Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La singola, dose elevata del vaccino di Zika ai mouse femminili incinti protegge sia la mamma che il feto

I ricercatori dal ramo medico dell'università del Texas a Galveston hanno mostrato, per la prima volta, che una singola, dose elevata della vaccinazione ad un mouse incinto protegge sicuro sia il suo che suo feto dal virus di Zika.

I ricercatori hanno trovato che una singola, dose meno potente non era abbastanza per proteggere il feto. I risultati sono attualmente disponibili nelle comunicazioni della natura.

Impedire i difetti di nascita in feti di sviluppo è uno scopo importante del vaccino del virus di Zika ma gli studi sulle vaccinazioni in femmine incinte sono stati mancare, sollevante una serie di questioni importanti che sono critiche allo sviluppo clinico ed all'approvazione regolatrice dei vaccini di Zika. Ha potuto la vaccinazione durante la gravidanza proteggere dall'infezione e dalla trasmissione al feto? La gravidanza pregiudica le risposte immunitarie alla vaccinazione di Zika? Fa l'immunità materna dalla vaccinazione durante la gravidanza proteggono i neonati dall'infezione?„

Pei-Yong Shi, autore senior ed il professore di UTMB di I.H. Kempner al dipartimento di biochimica e di biologia molecolare

Shi ed il suo laboratorio precedentemente hanno sviluppato un vaccino di Zika e continuano gli studi per migliorare la sua efficacia.

Oltre sia alla madre che al feto proteggenti, Shi ha detto che i ricercatori egualmente hanno imparato che il loro vaccino in tensione-attenuato ha un profilo di sicurezza eccellente in mouse femminili incinti e nel suo feto. Per esempio, non hanno veduto effetti contrari sulla gravidanza, sullo sviluppo fetale o sul comportamento dell'infante. Egualmente hanno trovato che la gravidanza indebolisce la risposta immunitaria della madre alla vaccinazione, suggerente quella che una dose elevata del vaccino o di un vaccino più immunogeno è necessaria durante la gravidanza. Catturati insieme, i loro risultati indicano che il loro vaccino può essere considerato per sia la gente incinta che non gravida.

Source:
Journal reference:

Shan, C., et al. (2019) Maternal vaccination and protective immunity against Zika virus vertical transmission. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-019-13589-1.