Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova la salubrità come preoccupazione superiore per i veterani dopo la separazione dal servizio militare

Nei mesi dopo la separazione dal servizio militare, la maggior parte dei veterani più di meno sono soddisfatti con la loro salubrità che con le loro relazioni del sociale o del lavoro, hanno trovato uno studio dai ricercatori di affari dei veterani. Mentre i veterani esaminati principalmente sono stati soddisfatti con il loro benessere del sociale e del lavoro, una maggioranza stava occupando degli stati di salute fisici cronici e un terzo ha riferito gli stati di salute mentale cronici.

Secondo il Dott. Dawne Vogt del sistema sanitario di VA Boston e della Boston University, autore principale sullo studio, i risultati evidenziano l'importanza di indirizzo delle preoccupazioni della salubrità dei veterani presto.

Che cosa resta vedere è se quei veterani con gli stati di salute--quale sono stati sperimentati più comunemente dai veterani spiegati--continui a mantenere col passare del tempo gli alti livelli di benessere in altri domini di vita. Poichè è affermato che i problemi sanitari possono erodere il funzionamento in altri domini di vita, può essere che esperienza di queste persone diminuisca col passare del tempo nel loro più vasto benessere.„

Dott. Dawne Vogt, autore principale sullo studio, sul sistema sanitario di VA Boston e sulla Boston University

I risultati compaiono 2 gennaio 2019, nel giornale americano di medicina preventiva.

Una transizione di più di 200.000 di Stati Uniti membri di servizio da servizio militare ogni anno. I ricercatori hanno indicato il periodo di transizione in anticipo mentre un momento critico parlare ai veterani di sfide può affrontare nel riadattamento alla vita civile.

Per studiare che di queste sfide sono stampanti ai veterani recentemente separati, ai ricercatori dal centro nazionale di VA per PTSD ed ai colleghi ha esaminato quasi 10.000 veterani da un ruolo basato sulla popolazione di tutti i membri di separazione di servizio.

Tutti i partecipanti hanno lasciato i militari nell'autunno di 2016. I veterani sono stati esaminati dopo circa tre mesi dopo la loro separazione e poi sei mesi quello.

I ricercatori hanno trovato che la più grande preoccupazione era salubrità. Sia a tre che nove mesi dopo avere lasciato i militari, 53% dei partecipanti ha detto che hanno avute stati di salute fisici cronici. Circa 33% ha riferito gli stati di salute mentale cronici ad entrambi i punti di tempo.

Gli stati di salute il più comunemente riferiti erano dolore, problemi di sonno, ansia e la depressione cronici. Leggermente più della metà dei partecipanti hanno detto che avevano diminuito la soddisfazione con la loro salubrità fra quando in primo luogo hanno lasciato i militari ed alcuni mesi più successivamente. La soddisfazione di salubrità non ha cambiato molto fra tre e nove mesi dopo la separazione.

Mentre il fisico medica e la salute mentale erano una preoccupazione per molti veterani, alto benessere professionale e sociale riferito. La maggior parte dei partecipanti ha detto che sono stati soddisfatti con il loro lavoro e relazioni e quella del sociale essi stava funzionando bene in queste aree. Secondo Vogt, il fatto che la maggior parte dei partecipanti hanno avuti alta soddisfazione “punti culminanti del sociale e del lavoro l'elasticità della popolazione del veterano e dovrebbe fornire una certa riassicurazione a quelle responsabili circa il benessere dei veterani recentemente separati.„

Più di tre quarti dei partecipanti ha detto che erano in una relazione intima nei mesi dopo che hanno lasciato i militari. Quasi due terzi hanno riferito che hanno avute contatto regolare con i loro amici e famiglia allargata e che sono state comprese nelle loro più vaste comunità.

Più della metà dei partecipanti aveva trovato il lavoro tre mesi dopo la separazione militare. Mentre la maggior parte dei partecipanti hanno riferito l'alta soddisfazione del lavoro, il gruppo di studio ha mostrato un declino globale nel lavoro che funziona nel corso del primo anno dopo la separazione militare. Funzionamento in diminuzione anche se i tassi di occupazione globali sono aumentato. I ricercatori hanno supposto che questo declino nel funzionamento del lavoro potrebbe essere dovuto le preoccupazioni di salubrità, che sono conosciute per erodere col passare del tempo il più vasto benessere.

