La maggior parte dei adolescenti hanno esposto a marijuana che commercializza sui media o sulla stampa sociali

Malgrado le restrizioni sulle cannabis pagate di pubblicità sui media sociali, la maggior parte adolescente ha riferito vedere l'introduzione sul mercato della marijuana su Facebook, su Twitter e su Instagram, secondo uno studio di salute pubblica creato dall'università di ricercatore Jennifer Whitehill di prevenzione di lesione di Massachusetts Amherst.

Circa il 94% degli adolescenti esaminati ha detto che erano state esposte a marijuana che commercializza sui media sociali, stampa o su un tabellone per le affissioni. Poiché la cannabis è una droga illegale secondo legge federale, le restrizioni federali proibiscono o severamente limitano le società della cannabis dagli annunci correnti, anche negli stati in cui le vendite della marijuana sono state legalizzate per l'età 21 degli adulti e più. In tutta la nazione, come con l'alcool, la vendita di marijuana a chiunque minorenne 21 è illegale. Per sia l'alcool che l'introduzione sul mercato della marijuana, lo stato supplementare ed i regolamenti di pubblicità federali esistono, particolarmente quando una parte sicura del pubblico è sotto l'età di 21. Facebook, Twitter e Instagram proibiscono gli annunci della marijuana, ma le società della cannabis possono sviluppare una presenza sociale di media stabilendo un profilo di affari e dividendo i paletti e cinguetta.

Questi sono gli ultimi risultati dal primo studio degli Stati Uniti per esaminare l'esposizione della gioventù all'introduzione sul mercato della marijuana negli stati che hanno legalizzato la cannabis per uso ricreativo adulto. Whitehill ed i colleghi hanno trovato che l'esposizione all'introduzione sul mercato della marijuana sui media sociali è non solo diffusa ma anche connessa con uso recente di marijuana dagli adolescenti. Per esempio, gli anni dell'adolescenza che hanno riferito vedere le promozioni della marijuana su Instagram erano più di due volte probabilmente per mangiare la marijuana usata durante l'anno scorso, confrontato alla gioventù che non ha veduto tali promozioni.

La ricerca, pubblicata nel giornale di salubrità adolescente, suggerisce che “le restrizioni correnti sul contenuto sociale di media non vadano abbastanza lontano perché sta facendo chiaramente il suo modo alla gioventù,„ dica Whitehill, assistente universitario della promozione della salute e della polizza nel banco delle scienze di salubrità e di salute pubblica. Whitehill fa parte del gruppo di studio di media di pubblicità e del sociale della cannabis, piombo dal Dott. Megan Moreno, professore della pediatria all'università di scuola di medicina e di salute pubblica di Wisconsin. Il gruppo investigativo egualmente include i ricercatori dal banco di Boston University della salute pubblica e dall'università di North Carolina a Chapel Hill.

La gioventù che non può comprare o la marijuana non sanitaria di uso non dovrebbe dovere vedere queste promozioni, specialmente su una piattaforma come Instagram, di cui il pubblico è principalmente la gioventù.„

Dott. Megan Moreno, professore di pediatria, università di scuola di medicina di Wisconsin e salute pubblica

Uno studio relativo dallo stesso gruppo che esamina l'impegno sociale di media, piuttosto che l'esposizione, trovata che una nella gioventù tre negli stati con marijuana ricreativa legale si impegna con marijuana marca a caldo seguendo, gradendo o altrimenti interagendo con loro. Questo impegno sociale di media è stato collegato alle più alte tariffe di uso della marijuana.

I ricercatori precisano che “le decadi della ricerca sull'alcool e sul tabacco - altre sostanze legali con potenziale di abuso - mostrano le forti correlazioni fra l'esposizione della gioventù alla commercializzazione ed entrambe inizio più iniziale e il più alto consumo fra quelli già facendo uso di.„

Con la cannabis al minuto compera già funzionando in sette stati ed il servizio miliardo più di $10 cannabis preveduto per svilupparsi mentre più stati seguono il vestito, l'impatto dell'introduzione sul mercato della cannabis - particolarmente nell'arena sociale understudied di media - ha implicazioni cruciali di salute pubblica e richiede ulteriore studio, Whitehill dice.

Facendo uso di un comitato online, lo studio ha esaminato 469 la gioventù, le età 15 - 19, alla California, Colorado, nel Nevada e Washington - quattro del 11 stato con uso adulto legalizzato della marijuana. Ai partecipanti sono stati interrogati riguardo al loro uso sociale di media, all'uso della marijuana ed all'esposizione all'introduzione sul mercato della marijuana. “In primo luogo abbiamo scoperto che media sociali le piattaforme essi hanno usato e poi abbiamo chiesto, quando utilizzate questa piattaforma, voi vediamo gli annunci della marijuana o le promozioni,„ Whitehill spiega.

Significativamente, la più gioventù ha riferito vedere le promozioni della marijuana sui media sociali che i tabelloni per le affissioni. “Attraverso gli utenti della marijuana ed i non utenti, 73% ha detto che avevano veduto le pubblicità della marijuana all'aperto sui tabelloni per le affissioni,„ Whitehill dice. “Ma la cifra era ancora più elevata sui media sociali, con l'esposizione di segnalazione di 79% - anche in uno spazio in cui non sono supposti vedere l'introduzione sul mercato della cannabis.„

Lo studio co-è stato creato da Pamela Trangenstein dell'università di North Carolina, da David Jernigan della Boston University e dal porticciolo Jenkins dell'università di Wisconsin.

I ricercatori concludono, “polizze correnti per contribuire ad impedire l'esposizione alla cannabis che commercializza online non sono efficaci. Mentre grandi, gli studi longitudinali circa l'esposizione all'introduzione sul mercato della cannabis sui media sociali e l'inizio della cannabis che adolescente l'uso è necessario, stati dovrebbero studiare la possibilità di adottare le politiche di mercato più restrittive della cannabis fattibile, combinato con un'infrastruttura di applicazione e della responsabilità che contribuirà a proteggere la generazione corrente di adolescenti.„

Source:
Journal reference:

Whitehill, J.M., et al. (2019) Exposure to Cannabis Marketing in Social and Traditional Media and Past-Year Use Among Adolescents in States With Legal Retail Cannabis. Journal of Adolescent Health. doi.org/10.1016/j.jadohealth.2019.08.024.