Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I composti di luppolo possono combattere la sindrome metabolica cambiando il microbiome dell'intestino

I composti dal luppolo possono combattere la sindrome metabolica cambiando il microbiome dell'intestino ed alterando il metabolismo degli acidi prodotti nel fegato, la nuova ricerca all'Oregon State University suggerisce.

I risultati, pubblicati nella nutrizione molecolare e nella ricerca alimentare, sono un avanzamento di tasto nella comprensione come il xanthohumol, un composto che contribuisce ai luppoli il sapore ed i sui derivati funzionano. Quello è un punto importante verso il miglioramento delle durate del 35% stimato degli adulti degli Stati Uniti che soffrono dalla sindrome metabolica.

Le configurazioni di studio sulla ricerca più iniziale a OSU che ha trovato il xanthohumol, abbreviato spesso al XN e due hanno idrogenato i derivati, DXN e TXN, può probabilmente migliorare funzioni conoscitive ed altre nella gente con la sindrome.

La gente è considerata di avere sindrome metabolica se hanno almeno due di seguenti circostanze: obesità addominale, ipertensione, alto zucchero di sangue, bassi livelli “di buon„ colesterolo ed alti livelli dei trigliceridi.

Una dieta alta in grasso saturato e nell'infiammazione di qualità inferiore cronica di cause degli zuccheri raffinati che contribuisce allo sviluppo della sindrome metabolica; la sindrome è associata con disfunzione e demenza conoscitive come pure essendo un fattore di rischio importante per la malattia cardiovascolare ed il diabete di tipo 2.

Nello studio precedente, esame in un modello del mouse ha provato che il XN, DXN e TXN migliorano l'intolleranza al glucosio, l'insulino-resistenza e la sensibilità alla leptina - un ormone che vi dice di ritenere in pieno quando avete mangiato abbastanza ed egualmente le guide regolamentano il dispendio energetico. Tutti questi cambiamenti sono probabilmente utili nella lotta contro la sindrome metabolica.

Nella ricerca più recente, gli animali da laboratorio sono stati dati una dieta ad alta percentuale di grassi esclusivamente, o una dieta ad alta percentuale di grassi che ha incluso il XN, TXN o DXN. Gli scienziati poi hanno misurato gli effetti dei composti sugli acidi biliari - bile è un liquido prodotto dal fegato che aiuta con la digestione dei grassi - infiammazione del tessuto e composizione nel microbiome dell'intestino.

I risultati indicano che ciascuno dei composti di luppolo ha fatto diminuire la quantità e la diversità di microbi, di infiammazione diminuita e di metabolismo variabile dell'acido biliare - c'era una riduzione della produzione secondaria dell'acido biliare e di un aumento degli acidi biliari coniugati, che sono indicatori del metabolismo energetico migliore, del metabolismo del glucosio e del metabolismo del colesterolo.

I cambiamenti in microbiota dell'intestino e nel metabolismo dell'acido biliare sembrano spiegare almeno parzialmente perché il XN ed i sui derivati piombo ai miglioramenti nell'obesità ed in altri aspetti della sindrome metabolica. Ma questa non è necessariamente causa - e - effetto - dobbiamo conoscere quali cambiamenti al microbiota sono utili.„

Adrian Gombart, l'autore corrispondente dello studio, professore di biochimica e di biofisica nell'istituto universitario di scienza e un ricercatore principale all'istituto del Linus Pauling di OSU

Il collaboratore Fred Stevens, professore delle scienze farmaceutiche nell'istituto universitario di OSU della farmacia ed anche in un ricercatore principale all'istituto di Linus Pauling, trovati sorprendente che i vantaggi sono stati accompagnati da una diminuzione piuttosto che aumenta di diversità del microbiome.

Gombart ha notato che i composti di luppolo precedentemente sono stati indicati per avere beni antimicrobici, “in modo da possono uccidere fuori da determinati errori che non sono utili e conservare altro un che siano.„

Stevens ha aggiunto:

Ed ulteriore ricerca proverà a determinare che cosa i composti stanno facendo direttamente all'organismo oltre a cui stanno facendo con il microbiota dell'intestino. Questi composti devono avere certo effetto diretto sull'organismo con la loro dimensione e forma molecolari specifiche.„

I ricercatori dall'istituto universitario di OSU delle agronomie ed istituto universitario di Carlson di medicina veterinaria hanno collaborato su questo studio, come hanno fatto altri scienziati dagli istituti universitari della farmacia e scienza e l'istituto di Linus Pauling.

Source:
Journal reference:

Zhang, Y., et al. (2019) Improvements in Metabolic Syndrome by Xanthohumol Derivatives are Linked to Altered Gut Microbiota and Bile Acid Metabolism. Molecular Nutrition & Food Research. doi.org/10.1002/mnfr.201900789.