Lo studio egualmente ha trovato le differenze nel benessere basato su altri fattori. I veterani arruolati hanno mostrato il benessere professionale e e sociale coerente più difficile di salubrità, che gli ufficiali. I veterani che avevano spiegato ad una zona di guerra hanno avuti più preoccupazioni di salubrità che i veterani che non hanno spiegato.

C'erano egualmente parecchie differenze fra gli uomini e le donne. I veterani maschii erano più probabili essere occupati che i veterani femminili sia tre che nove mesi dopo avere lasciato i militari. Gli uomini erano egualmente più probabili riferire gli stati, l'ipertensione e ricco in colesterolo di audizione. Le donne erano più probabili firmare gli stati di salute mentale a nove mesi di post-separazione. Egualmente hanno riferito la più depressione ed ansia ad entrambi i timepoints.

I ricercatori hanno diviso i loro risultati con il programma di assistenza di transizione di VA (TAP), che aiuta la transizione dei veterani di nuovo a vita civile. Il programma è gestito insieme dal VA e dai dipartimenti della difesa ed il lavoro, in coordinazione con i dipartimenti di educazione e l'obbligazione di patria come pure dall'ufficio degli Stati Uniti della direzione del personale e dell'amministrazione degli Stati Uniti Small Business. Secondo Vogt, i risultati potrebbero contribuire A SPILLARE ed altri programmi che aiutano i veterani con il riaggiustamento a decidere come stanziare le loro risorse. Vogt scrive che i risultati “suggeriscono che forse non abbiamo bisogno di tan fuoco sulla promozione dell'occupazione ora ed hanno bisogno di più enfasi sul trattamento stati di salute mentali/fisici.„

I ricercatori dicono che i loro risultati hanno implicazioni non solo per il VA ma per l'ampia gamma di organizzazioni in tutta la nazione--più di 40.000 in tutto--che fornisca i programmi, i servizi ed il contributo ai veterani che fanno la loro transizione di nuovo alla vita civile. Storicamente, gran parte del contributo ai veterani che lasciano i militari soprattutto ha messo a fuoco sulla fornitura l'occupazione e dell'assistenza educativa e sull'informazione dei veterani dei loro vantaggi. Ma i risultati suggeriscono che le preoccupazioni della salubrità dei veterani dovrebbero essere date la priorità a, dice Vogt. Gli interventi dovrebbero anche mirare ai sottogruppi a rischio di veterani. I ricercatori hanno concluso che indirizzare le preoccupazioni della salubrità dei veterani recentemente separati potrebbe promuovere il loro più vasto benessere e riaggiustamento più a lungo termine.

Vogt precisa l'importanza di indirizzo delle sfide del riaggiustamento dei veterani prima che peggiorino ed abbiano una probabilità erodere il più vasto benessere. Dice che questa può richiedere la rivalutazione dei metodi di sostegno. “Poichè la maggior parte del supporto di transizione è mirato a ai veterani con le preoccupazioni più acute o più croniche,„ dice, “questa raccomandazione può richiedere la revisione come i programmi del veterano danno la priorità ai loro sforzi. Mentre ha significato mirare alle risorse a quelle con più grande bisogno, è migliore supportare le persone prima che le loro preoccupazioni diventino croniche quando possiamo.„

Il lavoro è in corso spiegare questo studio facendo uso dello stesso gruppo di studio. Il gruppo di ricerca sta analizzando come cambiamenti della salubrità e del benessere dei veterani durante il secondo e terzo anno dopo avere lasciato il servizio come pure come lo stato di salute iniziale dei veterani urta il loro benessere successivo in altre aree.

Source:
Journal reference:

Vogt, D.S., et al. (2019) U.S. Military Veterans’ Health and Well-Being in the First Year After Service. American Journal of Preventive Medicine. doi.org/10.1016/j.amepre.2019.10.016.