Gli importi raccomandati di attività fisica si sono associati con il rischio diminuito per sette cancri

Un'analisi riunita di nove studi prospettivi che comprendono più di 750.000 ritrovamenti degli adulti che hanno raccomandato gli importi di attività fisica di tempo libero è stata collegata ad un più a basso rischio per sette cancri, con parecchi tipi del cancro che hanno “una relazione risposta/della dose„. Lo studio piombo dai ricercatori all'istituto nazionale contro il cancro, l'associazione del cancro americana e Harvard T.H. Chan School della salute pubblica e compare nel giornale dell'oncologia clinica.

Mentre è lungo conosciuto che l'attività fisica è associata con un più a basso rischio di parecchi cancri, meno chiara è stata la forma della relazione e se gli importi raccomandati di attività fisica sono associati con più a basso rischio. Le linee guida aggiornate per attività ora specificano che la gente dovrebbe tendere a 2,5 - 5 ore/settimana di attività dell'moderato-intensità o 1,25 - 2,5 ore/settimana di attività vigorosa. le attività dell'Moderato-intensità sono quelle che vi ottengono mobile velocemente abbastanza o abbastanza energicamente dissiparsi tre - sei volte più energia al minuto quanto sedendosi tranquillamente (3 a 6 Mets). le attività dell'Vigoroso-intensità bruciano più di 6 Mets.

Per l'analisi corrente, i dati riuniti ricercatori da nove gruppi futuri con attività fisica auto-riferita di tempo libero e seguito per l'incidenza del cancro, esaminante la relazione fra attività fisica con un'incidenza di 15 tipi di cancri.

Hanno trovato che impegnandosi negli importi raccomandati di attività (7,5 - 15 ore INCONTRATE/settimana) è stato associato con un più a basso rischio statisticamente significativo di sette dei 15 tipi del cancro studiati, con la riduzione che aumenta con più ore INCONTRATE. L'attività fisica è stata associata con un più a basso rischio di tumore del colon negli uomini (8% per 7,5 SI È INCONTRATO le ore/settimana; 14% per 15 ore INCONTRATE/settimana), cancro al seno femminile (6%-10%), cancro dell'endometrio (10%-18%), il cancro del rene (11%-17%), il mieloma (14%-19%), il cancro di fegato (18%-27%) ed il linfoma non Hodgkin (11%-18% in donne). La reazione al dosaggio era lineare nella forma per la metà delle associazioni e non lineare per le altre.

L'analisi ha presentata alcune limitazioni: Anche con 750.000 partecipanti, i numeri pazienti erano limitati per alcuni cancri; i partecipanti erano soprattutto bianchi; c'era un numero limitato dei gruppi con le misure dettagliate di attività fisica; e gli autori hanno contato su attività fisica auto-riferita.

Gli autori concludono: “Questi risultati forniscono il supporto quantitativo diretto per i livelli di attività raccomandati per prevenzione del cancro e forniscono la prova perseguibile per gli sforzi in corso e futuri di prevenzione del cancro.„

Le linee guida di attività fisica in gran parte sono state basate sul loro impatto sulle malattie croniche come la malattia cardiovascolare ed il diabete. Questi dati forniscono l'appoggio importante che questi livelli raccomandati sono importanti a prevenzione del cancro, pure.„

Alpa Patel, Ph.D., Direttore scientifico senior di ricerca in epidemiologia all'associazione del cancro americana

Source:
Journal reference:

Matthews, C.E., et al. (2019) Amount and Intensity of Leisure-Time Physical Activity and Lower Cancer Risk. Journal of Clinical Oncology. doi.org/10.1200/JCO.19.02407.