Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La soluzione novella ha potuto produrre i rapporti diagnostici placentari accurati e automatizzati

Le placente possono fornire informazioni critiche sulla salubrità della madre e del bambino, ma soltanto 20 per cento delle placente sono valutati dagli esami di patologia dopo la consegna negli Stati Uniti. Il costo, il tempo e la competenza richiesti di analizzarli sono proibitivi.

Ora, un gruppo dei ricercatori ha sviluppato una soluzione novella che potrebbe produrre accurato, automatizzato ed i rapporti diagnostici placentari quasi-immediati con analisi sulla base di immagini fotografica automatizzata. La loro ricerca ha potuto permettere che tutte le placente siano esaminate, diminuire il numero delle placente normali inviate per esame patologico completo e creare un percorso meno risorsa-intensivo all'analisi per la ricerca -- quale può avvantaggiare positivamente i risultati di salubrità per le madri ed i bambini.

La placenta guida tutto per fare con la gravidanza per la mamma ed il bambino, ma siamo dati placentari mancanti su 95 per cento delle nascite globalmente. La creazione del trattamento più efficiente che richiede meno risorse permetterà che noi riuniamo i dati più completi per esaminare come le placente sono collegate ai risultati materni e fetali di salubrità e ci aiuterà ad esaminare le placente senza strumentazione speciale e nei minuti piuttosto che i giorni.„

Alison Gernand, assistente universitario delle scienze nutrizionali nell'istituto universitario di Penn State di salubrità e di sviluppo umano

Lo studio del gruppo è stato presentato alla federazione internazionale di riunione di associazioni della placenta tenuta a Buenos Aires, Argentina, a settembre ed alla conferenza internazionale sulla computazione medica di immagine e sull'intervento su ordinatore tenuti in Shenzen, Cina, ad ottobre.

La tecnologia brevetto-in corso usa l'intelligenza artificiale analizzare un'immagine di ogni lato della placenta dopo che la consegna e poi produce un rapporto con informazioni critiche che potrebbero urtare la cura clinica della madre e del bambino, come se il feto stava ottenendo abbastanza ossigeno nell'utero o se c'è un rischio di infezione o di spurgo.

Corrente, non ci sono a standard basati a prova per determinare quando una placenta dovrebbe essere esaminata e paesi a basso reddito e aree dove le nascite domestiche sono spesso risorse più prevalenti di mancanza per condurre anche un'analisi placentare del riferimento. Questo strumento digitale potrebbe offrire una soluzione, poichè una persona avrebbe avuto bisogno soltanto di uno smartphone o di una compressa con il software appropriato.

“Anche molto nelle aree della basso risorsa, qualcuno ha tipicamente uno smartphone,„ Gernand spiegato. “Il nostro scopo è per un professionale medico o la nascita preparata in rapporto a cattura una foto in grado di, dopo l'analisi attraverso software conceduto una licenza a, fornire informazioni immediate che aiutano nella cura della madre e del bambino.„

Per esempio, un cordone ombelicale con un'eccessiva torsione anormale un punto di inserimento o può essere un preannunciatore del colpo neonatale. L'esame dopo che un feto nato morto potrebbe fornire ad una famiglia le informazioni su se i feti nati morti futuri possono riprodurre e professionisti medici di guida li consiglia sugli interventi possibili.

Per creare il sistema, i ricercatori hanno analizzato 13.000 immagini di alta qualità delle placente ed i loro rapporti corrispondenti di patologia dall'ospedale commemorativo nordoccidentale. Poi, i ricercatori hanno contrassegnato un insieme di addestramento delle immagini con i punti di informazioni critici a capire la placenta, quali le aree di incompletezza e del punto di inserimento del cordone ombelicale.

Le immagini sono state usate per preparare le reti neurali facendo uso del CPU ed i " server " di GPU che potrebbero analizzare automaticamente le nuove immagini placentari per individuare le funzionalità si sono collegati alle anomalie ed ai rischi sanitari di potenziale. Il loro sistema ha prodotto efficientemente le previsioni sulle immagini adenoide ed i confronti con i rapporti originali di patologia hanno dimostrato l'alta precisione ed il potenziale clinico del sistema.

“Le analisi di esperienza hanno esaminato tipicamente indipendente le funzionalità ed usato un numero limitato delle immagini,„ ha detto James Wang, professore nell'istituto universitario di Penn State delle scienze e tecnologie di informazioni. “Il nostro strumento fa leva l'intelligenza artificiale e un grande e gruppo di dati completo prendere le decisioni multiple allo stesso tempo trattando le parti differenti della placenta come lusinghiere. A nostra conoscenza, questo è il primo sistema per l'analisi placentare completa e automatizzata.„

Ulteriormente, questo strumento ha potuto avanzare la ricerca di gravidanza ed essere utile per cura a lungo termine fornendo clinicamente informazioni significative ai pazienti ed ai professionisti.

Wang detto, “non vogliamo sostituire i patologi, ma piuttosto vogliamo fornire ai medici più destra di informazioni alla nascita in modo da possono prendere una decisione efficiente e informata circa come occuparsi della madre e del bambino.„

“Stiamo lavorando per rendere i dati placentari accessibili traducendola in qualcosa che sia sia clinico che che amichevole paziente,„ Gernand ha concluso. “Sappiamo che lo sviluppo e la funzione placentari è vitali alla salubrità della gravidanza, ma conosciamo soltanto una frazione di cui può dirci circa la salubrità della mamma e del bambino. Questa ricerca è dati in costruzione del primo punto critico i grandi per capire meglio che cosa possiamo imparare dalla placenta.„

Source: