La biodiversità globale ha potuto essere in uno stato peggiore che precedentemente ha pensato, avverte lo studio

La biodiversità attraverso il globo potrebbe essere in uno stato peggiore che precedentemente ha pensato poichè le valutazioni correnti di biodiversità non riescono a considerare l'impatto duraturo dei cambiamenti bruschi dello sbarco, un nuovo studio ha avvertito.

Lo studio dal Dott. Martin Jung, professore di seconda fascia nel Dott. Pedram Rowhani di geografia e professore del laureato di PhD di scienza Jörn Scharlemann, tutto di conservazione all'università di Sussex, indica che meno specie e meno persone sono osservate ai siti che sono stati disturbati entro le decadi brusche dello sbarco di un'esperienza del cambiamento dentro.

Gli autori avvertono che le aree hanno sottoposto a disboscamento o l'intensificazione dell'agricoltura può richiedere almeno dieci anni per recuperare, con le riduzioni della ricchezza e dell'abbondanza di specie.

Con le valutazioni correnti di biodiversità che non riescono a considerare gli impatti dei cambiamenti passati dello sbarco, i ricercatori ritengono che il mondo naturale potrebbe essere in uno stato ben peggiore che corrente hanno ritenuto.

L'autore principale, il Dott. Martin Jung ha detto:

Questi risultati indicano che i cambiamenti bruschi recenti dello sbarco, come disboscamento o l'intensificazione con l'agricoltura, possono danneggiare ancor più impactful e duraturo biodiversità che precedentemente hanno pensato.

“Il nostro studio indica che può richiedere almeno dieci o più anni per le aree quale hanno subito i cambiamenti bruschi recenti dello sbarco per recuperare ai livelli comparabili ai siti indisturbati. Ciò rinforza soltanto l'argomento per limitare gli impatti del cambiamento dello sbarco su biodiversità con rapidità immediata.„

I dati globali combinati studio su biodiversità dal PREDICONO il database, uno di più grandi database degli impianti terrestri, i funghi e gli animali attraverso il mondo, con i preventivi quantitativi del cambiamento brusco dello sbarco individuato facendo uso delle immagini dai satelliti Landsat della NASA dal 1982 al 2015.

Confrontando i numeri degli impianti, i funghi e gli animali a 5.563 hanno disturbato i siti con quelli a 10.102 siti indisturbati attraverso il mondo dall'Africa in Asia, i ricercatori hanno trovato che la biodiversità rimane commovente da un evento del cambiamento dello sbarco per parecchi anni dopo che ha accaduto, dovuto un effetto del ritardo.

La ricchezza e l'abbondanza di specie sono state trovate per essere 4,2% e 2% più bassi, rispettivamente, ai siti in cui un cambiamento brusco dello sbarco aveva accaduto.

Inoltre, gli impatti sulle specie sono risultati maggiori se i cambiamenti dello sbarco avessero accaduto recentemente e maggiori cambiamenti causati in copertura vegetale. Ai siti che hanno avuti cambiamenti dello sbarco durante i cinque anni ultimi, c'erano intorno 6,6% meno specie osservate.

Tuttavia, ai siti in cui un cambiamento dello sbarco ha avuto 10 avuti luogo o più anni fa, la ricchezza di specie e l'abbondanza erano indistinguibili dai siti senza a dopo il cambiamento dello sbarco nello stesso periodo, indicante che la biodiversità può recuperare dopo tali perturbazioni.

Il Dott. Jung ha spiegato: “Per noi, i risultati indichi chiaramente che le valutazioni regionali e globali di biodiversità devono studiare la possibilità di osservare indietro l'esperienza per avere risultati più accurati nel presente.

“Abbiamo indicato che i dati provenienti dai satelliti a distanza-percepiti possono assistere nel fare questo in un modo robusto globalmente. La nostra struttura può anche applicarsi alle valutazioni di priorità di ripristino e di conservazione dell'habitat.„

Prof. Jörn Scharlemann ha aggiunto: “Sebbene il numero delle specie e le persone sembrino recuperare più di 10 anni dopo che un cambiamento dello sbarco, noi ancora dovrà scoprire se le specie uniche originali recuperano o se specie diffuse comuni, quali le erbacce, i piccioni ed i ratti, entrare in queste aree di disturbo.„

Source:
Journal reference:

Jung, M. et al. (2019) Impacts of past abrupt land change on local biodiversity globally. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-019-13452-3.