Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli afroamericani all'elevato rischio per VTE Cancro-associato, studio trova

Gli afroamericani sono all'elevato rischio per tromboembolismo venoso Cancro-associato (VTE) rispetto ai pazienti da altre corse.

VTE è una circostanza in cui un coagulo di sangue si forma in un filone e poi sposta per viaggiare nella circolazione sanguigna. Negli Stati Uniti, VTE è annualmente responsabile dell'300.000 morti stimate e i 20 per cento stimato di queste morti si presentano fra i pazienti con cancro. Parecchi studi hanno indicato che i pazienti con cancro sono ad un rischio significativamente aumentato di sviluppare VTE, eppure l'influenza della corsa su VTE Cancro-associato rimane inesplorata finora.

I ricercatori dalla scuola di medicina di Boston University (BUSM) hanno identificato 16.498 oggetti con l'organo ed i cancri ematologici dal 2004 al 2018. Fra questo gruppo hanno identificato 186 casi di VTE, di cui la maggior parte degli eventi si è presentata nei primi due anni di diagnosi del cancro. I pazienti globali e afroamericani hanno mostrato tre volte più alta incidenza di VTE rispetto ai pazienti caucasici. Questa differenza è stata osservata in determinati tipi del cancro quale il polmone, gastrico (stomaco) e colorettale. Nel cancro polmonare, le probabilità di sviluppare VTE in pazienti afroamericani erano 2,77 volte maggiori di quelle in pazienti bianchi.

Gli studi hanno indicato che VTE è la seconda causa comune delle morti riferite non Cancro in pazienti con cancro ed è un preannunciatore significativo della sopravvivenza in diminuzione durante il primo anno per tutti i tipi del cancro. Tuttavia, i modelli correnti per la predizione del rischio di un paziente di sviluppare VTE non scompongono nella corsa e, come tale, non sono probabilmente incompleti ed inesatti.

I ricercatori di BUSM ritengono che questo studio abbia implicazioni per creare i nuovi strumenti che integrano la corsa mentre un fattore di rischio per aiutare più esattamente i clinici a predire il rischio per sviluppare VTE in pazienti con cancro.

L'integrazione della corsa negli algoritmi del trattamento per anticoagulazione in malati di cancro può più ulteriormente ottimizzare i modelli rischio-premonitori e stratificare più esattamente il rischio di VTE Cancro-associato.„

Vipul Chitalia, MD, PhD, autore corrispondente, professore associato di medicina a BUSM

Source:
Journal reference:

Addo-Tabiri, N., et al. (2019) Black Patients Experience Highest Rates of Cancer-associated Venous Thromboembolism. American Journal of Clinical Oncology. doi.org/10.1097/COC.0000000000000639.