia di uno.

I calcoli di rischio sono stati effettuati per la iperemesi, l'anemia, il preeclampsia, emorragia antepartum, bastonata nell'ambito dei risultati difficili di gravidanza; modo di consegna, se caesarean, consegna vaginale vaginale o strumentale; e fattori neonati, compreso la nascita prematura, il peso alla nascita per l'età gestazionale, il punteggio di Apgar <7 a 5 minuti (che indicano salubrità neonata globale) e la microcefalia.

I risultati

Lo studio ha indicato che il rischio di nascita prematura, di microcefalia e di iperemesi era più alto per le donne con ED di qualunque tipo. Tutto il modulo di ED ha aumentato il rischio di consegna prematura con l'elevato rischio per le donne con le anoressie nervose (60%), seguito da ED non specificato (40%) e da bulimia (40%). Il rischio di nascita molto prematura era più alto nella bulimia, a 70%, ma tutti e tre i sottotipi hanno avuti rischio aumentato un 70% - un 90% di nascita prematura indotta per le ragioni mediche piuttosto che la nascita prematura spontanea.

La microcefalia si riferisce alla presenza di circonferenza capa, che è superiore al preveduta a per il termine della gestazione. Il rischio è stato aumentato di 90% in donne con le anoressie nervose e di 60% e di 40% in donne con bulimia e ED non specificato, rispettivamente.

La iperemesi è il termine usato per denotare l'eccessivi vomito e nausea nella gravidanza, pregiudicante la salubrità della madre. La iperemesi era due volte più su in donne con anoressia e bulimia.

Riguardo ad anoressia attiva ed a disordini alimentari non specificati, le donne erano al rischio duplice per il camice dell'anemia confrontato alle donne senza disordini alimentari.

Le donne con un disordine attivo di anoressia erano ad un rischio aumentato 60% per l'emorragia antepartum (spurgo durante la gravidanza). Nella maggior parte dei casi, questo è stato causato da una placenta bassa, dalle placente di abruptio (separazione della placenta prima che il bambino nascesse) e da uno spurgo non specificato. Tuttavia, il rischio era leggermente più alto in quelli con la malattia attiva.

La maggior parte del rischio aumentato per il bambino era durante la malattia attiva, ma il rischio era ancora più alto se una donna fosse stata curata per un disordine alimentare proprio mentre tempo fa come anno prima dell'inizio corrente di gravidanza.

Spiegazioni

Molte ragioni possono essere date per spiegare questa associazione. Per esempio, una carenza nutrizionale ha potuto limitare la crescita fetale in un disordine alimentare. I livelli elevati di sforzo sono sia nell'anoressia che nella bulimia, che aumenta i livelli del cortisol. Questo ormone è stato identificato come fattore ad alto rischio per microcefalia.

La carenza e lo sforzo nutrizionali egualmente sono collegati alla nascita prematura nella ricerca precedente. La vitamina e le carenze di minerali egualmente aumentano il rischio di separazione prematura della placenta, o il abruption, che è una causa importante di spurgo durante la gravidanza prima della consegna. Per esempio, tale malnutrizione aumenta il rischio di infezione e di sviluppo della placenta del povero, di cui tutt'e due aumentano le probabilità del abruption.

Il rischio di iperemesi è stato aumentato di gruppo con i disordini alimentari. Tuttavia, quando i ricercatori hanno proceduto agli adeguamenti per ansia o depressione, che sono egualmente comuni durante la gravidanza, questo rischio aumentato più non è stato veduto. Tuttavia, altri risultati di rischio ancora sono stati aumentati anche dopo registrare per ottenere l'età della madre o fumare.

Implicazioni

La mensola del camino di Angla del ricercatore dice, “le donne con disordine alimentare dovrebbero essere riconosciute come gruppo ad alto rischio fra le donne incinte. Da un punto di vista clinico, questo significa che i curante devono sviluppare le migliori routine per identificare le donne con i disordini alimentari attivi o precedenti e per considerare le selezioni estese di gravidanza per soddisfare le loro esigenze.„

Journal reference:

Mantel, A. et al. (2019). Association of maternal eating disorders with pregnancy and neonatal outcomes. JAMA Psychiatry. doi:10.1001/jamapsychiatry.2019.3664.

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, November 21). Il disordine alimentare può pregiudicare il risultato di gravidanza e la salubrità della prole. News-Medical. Retrieved on April 04, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191121/Eating-disorder-can-affect-pregnancy-outcome-and-offsprings-health.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Il disordine alimentare può pregiudicare il risultato di gravidanza e la salubrità della prole". News-Medical. 04 April 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191121/Eating-disorder-can-affect-pregnancy-outcome-and-offsprings-health.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Il disordine alimentare può pregiudicare il risultato di gravidanza e la salubrità della prole". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191121/Eating-disorder-can-affect-pregnancy-outcome-and-offsprings-health.aspx. (accessed April 04, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Il disordine alimentare può pregiudicare il risultato di gravidanza e la salubrità della prole. News-Medical, viewed 04 April 2020, https://www.news-medical.net/news/20191121/Eating-disorder-can-affect-pregnancy-outcome-and-offsprings-health.aspx.