La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale

Per i pazienti adulti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale -- uno dei moduli più rari e più micidiali di tumore al cervello -- chirurgicamente eliminare l'intero tumore può aggiungere molti mesi o potenzialmente anni di sopravvivenza oltre quello offerto da radiazione e dalla chemioterapia, secondo i risultati di uno studio delle cartelle sanitarie piombo dai ricercatori al centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel.

La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale
Credito di immagine: Alicia Ortega, ms

I ricercatori precisano che la sopravvivenza per questi tumori è rimanere povera, con una lunghezza mediana di sopravvivenza di otto mesi dopo la diagnosi nella gente che riceve soltanto una biopsia. Tuttavia, se la rimozione chirurgica totale è un'opzione per i pazienti, i dati nelle registrazioni studiate suggeriscono che potrebbero amplificare questo numero ad una mediana di 16 mesi o di più.

Conoscere che cosa questi ambulatori possono fare potrebbe aiutare i neurochirurghi, gli neuro-oncologi ed i pazienti ha un migliore senso di cui prevederci così può avanzare in avanti verso migliore cura standardizzata per questi tumori rari e critici.„

Debraj Mukherjee, M.D., M.P.H., guida di studio, assistente universitario di neurochirurgia alla scuola di medicina di Johns Hopkins University e un membro del centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel

I risultati sono stati riferiti il 16 ottobre online nel giornale dell'Neuro-Oncologia.

Ogni anno, circa 10.000 pazienti negli Stati Uniti sono diagnosticati con i gliomi di prima scelta, cancri aggressivi che risultano da un tipo della cellula cerebrale chiamato glia, che formano “l'armatura„ dell'organo. Soltanto una piccola frazione di questi cancri si formano nel tronco cerebrale, una struttura di memoria critica per quasi tutti funziona necessario per vita, quali la frequenza cardiaca, la respirazione e la coscienza.

A causa della natura vitale di questa regione, i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale sono stati trattati tradizionalmente soltanto tramite la chemioterapia e la radiazione. Tuttavia, negli ultimi anni, Johns Hopkins e parecchi altri centri medici accademici intorno al mondo hanno potuti accedere sicuro ai tumori con le zone sicure dell'entrata del cosiddetto “tronco cerebrale,„ permettendo la chirurgia per i tumori precedentemente inoperanti.

Di conseguenza, un numero crescente dei pazienti ha optato per rimozione parziale o totale dei loro tumori, secondo i ricercatori. Ma perché i gliomi sono rari e la disponibilità del trattamento chirurgico relativamente recente, è stato difficile da confrontare i trattamenti e poco chiaro che genere di chirurgia del vantaggio di sopravvivenza conferisce.

Per scoprire, Mukherjee, con il collega postdottorale Adham M. Khalafallah, M.D., M.B.B.Ch. ed i loro colleghi del centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel ha usato i dati dal database della sorveglianza, dell'epidemiologia e del risultato finale dell'istituto nazionale contro il cancro (SGOMBRO), un'estesa raccolta di informazioni sui malati di cancro derivato dalle registrazioni in 19 regioni geografiche che coprono circa 35% della popolazione degli Stati Uniti. Una ricerca di questo database, coprente un periodo dal 1973 al 2015, ha risultato 103 pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale che hanno subito una biopsia (15%) o un certo intervento chirurgico (85%) per i loro tumori. Di coloro che ha avuto chirurgia, circa 19% ha subito la rimozione chirurgica totale.

Oltre informazioni sugli interventi, lo SGOMBRO che le registrazioni hanno compreso una ricchezza di altri dati su questi pazienti, compreso l'età, corre, stato civile, dimensione del loro tumore, fin dove si era sparso, se il trattamento radioattivo postoperatorio fosse fatto e lunghezza della sopravvivenza dopo la diagnosi.

Quando i ricercatori hanno analizzato questi informazioni, hanno trovato la sopravvivenza significativamente più lunga in pazienti che hanno avuti chirurgia. Rispetto alla lunghezza mediana di sopravvivenza di otto mesi dopo che la diagnosi in pazienti che hanno avuti appena una biopsia, coloro che ha avuto una resezione parziale ha sopravvissuto a circa 11 mese ed a coloro che ha avuto una resezione totale lorda ha sopravvissuto a circa 16 mesi. In una frazione dei pazienti che hanno avuti altri fattori si sono associati con la sopravvivenza più lunga, quale la più giovane età e lo stato civile, sopravvivenza mediana con una resezione totale era fino a quattro volte più superiore ai pazienti che hanno avuti soltanto biopsie.

In futuro, Mukherjee aggiunge, potrebbe essere possibile per amplificare la sopravvivenza ancora ulteriore identificando i biomarcatori che potrebbero contribuire a personalizzare i quali trattamenti potrebbero avvantaggiare i pazienti più.

Source:
Journal reference:

Doyle, J., et al. (2019) Association between extent of resection on survival in adult brainstem high-grade glioma patients. Journal of Neuro-Oncology. doi.org/10.1007/s11060-019-03313-w.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Johns Hopkins Medicine. (2020, January 10). La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale. News-Medical. Retrieved on May 31, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200109/Surgical-removal-of-tumor-may-boost-survival-of-patients-with-brainstem-high-grade-gliomas.aspx.

  • MLA

    Johns Hopkins Medicine. "La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale". News-Medical. 31 May 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200109/Surgical-removal-of-tumor-may-boost-survival-of-patients-with-brainstem-high-grade-gliomas.aspx>.

  • Chicago

    Johns Hopkins Medicine. "La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200109/Surgical-removal-of-tumor-may-boost-survival-of-patients-with-brainstem-high-grade-gliomas.aspx. (accessed May 31, 2020).

  • Harvard

    Johns Hopkins Medicine. 2020. La rimozione chirurgica del tumore può amplificare la sopravvivenza dei pazienti con i gliomi di prima scelta del tronco cerebrale. News-Medical, viewed 31 May 2020, https://www.news-medical.net/news/20200109/Surgical-removal-of-tumor-may-boost-survival-of-patients-with-brainstem-high-grade-gliomas.aspx.