Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I media sociali si sono associati con il cibo disordinato negli adolescenti giovani

La nuova ricerca suggerisce che i media sociali, specialmente piattaforme con un forte fuoco sull'invio di immagine e visualizzazione, sia associato con il cibo disordinato negli adolescenti giovani.

Nello studio, che è pubblicato nel giornale internazionale dei disordini alimentari, i ricercatori hanno esaminato i dati adolescenti di 996 sui gradi 7 e 8. I comportamenti relativi al cibo disordinato sono stati riferiti da 51,7% delle ragazze e da 45,0% dei ragazzi, con l'esercizio rigoroso ed il pasto che saltano essendo il più comune. Complessivamente 75,4% delle ragazze e 69,9% dei ragazzi hanno avuti almeno un conto di media del sociale e Instagram era il più comune. Un maggior numero dei conti sociali di media ed il maggior tempo quotidiano passato facendo uso di loro, sono stati associati con un'più alta probabilità dei pensieri e dei comportamenti disordinati del cibo.

Mentre un intervallo degli studi ha messo a fuoco sull'impatto dei media sociali sull'immagine dell'organismo, questo è il primo per esaminare la relazione fra le piattaforme sociali specifiche di media e le abittudine alimentare ed i pensieri disordinati. Più ulteriormente, la maggior parte degli altri studi egualmente hanno messo a fuoco sugli adolescenti o sulle donne più anziani dell'giovane-adulto. Quindi, per trovare queste chiare associazioni fra il cibo disordinato e l'uso sociale di media in giovani ragazze adolescenti ed i ragazzi suggerisce che molto più debba essere fatto per aumentare l'elasticità in giovani per essere incastrato meno avversamente dalle pressioni sociali di media.„

Simon Wilksch, PhD, autore principale, Flinders University, Australia

Il Dott. Wilksch e colleghi sta lanciando una prova Australia di ampiezza del programma online astuto di media destinato per combattere tali pressioni e la gente di tutto il genere di 13-25 anni può inviare con la posta elettronica [email protected] al registro.

Source:
Journal reference:

Wilksch, S.M., et al. (2019) The relationship between social media use and disordered eating in young adolescents.  International Journal of Eating Disorders. doi.org/10.1002/eat.23198.