Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo esame esplora la relazione fra pratica di yoga e salubrità del cervello

Gli scienziati hanno saputo per le decadi che l'esercizio aerobico rinforza il cervello e contribuisce alla crescita di nuovi neuroni, ma pochi studi hanno esaminato come l'yoga pregiudica il cervello. Un esame della scienza trova la prova che l'yoga migliora molte delle stesse strutture del cervello e le funzioni che traggono giovamento dall'esercizio aerobico.

La rassegna, pubblicata nella plasticità del cervello del giornale, messa a fuoco su 11 studio sulla relazione fra pratica di yoga e salubrità del cervello. Cinque degli studi hanno impegnato le persone senza lo sfondo nella pratica di yoga in una o più sessioni di yoga alla settimana durante 10-24 settimane, confrontanti la salubrità del cervello all'inizio e alla fine dell'intervento. Gli altri studi hanno misurato le differenze del cervello fra le persone che praticano regolarmente l'yoga e coloro che non fa.

Ciascuno degli studi ha usato le tecniche della cervello-rappresentazione quale tomografia automatizzata dell'emissione di MRI, di risonanza magnetica funzionale o del unico fotone. Tutta l'yoga implicata di Hatha, che comprende i movimenti dell'organismo, la meditazione e gli esercizi respiranti.

“Da questi 11 studio, abbiamo identificato alcune regioni del cervello che vengono coerente su e non sono sorprendente molto differenti da cui vediamo con la ricerca di esercizio,„ hanno detto il professor Neha Gothe di salubrità della cinesiologia e della comunità dell'università dell'Illinois, che piombo la ricerca con il professor Jessica Damoiseaux della psicologia di Wayne State University.

“Per esempio, vediamo gli aumenti nel volume dell'ippocampo con pratica di yoga,„ Gothe ha detto. Molti studi che esaminano gli effetti del cervello dell'esercizio aerobico hanno indicato col passare del tempo un simile aumento nella dimensione dell'ippocampo, ha detto.

L'ippocampo è compreso nel trattamento di memoria ed è conosciuto per restringersi con l'età, Gothe ha detto. “È egualmente la struttura che in primo luogo è danneggiata nella demenza e nel morbo di Alzheimer.„

Comunque molti degli studi sono esplorativi e non conclusivo, i punti della ricerca ad altri cambiamenti importanti del cervello connessi con yoga regolare praticano, Damoiseaux ha detto. L'amigdala, una struttura del cervello che contribuisce al regolamento emozionale, tende ad essere più grande nei professionisti di yoga che nei loro pari che non praticano l'yoga. La corteccia prefrontale, la corteccia del cingulate e le reti del cervello quale la rete del modo di standard egualmente tendono ad essere più grandi o più efficienti in coloro che pratica regolarmente l'yoga.

La corteccia prefrontale, una regione del cervello appena dietro la fronte, è essenziale alla pianificazione, al processo decisionale, elaborazione multitask, pensando alle vostre opzioni e selezionando la giusta opzione. La rete del modo di standard è un insieme delle regioni del cervello in questione nel pensiero all'auto, alla progettazione ed alla memoria.„

Jessica Damoiseaux, professore di psicologia di Wayne State University

Come l'amigdala, la corteccia del cingulate fa parte del sistema limbico, un circuito delle strutture che svolge un ruolo chiave nel regolamento emozionale, imparare e memoria, ha detto.

Gli studi egualmente trovano che i cambiamenti del cervello veduti in persone che praticano l'yoga sono associati con la prestazione migliore sulle prove o sulle misure conoscitive del regolamento emozionale.

La scoperta che l'yoga può avere simili effetti sul cervello all'esercizio aerobico è intrigante ed autorizza più studio, Gothe ha detto.

“L'yoga non è aerobica in natura, così ci devono essere altri meccanismi che piombo a questi cambiamenti del cervello,„ ha detto. “Finora, non abbiamo la prova per identificare che cosa quei meccanismi sono.„

Sospetta che quello migliorare il regolamento emozionale è un tasto agli effetti positivi dell'yoga sul cervello. Gli studi collegano lo sforzo in esseri umani ed animali al restringimento dell'ippocampo e della prestazione più difficile sulle prove della memoria, per esempio, ha detto.

“In uno dei miei studi precedenti, stavamo esaminando come l'yoga cambia la risposta di sforzo del cortisol,„ Gothe abbiamo detto. “Abbiamo trovato che coloro che aveva fatto l'yoga per otto settimane hanno avuti una risposta attenuata del cortisol allo sforzo che è stato associato con la prestazione migliore sulle prove di processo decisionale, della compito-commutazione e dell'attenzione.„

La gente di guide di yoga con o senza i disordini di ansia gestisce il loro sforzo, Gothe ha detto.

“La pratica delle guide di yoga migliora il regolamento emozionale per diminuire lo sforzo, ansia e depressione,„ ha detto. “E quello sembra migliorare il cervello che funziona.„

I ricercatori dicono che c'è un'esigenza di sempre più rigoroso - ricerca sugli effetti dell'yoga sul cervello. Raccomandano i grandi studi di intervento che impegnano i partecipanti nell'yoga per i mesi, gruppi di yoga della corrispondenza con i gruppi di controllo attivi e la misura cambia nel cervello e nella prestazione sulle prove conoscitive facendo uso degli approcci standard che tengono conto i confronti facili con altri tipi di esercizi.

“La scienza sta indicando yoga che è utile per la funzione sana del cervello, ma abbiamo bisogno di più rigoroso ed a studi controllati ben di intervento per confermare questi risultati iniziali,„ Damoiseaux ha detto.

Gothe è una filiale del Beckman che l'istituto per scienza e tecnologia avanzata al U. di I. Damoiseaux è una filiale dell'istituto di gerontologia a WSU.

Source:
Journal reference:

Gothe, N.P., et al. (2019) Yoga Effects on Brain Health: A Systematic Review of the Current Literature. Brain Plasticity. doi.org/10.3233/BPL-190084.