Cambiamento la struttura e della cultura di fondo di una clinica per indirizzare epidemia dell'opioide

Per i 20 per cento degli Americani che soffrono da dolore cronico, gli opioidi di prescrizione possono portare il sollievo, ma egualmente rischia. I 21 - 29 per cento stimato dei pazienti che ricevono il trattamento cronico dell'opioide abuseranno dei loro farmaci e 8 - 12 per cento svilupperanno un disordine di uso dell'opioide.

I ricercatori dei ciuffi ritengono quello che cambia le cliniche di modo ed i loro opioidi di approccio del personale--capovolgimento gli atteggiamenti e dei sistemi vecchi--ha potuto migliorare quelle statistiche. Ad una clinica della medicina di famiglia nell'area di Boston, un gruppo piombo dalla facoltà dalla scuola di medicina di Tufts University ha condotto uno studio finalizzato quinquennale dove hanno trovato che gli impianti medici possono aiutare i medici a trattare il dolore cronico in un modo che tratterrà l'uso improprio dell'opioide, mentre creando i migliori trattamenti per identificare e curare i pazienti che sviluppano un disordine di uso dell'opioide (OUD).

Il gruppo spiega il loro trattamento in un nuovo documento pubblicato questo mese nel giornale del quadro americano della medicina di famiglia.

Lo studio piombo dalla facoltà Randi Sokol della medicina di famiglia, un dolore e un medico ed educatore di dipendenza ed Allen Shaughnessy, un farmacista clinico ed educatore che conduce la ricerca asu medicina basata a prova e su processo decisionale clinico. Sia eserciti che insegni alla professione medica della famiglia a salubrità Alliance, una filiale di Cambridge della scuola di medicina dei ciuffi.

Sovente i gruppi di pronto intervento vogliono fare i cambiamenti intorno alla gestione di dipendenza e di dolore, specialmente riguardo all'opioide sicuro che prescrive e che aiuta i pazienti con l'OUD, ma hanno bisogno della cultura e del sostegno alle infrastrutture del lavoro di agire in tal modo. Uno spostamento della cultura potrebbe avere un grande impatto su come i clinici possono occuparsi dei loro pazienti. Per noi stessi e per altri clinici, abbiamo progettato uno studio finalizzato per vedere al che supporto questo potrebbe essere ed a cui potrebbe assomigliare.„

Autore corrispondente di Allen Shaughnessy, senior e

Delle 249 milione prescrizioni dell'opioide scritte negli Stati Uniti nel 2013, quasi a metà è venuto dai clinici di pronto intervento. Ma quei clinici si imbattono in spesso le barriere per preoccuparsi, da avere difficoltà comunicanti con altri prescrittori per creare una pianificazione del trattamento ad non avere addestramento in farmaci che trattano la dipendenza dell'opioide, quale buprenorfina-naloxone.

I ricercatori hanno lanciato il progetto informando la funzione medica ed i sui clinici del bisogno, sviluppando il vasto supporto istituzionale per indirizzare l'epidemia dell'opioide. Un residente ha fatto una presentazione sull'epidemia dell'opioide della comunità ed il valore del trattamento di OUD. Sokol poi ha scintillato la conversazione circa la portata dell'epidemia inviando una mappa delle tariffe locali della dose eccessiva.

Dopo, i ricercatori hanno introdotto i nuovi sistemi, strutture e supporto del personale alla clinica, includente:

  • linee guida clinica di ampiezza per la gestione del dolore cronico, in base a prova ed a best practice
  • controllo corrente dei pazienti sugli opioidi attraverso un programma tenente la carreggiata di prescrizione, i questionari e le prove di tossicologia
  • facendo uso delle cartelle mediche elettroniche comuni per promuovere cura di collaborazione intorno alla prescrizione sicura, al video ed alla risposta ai comportamenti pazienti aberranti
  • metrica e tenere la carreggiata di sviluppo di miglioramento di qualità le misure
  • pazienti cronici d'aiuto di dolore con le strategie comportamentistiche, quali riduzione di sforzo, la ristrutturazione conoscitiva e le routine che promuovono il buon sonno
  • sviluppare un servizio di consultazione per supportare i fornitori di pronto intervento con i casi relazionati complessi di dipendenza e di dolore
  • facendo uso ad un di un approccio basato a gruppo con le visite del gruppo ai pazienti dell'ossequio con l'OUD
  • fornendo a tutto il personale l'istruzione e formazione intorno a dolore ed a dipendenza
  • patrocinio dell'addestramento clinica di ampiezza sull'inversione della dose eccessiva dell'opioide
  • certificazione di tutti i fornitori di pronto intervento per prescrivere buprenorfina-naloxone
  • facendo uso delle riunioni del personale per dividere le storie pazienti e per promuovere una cultura che destigmatizes la dipendenza, osservante la come malattia cronica piuttosto che un venire a mancare morale

Riconoscendo il bisogno, la clinica ha adottato prontamente tutti questi cambiamenti nel corso del tempo di studio, essenzialmente cambiante la cultura della clinica intorno alla gestione del dolore cronico e ad indirizzare il disordine di uso dell'opioide.

Il nostro studio finalizzato evidenzia l'importanza di esame degli aspetti di cura clinica che non sono considerati tipicamente quando parla alle popolazioni pazienti complesse. Abbiamo messo a fuoco sul cambiamento la struttura e della cultura di fondo di una clinica per fornire alla la cura di collaborazione, interdisciplinare, basata a gruppo e basata a prova che eventualmente aiuterà i nostri pazienti con dolore e dipendenza cronici. Speriamo che altre cliniche usino questa serie di caso da esempio per come possono supportare le pratiche di prescrizione sicure e svolgere un ruolo nel rispondere all'epidemia devastante dell'opioide.„

Randi Sokol, primo autore sullo studio

Source:
Journal reference:

Sokol, R., et al. (2020) A Change Management Case Study for Safe Opioid Prescribing and Opioid Use Disorder Treatment. The Journal of the American Board of Family Medicine. doi.org/10.3122/jabfm.2020.01.190223.