Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Progetto internazionale per conservare il patrimonio genetico degli uccelli

Il supporto è fornito dalle fondamenta russe per ricerca di base e la scienza e dall'innovazione nel consorzio di East Asia. I partner dell'università federale di Kazan sono Mahidol University ed università di Kumamoto.

La prima fase della ricerca si pensa che richieda tre anni e fa partecipare le cellule staminali pluripotent (IPS). Gli avanzamenti recenti nella tecnologia della cellula staminale possono rivoluzionare gli sforzi di conservazione, che è particolarmente pertinente per quanto riguarda la specie in pericolo di estinzione.

La testa del laboratorio di biologia estremo Oleg Gusev spiega:

Uno dei tratti specifici degli uccelli è che possono sospendere l'embriogenesi sono la temperatura ambientale sono troppo bassi. Ciò suggerisce all'esistenza di un meccanismo molto complesso dell'influenza dell'organismo via il regime della temperatura. Per capire questo è un obiettivo scientifico molto interessante. Tali forti spostamenti della temperatura non nocciono agli embrioni dell'uccello, a differenza di altri animali a sangue caldo ed i risultati di tale ricerca possono contribuire ad ottimizzare la conservazione a lungo termine delle celle riproduttive.„

Come sottolinea, produrre le celle riproduttive dall'IPS è uno degli argomenti più pratici in questa area di ricerca particolare. Nel caso degli uccelli, questo ancora non è stato ben sviluppato. I metodi di produzione dell'IPS per parecchie specie dell'uccello possono piombo a creare i biobanks delle cellule staminali per ulteriore produzione gametal delle cellule.

Il progetto ricaverà già dai database esistenti, quale un atlante dell'espressione degli elementi regolatori del genoma negli embrioni dell'uccello, co-creata da Kazanian e dagli studiosi giapponesi.

In questo caso particolare, il lato giapponese lavorerà a riprogrammare le celle specifiche della specie, il lato tailandese estrarrà le celle delle specie rare e le pianificazioni federali dell'università di Kazan per analizzare i genoma nel corso della cella che riprogramma e per studiare i meccanismi genetici dell'embriogenesi sospesa.