Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il latte materno ha potuto svolgere il ruolo vitale nell'impedire la malattia di cuore in bambini prematuri

L'uso a breve termine di latte materno potrebbe svolgere un ruolo vitale nell'impedire la malattia di cuore in infanti prematuramente nati, secondo un documento piombo dai ricercatori a RCSI (istituto universitario reale dei chirurghi in Irlanda) ed all'ospedale rotunda.

La recensione, pubblicata nella ricerca pediatrica del giornale, è stata scritta in collaborazione con i ricercatori dalla facoltà di medicina di Harvard, dall'università di Oxford e dall'università di Toronto.

Una delle complicazioni a lungo termine di salubrità che i giovani adulti sopportati prematuramente possono avere è caratteristiche uniche del cuore. Questi possono comprendere le più piccole camere di cuore, la pressione sanguigna relativamente più alta e un aumento sproporzionato nella massa del muscolo nel cuore.

Uno studio citato nell'articolo ha esaminato 30 adulti prematuro-nati che sono stati definiti per ricevere il latte umano esclusivo e 16 adulti prematuro-nati che sono stati definiti per ricevere ad una dieta basata a formula esclusiva durante la loro degenza in ospedale alla nascita. Poi hanno subito la valutazione cardiovascolare dettagliata fra 23 e 28 anni, compreso un MRI dei loro cuori. Come previsto, tutti cuori dei quei sopportati prematuramente hanno avuti più piccole camere che i cuori nella gente che non è stata sopportata prematuramente.

Tuttavia, lo studio ha indicato che le più piccole camere di cuore erano meno profonde per esclusivamente il gruppo latte-alimentato essere umano rispetto a coloro che era esclusivamente formula data, suggerendo un effetto potenzialmente protettivo di latte umano per la struttura del cuore.

I ricercatori poi hanno identificato le ragioni potenziali per perché il latte materno provoca un più a basso rischio della malattia di cuore. Il latte materno ha potuto contribuire ad impedire la malattia di cuore dai migliori ormoni di regolamentazione e dai fattori di crescita, rinforzando il sistema immunitario dell'infante, diminuendo l'infiammazione e possibilmente migliorando il metabolismo del bambino.

L'identificazione delle componenti chiavi all'interno di latte materno che provocano la salubrità migliore del cuore potrebbe aprire la strada affinchè un approccio mirato a migliori il benessere cardiovascolare a lungo termine per i quei sopportati prematuramente.

Sta essendo sempre più evidente che la nascita prematura provoca gli effetti cardiovascolari avversi di lungo termine con le conseguenze cliniche importanti. C'è una mancanza distinta di interventi preventivi e terapeutici disponibili alleviare quegli effetti.

Il professor Afif EL-Khuffash, il professor clinico onorario di pediatria a RCSI e consulente Neonatologist all'ospedale rotunda, Dublino

“La prova corrente viene dagli studi d'osservazione ed evidenzia il forte collegamento fra le amministrazioni del latte materno ed il miglioramento iniziali nella salubrità a lungo termine del cuore, ma manca delle spiegazioni meccanicistiche concrete. Più studi sulla composizione di latte materno potrebbero fare esattamente chiaramente che cosa causa queste indennità-malattia, in grado di a loro volta piombo per migliorare le opzioni del trattamento.„

Il gruppo di ricerca di collaborazione sta continuando a studiare gli effetti dell'esposizione umana del latte sulla funzione del cuore in bambini prematuri molto usando le scansioni novelle per misurare la funzione del cuore. Sperano di dimostrare che l'esposizione umana iniziale del latte in bambini prematuri possa piombo ai miglioramenti significativi nella funzione del cuore nel corso dei primi due anni.

Source:
Journal reference:

EL-Khuffash, A. et al. (2019) Preventing disease in the 21st century: early breast milk exposure and later cardiovascular health in premature infants. Pediatric Research. doi.org/10.1038/s41390-019-0648-5