Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le lesioni severe della mucosa e dell'interfaccia possono accadere in bambini con polmonite batterica

Le lesioni infiammatorie dolorose dell'interfaccia e delle mucose possono accadere in bambini che sviluppano la polmonite batterica. Un gruppo di ricerca all'ospedale pediatrico Zurigo dell'università ha sviluppato di recente una nuova analisi del sangue diagnostica, che diagnostica attendibilmente i batteri come l'agente patogeno causativo ad una fase iniziale, permettendo il trattamento più specifico e la previsione circa la prognosi.

Le celle rapido di morte della mucosa nella bocca, l'occhio e le regioni genitali e le vescicole e le bolle sull'interfaccia possono essere sintomi e segni delle allergie o delle infezioni della droga. Gli ultimi possono essere avviati dai pneumoniae del micoplasma del batterio, che sono una causa ben nota di polmonite in bambini. I pneumoniae del M. possono anche essere trovati fuori dei polmoni e dell'interfaccia di grilletto e delle lesioni severe e dolorose della mucosa.

Diagnosi iniziale e chiara delle infezioni batteriche

La connessione fra DI MATTINA i pneumoniae infezione ed infiammazione dell'interfaccia e delle mucose è difficile da risultare, tuttavia: I test diagnostici sistematici possono individuare i pneumoniae del M., ma non rispondono alla domanda di se è la causa dell'infezione o se i batteri ha colonizzato soltanto l'intercapedine rinofaringea senza alcune conseguenze.

Un gruppo di ricerca all'ospedale pediatrico Zurigo dell'università quindi ha sviluppato un'analisi del sangue di ELISpot (Immunospot Enzima-Collegato), che può individuare le celle immuni specifiche (linfociti B) in 24 ore. Queste celle immuni sono dirette specificamente contro i pneumoniae del M. e soltanto diventano attive durante l'infezione.

Presto riconoscere le lesioni infiammatorie dell'interfaccia e delle mucose come infezione-avviate piuttosto di quanto droga avviate permette al trattamento più specifico e per di più, evita la restrizione delle droghe possibilmente causative.„

Patrick Meyer Sauteur, consulente in malattie infettive ed epidemiologia pediatriche dell'ospedale all'ospedale pediatrico Zurigo dell'università

Lesioni severe della mucosa e dell'interfaccia come complicazione di polmonite

La nuova analisi del sangue di ELISpot già è stata utilizzata in uno studio di polmonite di infanzia all'ospedale pediatrico Zurigo, in cui le lesioni della mucosa e dell'interfaccia la prima volta sono state studiate futuro. In un terzo di 152 bambini con polmonite, i pneumoniae del M. sono stati identificati come causa dell'infezione. Le lesioni della mucosa e dell'interfaccia sono state osservate in 23 per cento di questi casi di polmonite causati dai pneumoniae del M. - tre dei bambini hanno avuti lesioni severe, principalmente delle mucose. Al contrario, soltanto tre per cento dei bambini che hanno avuti infezioni hanno causato da altre lesioni della mucosa e dell'interfaccia sperimentate agenti patogeni.

La ragione per la quale le infezioni con i pneumoniae del M., oltre alla malattia respiratoria, piombo spesso per pelare e le lesioni della mucosa ancora completamente non è capita. Lo studio ha indicato che il sistema immunitario molto di più è stato attivato in bambini che sono stati infettati con i pneumoniae del M. ed hanno avuti l'interfaccia e lesioni mucose che in bambini con soltanto la malattia delle vie respiratorie dovuto i pneumoniae del M. “Questo porta ad una conclusione interessante: Può essere non pneumoniae del M. stesso che causa le lesioni della mucosa e dell'interfaccia, ma il sistema immunitario, che reagisce ai batteri,„ dice Meyer Sauteur.

La risposta immunitaria attacca non solo i batteri ma egualmente pela e mucose

Il gruppo all'ospedale pediatrico corrente sta studiando a che le componenti batteriche avviano questa reazione immune distinta ed a che le strutture dell'interfaccia e delle mucose sono mirate. Gli studi precedenti hanno indicato che la superficie dei pneumoniae del M. può essere molto simile alle strutture di vari tessuti nell'organismo. È quindi possibile che il sistema immunitario attacchi il corpo umano poichè non può discriminare fra le strutture batteriche ed umane del tessuto.

La nuova analisi del sangue di ELISpot permette di studiare dettagliatamente la risposta immunitaria specifica nel sangue e di fare una diagnosi esatta in pazienti con le infezioni di pneumoniae del M. “La nostra ricerca ha un impatto diretto sulla gestione del trattamento: In pazienti con le infezioni di pneumoniae del M., i sintomi possono essere migliorati non solo con il trattamento con gli antibiotici, ma anche con le droghe che modulano la risposta immunitaria possibilmente malattia-causante,„ dice lo specialista della malattia infettiva.

Source:
Journal reference:

Meyer Sauteur, P.M., et al. (2019) Frequency and Clinical Presentation of Mucocutaneous Disease Due to Mycoplasma pneumoniae Infection in Children With Community-Acquired Pneumonia. JAMA Dermatology. doi.org/10.1001/jamadermatol.2019.3602.