Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati evidenziano i vantaggi della tecnologia di PCR di Digital della gocciolina alla riunione di 2019 CENERI

Gli scienziati presenteranno più di 40 estratti che evidenziano la ricerca determinata in parte dalla tecnologia di PCR di Digital della gocciolina dei laboratori Bio--Rad (ddPCR) alla società di 2019 americani della riunione dell'ematologia (CENERE) a Orlando Florida, 7-10 dicembre.

La ricerca presentata illustrerà la sensibilità, la precisione e la velocità del ddPCR di Bio--Rad, che permette ai ricercatori ed ai clinici di riflettere in modo redditizio i biomarcatori dei disordini di sangue maligni e benigni ed al disgaggio.

Sotto sono i punti culminanti delle presentazioni che dimostrano come il ddPCR è usato per riflettere i pazienti con la leucemia di cellule pelose e la leucemia mieloide cronica, specialmente nei casi quando provare devono identificare i bassi livelli dei biomarcatori per fornire un'indicazione iniziale di indipendentemente da fatto che un paziente sta reagendo al trattamento.

il ddPCR misura la risposta al trattamento nel professor Pier Luigi Zinzani, MD, PhD, testa dell'unità di linfoma e professore di leucemia di cellule pelose dell'ematologia ed i broccoli di Alessandro, il MD, il PhD, entrambi l'università di Bologna, hanno voluto vedere se potessero trovare una prova più sensibile per determinare se i pazienti con la leucemia di cellule pelose (HCL) sono nella risposta completa dopo il trattamento di cladribine (2CdA).

Facendo uso di ddPCR, hanno mostrato come i pazienti con la malattia attiva video un'più alta abbondanza frazionaria di ctDNA di BRAF V600E che i pazienti nella risposta completa.

Successivamente, come componente di più grande studio su 2CdA, i broccoli hanno usato il ddPCR per provare a presenza di questa mutazione nel sangue periferico di dieci pazienti con l'HCl che ha esibito la risposta completa al trattamento 2CdA per almeno cinque anni.

Sette di questi pazienti erano BRAF V6500E-negative. Tre pazienti erano positivi per la mutazione di BRAF V600E a 6,5, 8,4 e 13,7 anni dopo il trattamento e ricaduto fra quattro mesi e due anni più successivamente.

I broccoli suggeriscono che questi dati mostrino come alcuni pazienti che hanno risposte durature dopo che un corso di 2CdA non non video prova della mutazione di BRAF V600E nel sangue periferico e come il ddPCR potrebbe potenzialmente essere usato per riflettere col passare del tempo l'attività di malattia.

il ddPCR è un metodo altamente sensibile, molto più sensibile delle tecniche convenzionali di PCR. Ciò è particolarmente importante per la valutazione del carico di malattia in HCl poichè è caratterizzata solitamente dalla presenza appena di alcune celle di circolazione.„

Broccoli di Alessandro

Questo manifesto (estratto 4005) sarà presentato lunedì 9 dicembre 6: 00 PM-8: 00 PM.

il ddPCR mostra più precisione che il RT-qPCR per il video della risposta del trattamento in pazienti con CML

Il video dei livelli della trascrizione di fusione BCR-ABL1 è un modo efficace di riflettere la risposta al trattamento dell'inibitore della chinasi (TKI) della tirosina in pazienti con la leucemia mieloide cronica (CML).

Con lo scopo di valutazione del valore diagnostico potenziale di ddPCR nel video TKI-ha trattato i pazienti con CML, Carmen Fava, il MD, il PhD, assistente universitario all'università di Torino ed i suoi colleghi recentemente hanno intrapreso gli studi multi-centrici che paragonano il ddPCR al metodo standard, invertono la PCR quantitativa della trascrizione (RT-qPCR).

I ricercatori da tre laboratori differenti hanno usato questi due metodi per quantificare i livelli della trascrizione di fusione BCR-ABL1 di 37 pazienti segmentati dai loro livelli di risposta (MR) molecolari.

I ricercatori hanno trovato che il ddPCR ha buono accordo con il RT-qPCR e che il ddPCR ha quantificato precisamente le trascrizioni BCR-ABL1 particolarmente al SIG. basso livella (4 e 4,5).

“la riproducibilità del kit del ddPCR, capacità di esprimere i risultati dentro È ed i risultati di promessa in parecchi prove e rapporti suggeriscono i ddPCR potenziali per uso sistematico nelle impostazioni cliniche determinare quando il trattamento può essere interrotto,„ Fava hanno detto.

Questo manifesto (estratto 2092) sarà presentato sabato 7 dicembre 5: 30 PM-7: 30 PM.

Per i pazienti TKI-resistenti con CML, il ddPCR permette ai cambiamenti più tempestivi nel trattamento che l'ordinamento di NGS Sanger è un metodo comune impiegato per individuare le mutazioni BCR-ABL1, che causa la resistenza del trattamento di TKI fra i pazienti con CML che non reagiscono bene alla terapia.

Simona Soverini, PhD, dell'università di Bologna e di altri ricercatori recentemente ha verificato l'ordinamento di prossima generazione (NGS) e un ddPCR novello ha basato l'analisi multipla come alternative potenziali a Sanger che ordina per la schermatura del comitato di 13 mutazioni BCR-ABL1 pertinenti per la selezione di TKI.

La valutazione preliminare dell'analisi del ddPCR ha mostrato l'alta concordanza (la percentuale >90) con le mutazioni NGS-identificate.

Il tempo complessivo di ddPCR era del soltanto un giorno. Al contrario, NGS ha richiesto 15 giorni lavorativi. I risultati indicano che il ddPCR della multisala sarebbe un più facile, più velocemente ed alternativa più economica a NGS per provare a mutazioni in pazienti che non sono riuscito a rispondere alla terapia di TKI.

Source: