Lo studio mostra la difficoltà per annullare il danno causato da informazione sbagliata del vaccino di HPV

Il numero delle ragazze che ricevono i vaccini di HPV in Danimarca è disceso dopo che l'informazione sbagliata vaccino si è sparsa attraverso i mezzi di comunicazione danesi dal 2013 al 2016. I funzionari della sanità hanno lanciato una campagna nel 2017 che mira a correggere l'informazione sbagliata ed ad incoraggiare le ragazze ad ottenere vaccinate.

La nuova ricerca dall'università di North Carolina a Chapel Hill mostra quello, malgrado progresso sostanziale, circa 26.000 ragazze danesi rimane unvaccinated come conseguenza di informazione sbagliata vaccino. Circa 33.000 ragazze nascono annualmente in Danimarca. Fra le ragazze unvaccinated, i ricercatori pensano vedere l'altrettanto come 180 casi evitabili di cancro cervicale e di 45 morti.

I ricercatori hanno trovato che l'informazione sbagliata in mezzi di comunicazione danesi dal 2013-2016 piombo alle vaccinazioni che cadono da 50,4%. Una campagna di informazioni innestata verso i genitori interessati aiutati aumenta ancora l'assorbimento vaccino, ma l'assorbimento è ancora sotto il livello prima che l'informazione sbagliata abbia cominciato, mostrante quanto difficile è di annullare le cause di informazione sbagliata di danni.

I risultati di studio sono stati pubblicati il 7 gennaio in vaccino. L'autore principale del documento è professore di economia distinto Latané Peter R. Hansen della collina della UNC-Cappella. Hansen ha funzionato con il fabbricante di birra di Noel, professore di comportamento di salubrità alla Carolina ed al membro completo del centro del Cancro di Lineberger ed a Matthias Schmidblaicher, dottorando nel dipartimento dell'economia all'istituzione universitaria europea, sulla ricerca.

La Danimarca è un buon studio finalizzato per vedere come un paese si occupa di informazione sbagliata vaccino. Usando le storie aneddotiche, i media possono creare un'equivalenza falsa fra i reclami ingiuriosi ed i fatti scientifici. Le storie di media che comprendono le informazioni inesatte hanno tagliato l'assorbimento vaccino di HPV a metà. Il ripristino è stato lento e costoso. Le risorse stanno usande per combattere l'informazione sbagliata invece di essere usando per i vantaggi di sanità.„

Peter R. Hansen, autore principale, collina Latané della UNC-Cappella ha distinto il professore di economia

Il vaccino di HPV è sicuro e può impedire sei cancri, includenti fino a 90% dei cancri cervicali. Ricevendo il vaccino a 11 - o 12 anni è importanti perché il vaccino è più efficace a quel tempo e le infezioni cominciano spesso a 13 anni.

L'agenzia danese di salubrità, l'associazione del cancro danese e l'associazione medica danese partnered sulla campagna di informazioni, che è stata costituita un fondo per dalla salubrità del Parlamento danese e dal comitato e dall'associazione del cancro danese dell'anziano. Il costo di campagna circa $1 milione USD nei fondi del contribuente e mirato a fornire informazioni alla gente titubante circa il vaccino, rispetto alla gente poco disposta ad ottenere il vaccino per i loro bambini, che probabilmente non avrebbero non cambi ideaare, lo studio ha detto. La campagna ha messo a fuoco sulla divisione delle storie personali dalle donne con il cancro cervicale sui media sociali e sulle piattaforme digitali.

“La minaccia principale contro l'elasticità dei programmi di vaccinazione globalmente è informazione sbagliata vaccino,„ Brewer ha detto. “Quando c'è un grande calo nella copertura della vaccinazione, è quasi sempre perché c'è uno spavento vaccino infondato della sicurezza. Per esempio, il Giappone ha avuto loro goccia di tariffe della vaccinazione di HPV da 70% a 7% durante un anno. Ciò è accaduto in parecchi altri paesi e tutte erano dovuto le preoccupazioni infondate della sicurezza.„

Source:
Journal reference:

Hansen, P.R., et al. (2020) Resilience of HPV vaccine uptake in Denmark: Decline and recovery. Vaccine. doi.org/10.1016/j.vaccine.2019.12.019.