Il nuovo progetto ha potuto tracciare un avanzamento chiave nelle terapie per indirizzare la sterilità maschio

I ricercatori dall'università di Georgia, dalla scuola di medicina di Emory University e dall'università di Pittsburgh hanno stato sovvenzionato $2,9 milioni dagli istituti della sanità nazionali per verificare un metodo novello di produzione degli spermi possibili dalle cellule epiteliali.

Il progetto ha potuto tracciare un avanzamento chiave nelle terapie per indirizzare la sterilità maschio.

Piombo da Charles Easley, un assistente universitario nell'istituto universitario di UGA della salute pubblica ed in un membro del centro a ricupero delle scienze biologiche di UGA, il gruppo sta lavorando per indicare che possono riprogrammare le cellule epiteliali nelle cellule staminali spermatogonial che, una volta trapiantate in un testicolo sterile, possono riparare la produzione dello sperma.

È vera medicina a ricupero, in cui stiamo sostituendo qualcosa che sia perso. Ha potuto essere un commutatore del gioco.„

Charles Easley, assistente universitario nell'istituto universitario di UGA della salute pubblica

Le cellule staminali di Spermatogonial sono responsabili della conservazione del maschio adulto Easley fertile e spiegato. In un testicolo normalmente di funzionamento, queste celle danno dei calci a in atto pubertà e producono lo sperma durante l'intera vita del maschio.

Se quelle celle sono compromesse, così è la fertilità di un maschio.

“Ci sono una serie di terapie mediche, come la chemioterapia, la terapia immunosopressiva ed il trattamento per l'anemia drepanocitica ed anche esposizioni ambientali che possono causare una perdita di queste cellule staminali,„ ha detto Easley.

“E quando perdete queste celle, sarete permanentemente sterile, così là non siete probabilità approfittare delle terapie attualmente disponibili per riparare la fertilità perché contano sulla produzione di sperma.„

Il progetto in corso sta verificando la sicurezza e la possibilità di nuova terapia con le cellule epiteliali dalle scimmie di macaco del reso. Per questo punto, Easley sta funzionando con il collaboratore da molto tempo Anthony Chan di Emory al centro di ricerca nazionale del primate di Yerkes.

Il viaggio dalla cellula epiteliale allo spermio intraprende alcune azione. Il gruppo dovrà in primo luogo riprogrammare le cellule epiteliali in un tipo intermedio di cella chiamato in cellula staminale pluripotent incitata, conosciuta come iPSC.

Un iPSC funziona in un simile modo ad una cellula staminale embrionale, ha detto Easley, in quanto può trasformarsi in in qualunque genere di cella nell'organismo adulto.

L'innovazione di questo progetto si trova nell'uso della propria tecnologia del materiale genetico e del iPSC del maschio produrre una cellula staminale spermatogonial che dovrebbe assomigliare ed agire ad una cella naturale.

Questa terapia, i ricercatori crede, potrebbe avere un considerevole impatto sui superstiti del cancro di infanzia.

Mentre la maggior parte dei bambini con cancro sopravvivranno alla loro malattia e continueranno a piombo le vite complete e produttive, gli effetti secondari del trattamento comprendono la sterilità, hanno detto il collaboratore Kyle Orwig, un professore dell'ostetricia, della ginecologia e delle scienze riproduttive con l'istituto di ricerca del Magee-Womens e l'università di Pittsburgh.

“Questa nuova tecnologia apre la possibilità della produzione dello sperma da tutto il superstite semplicemente riprogrammando le loro cellule epiteliali,„ ha detto. “La stessa tecnologia può anche essere usata per produrre le uova dalle cellule epiteliali dei superstiti femminili.„

La tappa finale in questo progetto è di valutare la salubrità dello sperma rigenerato ed infine di produrre un embrione sano.

Se questa fase è un successo, la fase prossima è test clinici, portanti a scienza un punto più vicino ad offrire una soluzione sicura e di una volta alla sterilità maschio.