Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova iniziativa svizzera mira ad allargare l'accesso al neurotechnology approfondito

NeuroRestore è una nuova impostazione concentrare dalle fondamenta di Defitech, dall'ospedale universitario di Losanna (CHUV), dall'università di facoltà di Losanna (UNIL) di biologia e di medicina (FMB) e da EPFL per sfruttare la competenza in neurorehabilitation e le tecnologie neurochirurgiche dell'innesto attraverso le quattro istituzioni del partner. Medici, gli ingegneri ed i ricercatori uniranno le forze per sviluppare “i electroceuticals„ - un tipo di neurotherapy che stimolo elettrico di usi da contribuire a riparare funzione di motore nei pazienti del quadriplegico e del paraplegico come pure nella gente che soffre da Parkinson o dopo gli effetti di un colpo. Il gruppo di NeuroRestore i trattamenti innovatori e personali di prova che, una volta che risultato, saranno messi a disposizione degli ospedali e dei pazienti. Il centro egualmente preparerà una nuova generazione di professionisti e di ingegneri di sanità nell'uso di queste terapie dell'innovazione.

Ricerca accelerante

Il 1° novembre 2018, il neuroscenziato Grégoire Courtine di EPFL ed il neurochirurgo Jocelyne Bloch di CHUV hanno pubblicato i risultati dello studio di Overground del movimento di stimolo (STIMO) nella natura del giornale. La ricerca ha stabilito una nuova struttura terapeutica rivoluzionaria per migliorare il ripristino dalla lesione del midollo spinale, combinante lo stimolo elettrico mirato a del midollo spinale (gestito da uno stimolatore cardiaco) e un sistema intelligente del immunizzazione-supporto. Dopo avere subito la terapia approfondita, otto pazienti del paraplegico potevano intraprendere unassisted alcune azione.

Le fondamenta di Defitech partnered con EPFL, CHUV e UNIL per trovare appena possibile NeuroRestore, un centro che costruirà sui risultati dello studio di STIMO e abbreviato lo sviluppo di queste terapie innovarici per farle ampiamente - disponibile. I pazienti potenziali possono registrare il loro interesse completare un formulario online a http://www.neurorestore.swiss.

Il gruppo di NeuroRestore sarà sparso attraverso parecchi siti: CHUV a Losanna, la città universitaria Biotech di CRR SuvaCare (basate Sion a clinica di ripristino ed a dei partner finanziari del progetto) e di EPFL a Ginevra. I ricercatori, basati a CHUV e a EPFL, egualmente lavoreranno con il centro di Wyss per bio- e Neuroengineering a Ginevra. I pazienti subiranno la chirurgia a CHUV, mentre le sessioni di ripristino avranno luogo a CHUV o a CRR SuvaCare. Jocelyne Bloch e Grégoire Courtine serviranno da co-Direttori del centro.

Vaste applicazioni

I membri fondatori di NeuroRestore hanno preso parte ad un accordo quinquennale. Lo studio clinico seguente, STIMO-2, userà le tecnologie sviluppate come componente dello studio originale di STIMO - che ha parlato ai pazienti con le lesioni croniche (datando indietro tre anni o più) - per curare fino a 20 pazienti del paraplegico con danno recente del midollo spinale. Sarà una prova multicentrata in Svizzera, in Germania e nei Paesi Bassi.