Le manifestazioni di studio aumentano di danno percepito delle sigarette elettroniche fra gli adulti degli Stati Uniti

Il numero degli adulti degli Stati Uniti che percepiscono le e-sigarette per essere a nocivo quanto, o il più nocivo di, sigarette è aumentato fra 2017 e 2018, anche prima dello scoppio nazionale di affezione polmonare e di morti in relazione con vaping, uno studio dai ricercatori del tabacco dal banco della Georgia State University della salute pubblica ha trovato.

I risultati, pubblicati nella rete di JAMA aperta, aumentano il lavoro più in anticipo dai ricercatori che hanno trovato un aumento nel danno percepito alle delle sigarette relative delle e-sigarette fra 2012 e 2017.

La percentuale degli adulti che hanno percepito le e-sigarette per essere meno nocivi che le sigarette sono diminuito da 29 per cento nel 2017 a 26 per cento nel 2018, mentre la percentuale di adulti che hanno percepito le e-sigarette per essere ugualmente nocivi, il più nocivo, o molto più nocivo delle sigarette interamente sono aumentato di quel tempo.

Nel 2018, 43 per cento degli adulti degli Stati Uniti hanno considerato le e-sigarette come nocive quanto le sigarette e 8 per cento hanno considerato le e-sigarette come più nocive o molto più nocive di sigarette. Questa tendenza egualmente è stata osservata fra i fumatori correnti delle sigarette, trovando quello ha implicazioni per i fumatori decisionali intorno alla commutazione alle e-sigarette.

I fumatori che percepiscono troppo rischio dalle e-sigarette possono decidere contro usando per terminare fumare e possono invece continuare con la loro abitudine di fumare combustibile. L'aumento nel danno percepito delle sigarette elettroniche può riflettere le preoccupazioni crescenti circa l'impulso nell'uso della e-sigaretta fra i giovani e la copertura mediatica successiva dell'epidemia vaping teenager.„

Amy L. Nyman, autore principale dello studio e socio di ricerca nel banco della salute pubblica

Nyman ha notato che il danno percepito alle delle sigarette relative delle e-sigarette può aumentare ulteriormente dal 2018 a causa dello scoppio recente di malattie in relazione con vaping, che hanno provocato almeno 42 morti in tutta la nazione, secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Lo studio ha usato i dati dai prodotti del tabacco e l'indagine di percezioni di rischio, un'indagine online nazionale di circa 6.000 adulti degli Stati Uniti condotti annualmente dallo stato della Georgia dal 2014 al 2018.

Source:
Journal reference:

Nyman, A.L., et al. (2019) Perceived Comparative Harm of Cigarettes and Electronic Nicotine Delivery Systems. JAMA Network Open. doi.org/10.1001/jamanetworkopen.2019.15680.