Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dimentico? Guardi allora

Un nuovo articolo interessante descrive la scoperta di un gene in mouse che pregiudica il grado di richiamo di memoria in diversi momenti del giorno. Hanno trovato che questo gene rende i mouse più dimentici allora immediatamente prima che svegliano. Chiamando questo possibilmente “il primo gene in mouse specifico a recupero di memoria„, i ricercatori ritengono che possano cominciare a scoprire che cosa rende gli esseri umani dimentici pure. La ricerca nominata, “l'orologio Hippocampal regolamenta il recupero di memoria via dopamina e da fosforilazione indotta PKA GluA1„, è pubblicata nelle comunicazioni della natura del giornale.

Credito di immagine: Igor Stevanovic/Shutterstock
Credito di immagine: Igor Stevanovic/Shutterstock

Dimenticanza

Dimenticare è una parola che non significa niente molto ad la maggior parte di noi. Tuttavia, nei termini neuropsicologici, implica molto. La dimenticanza potrebbe significare che non ricordate qualcosa perché mai non realmente lo avete imparato, nel senso che mai non realmente ha entrato nella vostra memoria. Molti informazione irrilevanti sono in questa categoria. Per esempio, potreste ` dimenticare' il nome di nuova persona che avete incontrato appena un breve mentre fa.

Un'altra categoria di dimenticanza non sta riuscendo a recuperare le informazioni richieste dalla sua posizione nel vostro cervello - come qualcosa sapere molto bene ma non potete richiamare.

Apprendimento e dimenticare - o mai non sapere affatto?

Lo studio su formazione e su recupero di memoria è un oggetto affascinante ed è stato il fuoco di molta ricerca finora. Il trattamento di formazione della memoria è complicato. Ma molto più complesso è lo studio sulla scienza dietro dimenticare - perché la prima distinzione da fare è in mezzo se la persona realmente ha conosciuto la materia in questione e poi non è riuscito a recuperarla, o mai non lo ha conosciuto affatto.

Lo studio

I ricercatori nello studio corrente hanno installato un nuovo genere di prova di memoria che avrebbe potuto distinguere i due generi di ` che dimenticano'. Hanno esaminato le memorie di giovani mouse adulti, sia maschio che femmina. Nella prima fase, chiamata il ` che impara' la fase, hanno lasciato i mouse scoprire un nuovo oggetto per parecchi minuti. La fase prossima era fase del richiamo del `', in cui i ricercatori misurati quanto tempo era il periodo in cui i mouse hanno toccato l'oggetto la prossima volta essi lo hanno veduto. Già è conosciuto che i mouse non passano tan tempo sugli oggetti commoventi che sono abituati a loro.

I ricercatori hanno esaminato quanto tempo i mouse hanno speso il contatto dell'oggetto quando è stato presentato ai tempi differenti del giorno (non allo stesso mouse, naturalmente). Egualmente hanno ripetuto l'esperimento con i mouse che mancano del gene di BMALI 1, che codifica per una proteina che gestisce quanto altri geni sono espressi. Questa proteina è trovata per essere presente ai livelli ampiamente di variazione secondo l'ora. Per esempio, il suo livello è molto basso appena prima che dell'animale i risvegli normalmente ma è alti allora va a dormire.

Per verificare la funzione di questo gene nella formazione e nel recupero di memoria, i ricercatori hanno presentato il nuovo oggetto ai mouse appena prima tempo normale del risveglio. Poi hanno provato il suo richiamo appena prima che sono andato a dormire normalmente e 24 ore più successivamente, in due gruppi di mouse.

I risultati

Lo studio corrente ha trovato che il richiamo di nuovo oggetto era alto nel primo gruppo, ma povero nel secondo. Questo reticolo era simile in entrambi i mouse sani e mouse carenti di BMAL 1, ma la dimenticanza è stata intensificata negli ultimi. Hanno ripetuto l'esperimento con un altro oggetto e poi con un altro mouse - con gli stessi risultati.

Sono giunto alla conclusione che sebbene i mouse imparassero circa l'oggetto quando è stata presentata loro, come indicato dal primo gruppo del mouse, erano estremamente dimentici intorno al tempo appena prima tempo normale del risveglio. Ciò è il tempo connesso con i livelli molto bassi di BMAL 1. Così l'ora pregiudica il recupero di memoria e questo gene potrebbe svolgere un ruolo in questa dimenticanza.

Ritmi circadiani e richiamo di memoria

Gli studi più iniziali hanno indicato che i ritmi naturali dell'organismo che svolgono un ruolo importante nel gestire i cicli di sonno-risveglio egualmente sono compresi molto attentamente nelle mansioni dell'apprendimento e di formazione delle memorie nuove. Il ricercatore Satoshi Kida dice che lo studio corrente fornisce la prova che i ritmi circadiani egualmente regolamentano il richiamo di memoria.

Il gene di BMAL 1 è implicato nel recupero di memoria in un'area particolare del cervello chiamata l'ippocampo. Nel suo modulo normale, il gene è stato trovato per attivare i ricevitori della dopamina e per modificare altre piccole molecole che giocano una funzione di segnalazione nel cervello.

Implicazioni

Kida pensa quello che sa gli impianti del gene di BMAL 1 recuperare la memoria possono contribuire a sviluppare le nuove terapie per invertire la perdita di memoria nelle condizioni mediche umane come demenza ed il morbo di Alzheimer. Un mistero fondamentale resta risolvere, tuttavia: come contribuisce ad avere abilità di variazione di richiamo di memoria col passar del tempo oltre l'un giorno? Come avendo richiamo difficile in certi periodi del giorno aiuterebbe l'animale? Ciò è un'area circa cui Kida ed i suoi colleghi sono intensamente curiosi.

Journal reference:

Hasegawa, S., Fukushima, H., Hosoda, H. et al. Hippocampal clock regulates memory retrieval via Dopamine and PKA-induced GluA1 phosphorylation. Nat Commun 10, 5766 (2019) doi:10.1038/s41467-019-13554-y, https://www.nature.com/articles/s41467-019-13554-y

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, December 18). Dimentico? Guardi allora. News-Medical. Retrieved on April 13, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20191218/Forgetful-Look-at-the-time.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Dimentico? Guardi allora". News-Medical. 13 April 2021. <https://www.news-medical.net/news/20191218/Forgetful-Look-at-the-time.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Dimentico? Guardi allora". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20191218/Forgetful-Look-at-the-time.aspx. (accessed April 13, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Dimentico? Guardi allora. News-Medical, viewed 13 April 2021, https://www.news-medical.net/news/20191218/Forgetful-Look-at-the-time.aspx.