I diari pazienti contribuiscono ad identificare i periodi di tendenza intensificata per gli attacchi epilettici

Un ricercatore al banco marrone di Rice University di assistenza tecnica e un'allieva del suo laboratorio hanno la prima convalida del loro programma per valutare il rischio di attacchi in pazienti con l'epilessia.

In uno studio preliminare, il loro attacco Assessment Tool (EpiSAT) dell'epilessia ha provato ugualmente capace o migliora che 24 clinici specializzati dell'epilessia a usando i dati storici dei pazienti per identificare i periodi di tendenza intensificata per gli attacchi.

“L'epilessia pregiudica più di 3,4 milione di persone in tutta la nazione,„ ha detto il porticciolo Vannucci, il co-author dello studio piombo dal suo ex studente, Sharon Chiang, ora un medico residente all'università di California, dipartimento dello statistico del riso di San Francisco (UCSF) della neurologia. “Questo studio potrebbe servire da caso del benchmark per altre malattie o situazioni che potrebbero impiegare un approccio statistico.„

L'algoritmo di apprendimento automatico automatizzato dei ricercatori ha identificato correttamente i cambiamenti nel rischio di attacco -- miglioramento, peggiorare o nessun cambiamento -- in più di 87% dei casi. Hanno raggiunto quei risultati analizzando 120 attacchi da quattro diari “sintetici„ e 120 attacchi dai diari reali di attacco riuniti da SeizureTracker.com, uno di più grandi diari elettronici di attacco nel mondo. EpiSAT ha mostrato che “la sostanza ha osservato l'accordo„ con i clinici di più di 75% del tempo, essi ha riferito.

I risultati compaiono nel giornale Epilepsia.

Una sfida nella cura della gente con l'epilessia è che, come la probabilità di pioggia, non c' è stato mai un buon modo quantificare il rischio di attacco e determinare se i cambiamenti evidenti nella frequenza di attacco riflettono la probabilità o il miglioramento reale o il peggioramento nel loro stato clinico. L'algoritmo che il Dott. Chiang ha sviluppato negli indirizzi di questo studio direttamente quel dilemma clinico.„

Vikram Rao, capo della divisione di epilessia e un professore associato di neurologia a UCSF

I clinici contano sui diari di attacco tenuti dai pazienti per ottenere un senso della severità e della frequenza degli attacchi.

“Attacco-contare è uno di più vecchi indici analitici che i medici contino sopra per riflettere il carico di fondo dell'epilessia e valutare risposta al trattamento,„ Chiang ha detto. “Una sfida fondamentale è che i cambiamenti nella frequenza osservata di attacco non sono necessariamente riflettenti del trattamento, ma può essere dovuto la variabilità naturale.

“I preventivi grezzi di frequenza di attacco possono essere ingannevoli e se erroneo mentre un cambiamento nella tendenza di attacco può piombo alle decisioni inutili o nocive del trattamento,„ lei hanno detto.

I dati pazienti reali di corrispondenza ai dati simulati hanno permesso che il gruppo sapesse con certezza quando l'algoritmo era sull'obiettivo e sulla fiducia sollevata nella loro capacità di analizzare i dati pazienti, Vannucci ha detto. “La capacità di imitare che cosa accade in realtà ci lascia valutare la prestazione del nostro metodo,„ ha detto. “Possiamo sapere di sicuro se recupera la verità.„

“Questa nuova pubblicazione mostra i vantaggi di un approccio quantitativo che può guidare il trattamento quando decide se il trattamento è stato utile,„ ha detto la poppa di John, un professore della neurologia e del co-direttore del centro di disordine di attacco del UCLA ed il ricercatore co-principale dello studio.

Lo studio segue l'estesa collaborazione da Vannucci e da Chiang, che gradi da riso e dall'istituto universitario di Baylor di medicina nel 2016 e di 2018, rispettivamente, con il programma del M.D./Ph.D. delle istituzioni. Un documento 2017 dal gruppo ha descritto le scansioni neuroimaging d'integrazione di un metodo per identificare i pazienti ad ad alto rischio degli attacchi continuati prima dell'uso dell'intervento di alta chirurgia che può o non può fornire il sollievo completo.

Per il loro lavoro sul documento 2018 che ha proposto EpiSAT, Chiang ha estratto il premio aperto clinico di 2019 Epilepsia, presentato dalla lega internazionale contro l'epilessia.

Vannucci ha detto le pianificazioni del gruppo per raffinare EpiSAT comprendendo i dati dalle cartelle mediche elettroniche. “Compreso i covariates possibili potrebbe servire da convalida supplementare del metodo,„ ha detto. “Lo scopo finale è di vedere lo strumento spiegato nella pratica clinica.„

Source:
Journal reference:

Chiang, S., et al. (2019) Prospective validation study of an epilepsy seizure risk system for outpatient evaluation. Epilepsia. doi.org/10.1111/epi.16397.