Lo studio avanza la comprensione dei meccanismi in questione nel disordine neurologico funzionale

Le persone con disordine neurologico funzionale (FND) fanno non spiegare i sintomi dai termini neurologici tradizionali, compreso la debolezza dell'arto, il tremito, le anomalie di andatura, gli attacchi ed i deficit sensitivi. La nuova ricerca piombo dai ricercatori al policlinico di Massachusetts (MGH) e pubblicata nella medicina psicologica ha scoperto le vie nella materia bianca del cervello che può essere alterata in pazienti con FND. I risultati avanzano la comprensione corrente dei meccanismi in questione in questa malattia ed offrono la possibilità dell'identificazione degli indicatori della circostanza e della prognosi dei pazienti.

Poiché le prove convenzionali quali le scansioni di cervello (MRI) di imaging a risonanza magnetica e gli elettroencefalogrammi clinici (EEGs) sono solitamente normali in pazienti con FND, non ci sono corrente ad indicatori basati a cervello per questo disordine e le diagnosi sono fatte facendo uso dei segni dell'esame fisico. A metodi basati a ricerca più precisi della rappresentazione quali la risonanza magnetica funzionale e MRI quantitativo hanno rivelato parecchie differenze nei cervelli di alcuni pazienti, includenti nelle regioni della materia grigia. per cercare qualsiasi differenze nella materia bianca del cervello--quale è composto di gruppi degli assoni ricoperti di mielina protettiva per contribuire a condurre i segnali del nervo--i ricercatori hanno usato una tecnica chiamata la rappresentazione del tensore della diffusione (DTI), che misura la diffusione delle molecole di acqua.

Il gruppo ha usato DTI per esaminare la materia bianca del cervello di 32 pazienti con FND e 36 comandi sani. I pazienti egualmente hanno fornito informazioni sulla severità dei loro sintomi, sulle dimensioni dell'inabilità che fisica sperimentano e sulla durata della loro malattia.

I ricercatori hanno trovato che i danni paziente-riferiti nella durata ciascuna di malattia e di salubrità fisica sono stati associati con le rotture nelle fibre della materia bianca all'interno dei terminalis/fornix, una via dello stria che è l'output principale dell'amigdala e dell'ippocampo (aree del cervello che svolgono i ruoli nell'emozione/sporgenza e nell'apprendimento/memoria, rispettivamente). Ciò è notabile poichè parecchi studi neuroimaging strutturali e funzionali hanno identificato le anomalie amygdalar e hippocampal in pazienti con FND. Ancora, l'integrità diminuita all'interno di un'altra via ha chiamato il gruppo mediale del forebrain egualmente ha mostrato una relazione ai danni paziente-riferiti di salubrità fisica.

I risultati indicano l'importanza potenziale delle vie della materia bianca nella biologia di FND. Il nostro approccio metodologico qui è un'altra novità. Abbiamo condotto un insieme delle analisi di rete che non solo identifica i reticoli delle alterazioni della materia bianca, ma egualmente collega i reticoli specifici dei cambiamenti della materia bianca alle aree corticali e subcortical del cervello.„

Ibai Diez, PhD, autore principale e ricercatore senior in neurologia a MGH

La ricerca supplementare è necessaria determinare la pertinenza clinica potenziale dei risultati. “Poichè le rotture della materia bianca nei terminalis/fornix e gruppo mediale dello stria del forebrain relativi ai danni paziente-riferiti nella durata di malattia e di salubrità fisica, le analisi future dovrebbero valutare se questi profili della materia bianca potessero essere connessi ai risultati clinici specifici,„ ha detto David senior Perez autore, MD, Direttore di MMSc del MGH FND clinico e programmi di ricerca. “Il nostro lavoro egualmente richiede ulteriore chiarimento e la replica in grande futuro del campione studia.„

Source:
Journal reference:

Diez, I., et al. (2019) Reduced limbic microstructural integrity in functional neurological disorder. Psychological Medicine. doi.org/10.1017/S0033291719003386.