Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano il gel dello spruzzo per le lesioni del congelamento

Gli alpinisti e gli entusiasti degli sport invernali conoscono i pericoli del congelamento -- il danno di tessuto che può accadere quando le estremità, quale il radiatore anteriore, orecchie, barrette e dita del piede, sono esposte alle temperature molto fredde. Tuttavia, può essere difficile da ottenere trattato rapidamente in periferico, aree isolate dalla neve. Ora, i ricercatori che riferiscono nella scienza dei biomateriali di ACS & che costruiscono hanno sviluppato un gel conveniente che potrebbe essere polverizzato sulle lesioni del congelamento quando accadono, aiutanti le ferite guarisce.

I liquidi di cause del congelamento nell'interfaccia e nei tessuti di fondo da congelarsi e cristallizzare, con conseguente infiammazione, hanno fatto diminuire la morte delle cellule e del flusso sanguigno. Le estremità sono le aree più commoventi perché sono più lontano a partire dalla memoria dell'organismo e già hanno diminuito il flusso sanguigno. Se il congelamento non è trattato presto dopo la lesione, potrebbe piombo a cancrena ed all'amputazione delle parti commoventi. I trattamenti convenzionali comprendono l'immersione della parte del corpo in acqua calda, applicare l'antibiotico attuale screma o amministrare i vasodilatatori e le droghe antinfiammatorie, ma molti di questi sono non disponibili nelle aree nevose isolate, come le vette. Altri, quali i farmaci attuali, hanno potuto finire congelandosi. Rahul Verma e colleghi all'istituto di scienza e tecnologia nana ha voluto sviluppare un gel freddo-stabile dello spruzzo che potrebbe essere amministrato sul posto per il trattamento immediato delle lesioni del congelamento.

Per sviluppare il loro spruzzo, i ricercatori hanno imballato l'eparina, un anticoagulante che migliora il flusso sanguigno diminuendo la coagulazione ed aiutare nella riparazione del vaso sanguigno, nei liposomi. Questi portafili del lipido contribuiti a consegnare eparina in profondità dentro l'interfaccia. Hanno incassato i liposomi eparina-caricati in un idrogel che si può spruzzare che egualmente ha contenuto l'ibuprofene (un antidolorifico e una droga antinfiammatoria) ed il glicol di propilene, che hanno contribuito a tenere lo spruzzo dal congelamento molto alle basse temperature. Quando i ricercatori hanno provato il gel dello spruzzo sui ratti con il congelamento, hanno trovato che il trattamento completamente ha guarito le lesioni entro 14 giorni, mentre le lesioni non trattate erano soltanto circa 40% curativi e le ferite hanno trattato con una crema antibiotica erano circa 80% curativa. Lo spruzzo ha diminuito i livelli di citochine infiammatorie al sito della ferita e nella circolazione sanguigna, che probabilmente ha accelerato la guarigione, i ricercatori dicono.

Source:
Journal reference:

Vaghasiya, K. et al. (2019) Heparin-Encapsulated Metered-Dose Topical “Nano-Spray Gel” Liposomal Formulation Ensures Rapid On-Site Management of Frostbite Injury by Inflammatory Cytokines Scavenging. ACS Biomaterials Science & Engineering. doi.org/10.1021/acsbiomaterials.9b01486