Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori studiano i movimenti della mano degli atleti sintomatici ed asintomatici dopo la commozione cerebrale

Fin dal centrocampista tedesco, Christoph che Kramer ha sofferto un blackout nel finale della coppa del Mondo 2014 di calcio là è stato un numero crescente dei dibattiti intorno alla domanda della commozione cerebrale in relazione con lo sport. L'enfasi qui è sulla diagnosi corretta. C'è abbondanza dei sintomi ma questi possono essere ambigui. I ricercatori del dipartimento della neurologia, di Psychosomatics e della psichiatria dell'istituto per la terapia di esercizio ed alla la prevenzione Orientata a movimento e del ripristino ora hanno potuti trovare la prova per la loro ipotesi, che il comportamento non verbale del movimento della mano offre ad ulteriore informazione riguardo agli stati di salute degli atleti, ma specificamente riguardo ai sintomi possibili di post-commozione cerebrale.

Il Dott. Ingo Helmich ed il suo gruppo ha confrontato i movimenti della mano degli atleti sintomatici ed asintomatici dopo la commozione cerebrale. I risultati indicano che i movimenti non verbali della mano e di comportamento differiscono fra i due gruppi, in quanto gli atleti sintomatici sono più probabili eseguire la cosiddetta “presentazione di qualità di moto gestures„ quale forniscono informazioni sull'esperienza sensitiva del motore della post-commozione cerebrale degli atleti.

Lo studio fornisce la prova dei gesti non verbali significativi e le differenze di comportamento fra la gente con e senza la commozione cerebrale che può servire da indicatori comportamentistici per le commozioni cerebrali in relazione con sport ed in modo da migliorano la diagnosi.

Source:
Journal reference:

Helmich, I. et al. (2019) Symptoms after sport-related concussions alter gestural functions. Journal of Science and Medicine in Sport. doi.org/10.1016/j.jsams.2019.11.013