La droga modificata del colpo amplifica la riparazione di lesione in ratti con danno del midollo spinale

I ricercatori all'università di California hanno trovato che aggiungere una droga modificata del colpo alle cellule staminali usate per trattare i ratti con la lesione spinale ha amplificato la terapia ed ha aumentato l'attività motoria degli animali dopo appena quattro mesi.

lesione del midollo spinaleCredito di immagine: adike/Shutterstock.com

I ricercatori erano originalmente interessati dentro se l'approccio avrebbe diminuito i livelli di dolore, che è solitamente il fuoco del lavoro condotto nel laboratorio di Wendy Campana, un professore nel dipartimento di anestesiologia e nel programma in neuroscienza all'università.

Quattro mesi dopo il trattamento dei ratti, il ricercatore Yasuhiro Shiga ha riferito a Campana che la terapia non ha avuta sembra cambiare i comportamenti di dolore. Tuttavia, molto con sorpresa di Campana, più successivamente ha aggiunto: “Sebbene… alcuni ratti realmente realmente stiano muovendo.„

La differenza fra quei ratti era che le cellule staminali usate per trattarli erano state condizionate con un modulo modificato dell'attivatore plasminogen tessuto tipo (tPA), una droga comunemente usata trattare il colpo non emorragico.

Statistiche di lesione del midollo spinale

Secondo il centro nazionale di statistica di lesione del midollo spinale all'università di Alabama, le 291.000 persone stimate stanno vivendo con la lesione del midollo spinale negli Stati Uniti e i 17.730 casi stimati accadono ogni anno.

Non c'è modo invertire il danno del midollo spinale e non ci sono state a terapie basate a cella del gambo ancora approvate dalla FDA per le lesioni, che corrente sono gestite con una combinazione di chirurgia, di farmaci della dolore-gestione, di unità assistive e di ripristino. Molti sforzi sono stati fatti per trattare le lesioni del midollo spinale con le cellule staminali, ma il successo è stato modesto nel migliore dei casi.

“Lo scopo della terapia di cellula staminale per la lesione del midollo spinale (SCI) è di riparare la funzione di motore senza dolore dell'esacerbazione,„ scrive il gruppo nei rapporti scientifici del giornale. “Le cellule staminali pluripotent incitate (iPSC) possono essere amministrate da trapianto autologo, evitante le sfide immunologiche. L'identificazione delle strategie per ottimizzare le celle neurali iPSC-derivate del progenitore (hiNPC) per trapianto delle cellule è un obiettivo importante.„

Modificando ed aggiungendo tPA al hiNPC

il tPA è usato mentre una droga per ripartire i coaguli di sangue ed aiutare più facilmente il flusso sanguigno nuovamente dentro il cervello in pazienti che hanno avuti un colpo. Tuttavia, il tPA è egualmente un enzima naturale che amplifica la crescita del nervo e diminuisce l'infiammazione. Per lo studio corrente, Shiga ed il gruppo hanno usato un modulo modificato e enzimaticamente inattivo di tPA che era la crescita ancora antinfiammatoria e pro-di un neurone ma non avrebbero alcun effetto sulla coagulazione di sangue, in grado di essere pericoloso in assenza di un colpo.

Il gruppo ha aggiunto il tPA modificato ai hiNPCs, che sono i precursori alle cellule nervose. Il gruppo poi ha amministrato hiNPCs tPA-condizionati o incondizionati al sito della lesione in un modello del ratto della lesione severa del midollo spinale.

Dopo due mesi, il gruppo ha trovato che i ratti trattati con le celle condizionate ancora hanno avuti 2,5 volte più celle tPA-condizionate che le celle incondizionate. Ancora, queste celle condizionate avevano iniziato la specializzazione in neuroni che hanno avuti assoni crescere dal sito del trattamento ed estendere fino a quattro vertebre via.

“Era notevole vedere„

Campana dice che questa è insolita e quello “era notevole vedere„ i miglioramenti tremendi nella capacità delle celle del progenitore di sopravvivere a nell'intercapedine di lesione. “Appena tenere queste celle vive è stata dentro studi molto difficili di esperienza.„

Più sorprendente, i ricercatori hanno trovato che i ratti trattati con le cellule staminali tPA-condizionate hanno avuti un aumento triplo nell'attività motoria, come misurato un sistema di raschiatura che quantifica i movimenti dell'arto e della giunzione, la zampa e la coda posizionanti, la stabilità del circuito di collegamento, il coordinamento e facendo un passo.

Il dolore è un fuoco importante della ricerca di Campana e, inizialmente, il gruppo era stato più interessato in questo aspetto del trattamento.

L'aggiunta dei precursori neurali tPA-trattati non ha diminuito il dolore in questo modello. Ma egualmente non la abbiamo esacerbata -- e non vedere il dolore aumentato è informazioni di sicurezza importanti affinchè la traduzione clinica migliori i risultati del motore. Egualmente non vogliamo peggiorare il carico di dolore dei pazienti che vivono con le lesioni del midollo spinale.„

Wendy Campana, università di California

I vantaggi dell'approccio

Sebbene possa essere molti anni prima che l'approccio possa essere provato in pazienti, presenta due vantaggi principali sopra altri studi. In primo luogo, l'uso dei iPSCs significa che la sorgente del trattamento sarebbe le proprie celle di un paziente, piuttosto di quanto le celle donate. Secondariamente, il tPA già è stato approvato dalla FDA per uso in esseri umani.

Dopo, il gruppo intende studiare che cosa il tPA modificato fa esattamente al livello molecolare per amplificare la crescita delle celle neurali del progenitore e per permetterli a di contribuire a riparare la lesione del midollo spinale.

Source:

Stroke drug boosts stem cell therapy for spinal cord injury in rats. EurekAlert. Available from: https://new.eurekalert.org/pub_releases/2019-12/uoc--sdb121319.php

Journal reference:

Shiga, Y. et al. (2019). Tissue-type plasminogen activator-primed human iPSC-derived neural progenitor cells promote motor recovery after severe spinal cord injury. Scientific Reports. DOI: https://doi.org/10.1038/s41598-019-55132-8

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, December 17). La droga modificata del colpo amplifica la riparazione di lesione in ratti con danno del midollo spinale. News-Medical. Retrieved on April 02, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20191217/Modified-stroke-drug-boosts-injury-repair-in-rats-with-spinal-cord-damage.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "La droga modificata del colpo amplifica la riparazione di lesione in ratti con danno del midollo spinale". News-Medical. 02 April 2020. <https://www.news-medical.net/news/20191217/Modified-stroke-drug-boosts-injury-repair-in-rats-with-spinal-cord-damage.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "La droga modificata del colpo amplifica la riparazione di lesione in ratti con danno del midollo spinale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191217/Modified-stroke-drug-boosts-injury-repair-in-rats-with-spinal-cord-damage.aspx. (accessed April 02, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. La droga modificata del colpo amplifica la riparazione di lesione in ratti con danno del midollo spinale. News-Medical, viewed 02 April 2020, https://www.news-medical.net/news/20191217/Modified-stroke-drug-boosts-injury-repair-in-rats-with-spinal-cord-damage.aspx.