Lo studio dei bambini amazzoniani fornisce le bugne per l'inversione delle tendenze relative globali all'obesità

i bambini del Forager-horticulturalist nella foresta pluviale di Amazon non spendono più calorie nelle loro vite di tutti i giorni che i bambini negli Stati Uniti, ma spendono diversamente le calorie. Che trovare fornisce le bugne per la comprensione e l'inversione delle tendenze relative globali all'obesità e la salubrità metabolica difficile, secondo un ricercatore di Baylor University in uno studio pubblicato nella scienza avanza.

La saggezza popolare suggerisce che uno stile di vita sempre più sedentario ed esente da germi, con conseguente dispendio energetico quotidiano di minimo, sia tariffe stanti in rialzo stanti alla base di un fattore primario dell'obesità negli Stati Uniti ed altrove. I risultati del nostro studio sfidano quella nozione. Dimostriamo che i bambini amazzoniani con gli stili di vita fisicamente attivi e le sfide immunologiche croniche realmente non bruciano più calorie che i bambini molto più sedentari che vivono qui negli Stati Uniti.

Questa similarità nel dispendio energetico suggerisce che il corpo umano possa saldare flessibilmente i bilanci energetici nei contesti differenti. Infine, mangiare troppo, non muovendosi too little, può essere alla memoria di obesità a lungo termine e della transizione globale di nutrizione che comincia spesso durante l'infanzia.„

Samuel Urlacher, Ph.D., assistente universitario di antropologia alla Baylor University

Lo studio - “il vincolo e le alternanze regolamentano il dispendio energetico durante l'infanzia„ -; è pubblicato negli avanzamenti di scienza, un giornale dell'associazione americana per l'avanzamento di scienza.

I modelli standard in alimentazione umana presuppongono che l'uso di energia abituale sia “l'additivo,„ tali che l'esercizio ed altre mansioni metaboliche aumentano il dispendio energetico quotidiano totale, che è il numero totale delle calorie che gli esseri umani bruciano ogni giorno. Eserciti coerente di più, spendono le calorie più totali. Tuttavia, quel modello sempre più è stato sfidato dagli studi che suggeriscono che il dispendio energetico quotidiano di totale “fosse costretto„ all'interno di un intervallo umano relativamente stretto. Eserciti coerente di più, non spenda meno calorie su altre mansioni metaboliche e calorie extra complessive. Finora, nessuna ricerca direttamente aveva verificato questi due modelli avversari di uso di energia fra i bambini che vivono negli ambienti provocatori.

Per studiare come i bambini spendono le calorie, Urlacher ed i suoi colleghi hanno raccolto i dati dell'energetica da 44 bambini di Shuar del forager-horticulturalist (età 5 - 12) e li hanno confrontati a quelli dei bambini industrializzati negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Lo Shuar è una popolazione di intorno 50.000 persone che vivono nella regione isolata di Amazon di Ecuador. Senza accesso facile alle memorie ed alla tecnologia economica, continuano a contare principalmente ad uno su uno stile di vita basato a sussistenza di caccia, di pesca, foraggiare e dell'orticoltura su scala ridotta. Per misurare il dispendio energetico, i ricercatori hanno usato isotopo-tenere la carreggiata d'oro standard ed i metodi respirometry, la prima volta quel l'uno o l'altro approccio avanzato era stato utilizzato fra i bambini ad una in una popolazione basata a sussistenza. Questi nuove informazioni sono state accoppiate con attività fisica di riflessione di dati, attività immune, stato nutrizionale e la crescita.

I risultati forniscono l'appoggio importante per il vincolo e le alternanze nel dispendio energetico dei bambini. Lo studio ha trovato quello:

  • I bambini di Shuar sono circa 25% più fisicamente attivi di quanto i bambini industrializzati.
  • I bambini di Shuar hanno maggior dispendio energetico di riposo di circa 20% di quanto i bambini industrializzati, in larga misura rispecchianti l'attività elevata del sistema immunitario.
  • Malgrado le ampie differenze nell'allocazione di energia e di stile di vita, il numero totale delle calorie che i bambini di Shuar spendono ogni giorno è indistinguibile da quello dei bambini industrializzati.

“Questi risultati avanzano il lavoro precedente fra gli adulti, indicanti che il dispendio energetico egualmente è costretto durante l'infanzia,„ hanno detto il co-author Herman Pontzer, il Ph.D., professore associato dell'antropologia evolutiva alla Duke University.

I ricercatori sostengono che perché le alternanze che sono alla base del vincolo di energia possono limitare spesso la crescita fisica, tale vincolo ha implicazioni per l'esitazione di comprensione della crescita di infanzia ed il suo rischio aumentato associato per l'obesità adulta e le malattie metaboliche quali il diabete di tipo 2 e l'ipertensione. Specificamente, i risultati implicano che un alto livello di attività fisica ed immune possa diminuire l'energia disponibile per la crescita, anche quando l'alimento è abbondante.

Un takeaway di tasto dello studio è che rapido cambi nel carico o in attività fisica della diminuzione, della malattia infettiva aumentante dell'assunzione di energia e di dieta, può il più direttamente essere alla base dell'obesità cronica che determina l'aumento globale dell'obesità. Tuttavia, “eserciti rimane estremamente importante per salubrità e per la gestione del peso data i sui effetti su appetito, sulla massa del muscolo, sulla funzione cardiopolmonare e su molti altri fattori,„ Urlacher ha detto. “I nostri risultati non indicano altrimenti. Ognuno dovrebbe incontrare i livelli di attività fisica quotidiani raccomandati.„

I ricercatori riconoscono parecchi modi migliorare sopra il loro studio in futuro, compreso la considerazione dell'intervallo di età più ampio dei bambini, il paragone delle popolazioni supplementari di studio e la raccolta dei dati longitudinali che misurano lo sviluppo economico e la variazione di stile di vita all'interno di singola popolazione transitioning. D'importanza, gli autori continueranno a cercare i modi applicare meglio i loro risultati per migliorare la salubrità fra lo Shuar ed altre popolazioni globalmente.

Urlacher, un co-direttore della salubrità a lungo termine di Shuar e la cronologia di vita aggettano, ha passare più di 25 mesi che vivono con lo Shuar dal 2011.

“Realmente mi preoccupo per lo Shuar,„ Urlacher ha detto. “La scienza è emozionante, ma, infine, speriamo che la nostra ricerca possa contribuire a migliorare la salubrità fra lo Shuar, negli Stati Uniti ed altrove.„