Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il programma di salute mentale novello migliora la capacità degli anni dell'adolescenza di riconoscere, supportare i pari a rischio del suicidio

Un programma di salute mentale novello migliora la capacità degli adolescenti di riconoscere e supportare gli amici che potrebbero essere a rischio del suicidio, secondo la nuova ricerca.

L'università di ricercatori di Melbourne ha valutato l'impatto del pronto soccorso di salute mentale teenager (tMHFA) - un programma di alfabetizzazione universale di salute mentale per gli studenti della High School durante gli anni 10-12 - come un intervento per migliorare il supporto del pari verso gli adolescenti a rischio del suicidio.

Dati di indagine analizzati ricercatori da più di 800 studenti di anni 10 - 12 da quattro scuole secondarie di governo che avevano partecipato al programma di formazione basato a aula minuto 3 x 75. Ciò è stata paragonata agli studenti che hanno completato un corso abbinato del pronto soccorso di fisico medica di controllo.

I ricercatori hanno trovato che studenti che hanno partecipato all'addestramento del tMHFA era 35 volte più probabile riferire il pronto soccorso di suicidio adeguato che quelli nel gruppo di controllo. Ciò comprende l'osservazione che qualcosa è torto, chiedente se il loro amico è GIUSTO e suggerente essi dice un adulto.

I risultati hanno indicato che la conoscenza dello studente dei segnali di pericolo generali dei problemi sanitari e della fiducia di salute mentale offrire il supporto era più importante dell'avendo conoscenza specifica del suicidio - mettendo in dubbio i programmi educativi specifici di suicidio in banchi.

gli studenti del tMHFA hanno riferito i livelli elevati di emergenza che seguono l'addestramento che gli studenti che hanno ricevuto il pronto soccorso di fisico medica, comunque la maggior parte della emergenza è durato spesso a partire da alcuni momenti ad alcune ore. Seguito di 12 mesi ha confermato che questa esperienza era momentanea e non associata con danno a lungo termine.

L'università di ricercatore senior Laura Hart di Melbourne ha detto che i risultati dimostrano l'importanza di includere le informazioni di suicidio-prevenzione nell'ambito dei programmi generali di salute mentale nei banchi e di aumento delle opportunità di sostegno e della discussione del pari.

I giovani rappresentano quasi un terzo di 800 000 persone che muoiono ogni anno dal suicidio, con il suicidio una causa della morte principale fra 15 al 29enni.

Tre in quattro giovani riferiscono che in primo luogo si girerebbero verso un amico per guida se stessero considerando il suicidio. Dobbiamo fornire gli adolescenti delle abilità e della conoscenza per riconoscere i segnali di pericolo e per ottenere la guida appropriata per i loro amici.

Università di ricercatore senior Laura Hart di Melbourne

il tMHFA è corrente il solo programma per fornire informazioni di prevenzione di suicidio incluse in un più vasto programma educativo di salute mentale.

Questa ricerca è stata pubblicata nell'australiano e nel giornale della Nuova Zelanda della psichiatria.

Source:
Journal reference:

Hart, L. M. et al. (2019) teen Mental Health First Aid as a school-based intervention for improving peer support of adolescents at risk of suicide: Outcomes from a cluster randomised crossover trial. Australian and New Zealand Journal of Psychiatry. doi.org/10.1177/0004867419885450