Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'immunità all'interno del tessuto polmonare assicura la maggior parte della protezione per impedire la polmonite

La ricerca precedente ha indicato che il ripristino da polmonite batterica enorme migliora la nostra difesa contro ulteriori infezioni seminando i polmoni con le celle immuni chiamate celle residenti di memoria T (TRM) del polmone, ma come queste celle realmente proteggono i polmoni dalle infezioni batteriche future è stato sconosciuto finora.

I ricercatori hanno scoperto che le celle di TRM dicono le celle circostanti del polmone di spedire un segnale reclutare gli uccisori dei batteri chiamati neutrofili. Questi che trovano manifestazione che l'immunità all'interno del tessuto polmonare è che cosa assicura la maggior parte della protezione per impedire la polmonite.

Universalmente, la polmonite rimane un carico serio di salute pubblica. Ogni anno più di un milione di bambini sotto l'età di 5 muoiono da polmonite e dalle complicazioni associate. Negli Stati Uniti, la polmonite è la ragione più comune per l'ospedalizzazione dei bambini e rappresenta quasi la metà delle ospedalizzazioni e delle morti in relazione con la malattia contagiose degli adulti più anziani.

Facendo uso dei ricercatori sperimentali dei modelli dalla scuola di medicina di Boston University (BUSM), modi sviluppati vuotare le celle di TRM per determinare quanto specificamente ha pregiudicato la risposta del polmone all'infezione. “Poiché abbiamo trovato che le celle del polmone-rivestimento hanno cambiato il loro comportamento quando le celle di TRM mancavano, abbiamo studiato quelle celle del polmone-rivestimento nella cultura, includente come essi hanno risposto ai segnali TRM-derivati generare i segnali direclutamento,„ Joseph corrispondente spiegato Mizgerd autore, ScD, professore di medicina, di microbiologia e della biochimica a BUSM.

Era Mizgerd ed il suo gruppo che in primo luogo ha identificato che il ripristino da polmonite batterica cambia il tessuto polmonare che precedentemente è stato infettato.

Secondo i ricercatori, questo studio è stato destinato per generare la conoscenza circa le componenti immuni che sono utili per il combattimento della polmonite. “Nel lungo termine, il nostro studio ha implicazioni per impedire e trattare la polmonite che è importante per la conservazione della gente dall'ospedale e per impedire ai pazienti ospedalizzati di diventare l'unità di cure intensive e perfino i risultati peggiori.„

Mizgerd prevede un futuro in cui i clinici possono misurare e riferiscono l'immunità del polmone di una persona e lo stato di predisposizione di polmonite. “Gli interventi potrebbero essere sviluppati per migliorare l'immunità del polmone di una persona per impedire la polmonite e l'immunità del polmone è manipolata, avviata, o è imitata nei pazienti di polmonite per compire una maturazione contro gli organismi o i microbi resistenti alla droga per cui nessuna droga ancora è stata sviluppata.„

Lo studio compare online in immunologia mucosa del giornale.

Source:
Journal reference:

Shenoy, A. T. et al. (2019) Lung CD4+ resident memory T cells remodel epithelial responses to accelerate neutrophil recruitment during pneumonia. Mucosal Immunology. doi.org/10.1038/s41385-019-0229-2