Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio rivela la via novella al cancro colorettale dell'obiettivo

Mentre l'emergenza della medicina e dell'immunoterapia di precisione notevolmente ha migliorato i risultati per i pazienti con cancro colorettale, i nuovi approcci ancora sono necessari per i pazienti con la malattia della tardi-fase che non rispondono a queste terapie. Secondo l'associazione del cancro americana, i pazienti che presentano con il cancro colorettale della fase 4 hanno un tasso di sopravvivenza quinquennale di soltanto 14%. Di conseguenza, i ricercatori sono interessati nell'individuazione dei modi nuovi provare ad inibire la crescita colorettale del tumore.

La prostaglandina E2, o PGE2, promuove la metastasi di cancro colorettale attraverso un microRNA, MIR675, ricercatori di rapporto all'università di Carolina del Sud medica (MUSC) in un articolo pubblicato online a novembre dalla gastroenterologia.

Nello studio costituito un fondo per dagli istituti della sanità nazionali, i ricercatori di MUSC hanno indicato che i mouse trattati con PGE2 in un modello preclinico di cancro colorettale hanno avuti lesioni notevolmente più metastatiche nel fegato e nel polmone che i mouse non trattati. Questa prova preclinica suggerisce che quello mirare al microRNA potrebbe avere certo potenziale terapeutico.

Ancora stiamo imparando più circa alcune delle vie coinvolgere nello sviluppo e nella progressione di cancro colorettale. Penso che questo sia un esempio dove un microRNA potrebbe essere mirato a in un modo terapeutico in un sottoinsieme dei pazienti.„

Raymond N. DuBois, M.D., Ph.D., ricercatore celebre del cancro, decano dell'istituto universitario di medicina a MUSC ed autore senior sull'articolo

PGE2 è pensato per promuovere la proliferazione, la sopravvivenza e la migrazione delle cellule del tumore. Per studiare come PGE2 fa questo nel cancro colorettale, in DuBois e negli altri ricercatori di MUSC, che hanno incluso il primo Cen della BO dell'autore, Ph.D., un assistente universitario della ricerca nel laboratorio di DuBois, ha eseguito uno schermo sulle cellule tumorali colorettali curate con PGE2 per individuare se ci fossero dei cambiamenti dopo il trattamento. Finanziamento del buono dalla Carolina del Sud clinica & dall'istituto di ricerca di traduzione pagato per una parte di questo progetto.

“Abbiamo trovato che molti microRNAs variabili in risposta al trattamento,„ Cen spiegato. “Abbiamo messo a fuoco su MIR675-5p perché i sui livelli hanno aumentato più di qualsiasi altro in risposta al trattamento2 di PGE.„

Un microRNA è una piccola molecola del RNA che può fare tacere l'espressione di determinati geni. In questo caso, MIR675-5p può sopprimere l'espressione di p53. P53 è uno dei geni più ben noti nel cancro perché permette alla produzione di una proteina che può mettere i freni su divisione cellulare. Tuttavia, il cancro può essere abile e trovare i modi sopprimere p53 in moda da potere continuare le celle a dividersi incontrollabile.

I ricercatori dopo hanno identificato un sito potenziale su p53 a cui MIR675-5p potrebbe legare. Poi, i ricercatori hanno confermato che MIR675-5p sopprime p53 per promuovere la metastasi. In un modello colorettale preclinico del cancro, i mouse sono stati trattati con PGE2 o un controllo del veicolo. I mouse trattati con PGE2 sono stati trovati per avere più metastasi confrontate al controllo.

Più ulteriormente, le celle del tumore nel gruppo di mouse trattati con PGE2 avevano aumentato l'espressione di MIR675-5p e l'espressione in diminuzione di p53, confermante che PGE2 promuove la progressione del tumore con MIR675-5p e p53.

“Abbiamo trovato che PGE2 poteva fare diminuire l'espressione di p53, che è un soppressore molto bene-noto del tumore e noi abbiamo trovato che poteva da fare questo mediante l'aumento dell'espressione di MIR675-5p,„ ha detto il Cen.

Dopo, i ricercatori pianificazione analizzare i campioni dai pazienti con differenti fasi di cancro colorettale e studiare come i livelli di PGE2 e di MIR675-5p correlano con la prognosi o la risposta alla terapia.

“Infine, abbiamo scoperto un meccanismo chiave da cui PGE2 promuove lo sviluppo e la progressione del tumore,„ abbiamo detto DuBois. “Questi risultati forniscono la prova preclinica importante che il microRNA potrebbe possibilmente essere mirato a in un modo terapeutico curare un sottoinsieme dei pazienti.„

Dichiarazione: Il contenuto è solamente la responsabilità degli autori e necessariamente non rappresenta i punti di vista ufficiali degli istituti della sanità nazionali.

Source:
Journal reference:

Cen, B., et al. (2019) Prostaglandin E2 Induces MIR675-5p to Promote Colorectal Tumor Metastasis via Modulation of p53 Expression. Gastroenterology. doi.org/10.1053/j.gastro.2019.11.013.